Deutsche Telekom pensa a tariffe flat

Pare che nei quartieri generali del colosso tedesco si pensi a come introdurre una tariffa all'americana nelle connessioni internet. Incertezze, però, ce ne sono tante

Berlino - Quando Telekom Austria dovette rinunciare alle tariffe flat per le connessioni alla rete, tutte le grandi compagnie telefoniche europee hanno dovuto rallentare sulle ipotesi di eliminare le tariffe a tempo sull'accesso ad internet. In Austria, infatti, la forte popolarità acquisita in brevissimo tempo dalla proposta dell'azienda telefonica ha portato ad una congestione delle linee fino a quando è divenuto "inevitabile" ritornare al minutaggio per limitare le connessioni.

Ora pare che i papaveri più alti di Deutsche Telekom abbiano intenzione di valutare la possibilità di percorrere la strada delle tariffe flat. Stando alle agenzie che si sono occupate delle voci che circondano gli uffici del colosso tedesco, in questi giorni le ipotesi riguarderebbero un "rimaneggiamento" della connettività ISDN, con l'introduzione di sistemi per lo sfruttamento di bande ridotte che possano però essere offerte al costo di un'unica chiamata.

Gli operatori sono tutti con gli occhi puntati alle mosse di Deutsche Telekom, dalle quali potrebbero dipendere anche le attività delle altre compagnie continentali. Di certo, finché non si sarà in grado di offrire tariffe flat, la internet europea continuerà a rimanere a grande distanza dalla tanto invidiata rete americana, per accedere alla quale le tariffe di connessione non hanno mai conosciuto modelli diversi dal flat rate.