Alfonso Maruccia

Apple impone il silenzio a certi sviluppatori

La casa della mela morsicata ricorda a chi si vede rifiutata una applicazione per iPhone che il rifiuto stesso non può essere divulgato. Pena la scomunica, naturalmente

Roma - A Cupertino, si sa, hanno una passione tutta particolare per i vincoli di non-disclosure (NDA) riguardo il software che può girare, essere programmato o venduto sull'Apple Store agli utenti. Di come funzioni il kit di sviluppo per iPhone non possono parlare nemmeno coloro che, in teoria, dovrebbero insegnarlo nei college, e ora tale requisito di segretezza è stato esteso anche a quelli che si vedranno rifiutata la distribuzione di una appliance sul suddetto store.

Seguendo la tradizionale politica di ferreo controllo su quello che nell'esclusivo ecosistema della mela può girare e quello che invece non ne è meritevole, Apple ha cominciato a mettere nero su bianco, nei messaggi comunicanti il rifiuto delle applicazioni di cui sopra, che "The information contained in this message is under non-disclosure". Il software non finirà su iPhone, avvisano gravemente da Cupertino, ma voi non lo dovrete dire in giro e mantenere la frustrazione, la delusione o qualsiasi altra cosa nel segreto dell'animo vostro.

Secondo MacRumors.com la corrispondenza tra gli iProgrammatori e la casa-base già dovrebbe essere secretata dagli stessi vincoli di NDA, ma evidentemente la Grande Mela dell'elettronica di consumo preferisce ribadirlo in maniera chiara e inequivocabile in ogni possibile occasione. Come effetto pratico dell'obbligo di non divulgazione, Apple potrà tra l'altro evitare di dover rispondere alle critiche sulle sue politiche di selezione riguardo i contenuti in vendita per iPhone.
Critiche che si sono fatte ad esempio sentire nel caso del ritiro dallo store dei cloni di celebri brand videoludici di qualche decennio fa, e che hanno tra le altre cose alimentato un gustoso umorismo a base di diagrammi di flusso sulle fasi decisionali attraverso cui passa l'applicazione trombata proprio sul nascere.

Il pensiero corre naturalmente anche a un facile confronto tra iPhone e Android, con Google che ha scelto, al contrario di Apple, una politica del "c'è posto per tutti" senza alcun apparente controllo alla fonte, in maniera non dissimile da quel GoogleTube a cui pure si ispira palesemente lo store delle appliance per il nuovo sistema operativo mobile di Mountain View.

C'è a tal proposito chi già preconizza una sorta di guerra tra il meglio del meglio degli sviluppatori, tutti accasati con Apple e il suo compiaciuto elitarismo monolitico (o, per meglio dire, la volontà di controllo e monopolio su tutto quanto passi per l'iMondo), e il "crapware", il resto che si affanna a rilasciare pezzi di codice non particolarmente degni di menzione per Android sperando di costruirci sopra un business.

Alfonso Maruccia
230 Commenti alla Notizia Apple impone il silenzio a certi sviluppatori
Ordina
  • sarà contento di questa notizia:

    http://www.macbidouille.com/news/2008-10-01/#17152

    We have decided to drop the non-disclosure agreement (NDA) for released iPhone software.

    We put the NDA in place because the iPhone OS includes many Apple inventions and innovations that we would like to protect, so that others don’t steal our work. It has happened before. While we have filed for hundreds of patents on iPhone technology, the NDA added yet another level of protection. We put it in place as one more way to help protect the iPhone from being ripped off by others.

    However, the NDA has created too much of a burden on developers, authors and others interested in helping further the iPhone’s success, so we are dropping it for released software. Developers will receive a new agreement without an NDA covering released software within a week or so. Please note that unreleased software and features will remain under NDA until they are released.
    non+autenticato
  • mai compreso apple...meglio bill gates del finto santo apple....jobs dovrebbe prendere il posto di veltroni ...tutti e 2 si dichiarano santi e sono dei mistificatori.
    non+autenticato
  • ottimo argomento, medioman
    non+autenticato
  • Secondo me è stato lui a rivelare la cosa.
    Rosicava perché gli è stata bloccata l'app, e quindi ha voluto condividere il rosicamento con gli altri.
  • W IL SYMBIAN , LINUX E WINDOWS!
    non+autenticato
  • grazie ci mancava questo commento!!! e android dove lo metti??

    oppure sei uno di quelli che pensa che google inc sia il male supremo e che microsoft sia, con il suo 90% del mercato (raggiunto come lo ha raggiunto), ingiustamente soggetta ad una campagna di diffamazione atta a metterla in cattiva luce da giornalisti comunistoni "attivissimi e non passivissimi" ( grande sabina... uno dei passaggi piu' illuminati della storia della satira italiana... volutamente fraintesoPerplesso ) ???

    iphone propone un modello di business goloso per gli sviluppatori... sviluppare per altre piattaforme puo' non essere meno costoso anzi come si puo' leggere in vari articoli sviluppare per blackberry e altri e' anche piu' costoso... se poi sei uno studente che programma per hobby e' non vuole diffondere il proprio lavoro e' un altro discorso... qua stiamo parlando di modelli di distribuzione industriale non di campagne ideologiche!!
    non+autenticato
  • Il modello di business è goloso in effetti, ma secondo te è corretto che dopo 6 mesi di lavoro mi rifiutano senza spiegazioni valide un'applicazione e non posso fare nulla? (neppure dirlo!)

    mah...speriamo che android si diffonda è inizi la concorrenza, quando e se apple vedrà che il modello free di android è accettato dagli utenti e non dà problemi magari inizierà a prendere maggiormente in considerazione gli sviluppatori (che gli fanno guadagnare quel 30% per ogni vendita che non è poco).

    Demetrio
    non+autenticato
  • il rischio e' implicito nel contratto che un programmatore accetta... il programmino di posta per gmail e' stato rifiutato perche' a detta di apple "rischia di indurre in errore l'utente" e "non porta features consistenti al programma built-in" scuse? realta'? bho nn lo so... sta di fatto che i "6 mesi" imnpiegati dal programmatore non sono buttati via... che questi invece di "becerare" creando pubblicita su se stesso aggiunga features al suo prodotto e lo riproponga al vaglio di apple... i minuti o le ore che ha speso a questionare la cosa su internet poteva impiegarli per estendere le funzionalita' del suo programma... su android nn mi esprimo ne in bene ne in male... non e' argomento di discussione il modello di business di uno o dell'altro... qua si sta parlando di quanto apple sia cattiva ad usare una nda... ossia di vuoto spinto
    non+autenticato
  • E se invece il programma venisse rifiutato perchè nel 4G inseriranno proprio qualcosa di simile e non volessero avere concorrenza interna dal 3G + SW dedicato ?
    E poi proprio loro vogliono venire a parlare di qualità del software su iphone che hanno fatto passare quella boiata del simulatore di accendino ?
    Un programma capace di fare solo 1+1 sarebbe infinitamente più utile ed interessante.
  • grazie del tuo contributo.. come dicevo sto articolo si basa su vuoto spinto come il tuo commento... insomma di se e ma e' lastricata la strada del trolletto di turno...
    non+autenticato
  • Apple non cambierà mai di una virgola perchè il suo ecosistema è basato su degli adepti che potrebbero venire letteralmente inculati 20 volte al giorno, ringrazierebbero e si rammaricherebbero di non essersi messi in una posizione tale da rendere migliore l'esperienza.
    Un decimo delle cose provate sul aifon basterebbero per lasciarlo sugli scaffali e costringere apple a cambiare registro (parlassimo di nokia sarebbe esattamente così) ma visto che non avviene niente di tutto questo è evidente qual'è "l'utente" tipo di apple.
  • ma tutto sto livore antiapple da cosa ti viene?? da piccolo volevi l'ipod ma nn te lo hanno comprato??
    non+autenticato
  • Perchè dovrei volere un coso come l'ipod ?
    Cosa me ne dovrei fare ?
    A differenza di te, la mia vita prosegue benissimo senza dover far vedere al prossimo quanto sono ricco (anzi scusa, dire "ricco" è da sfigati, mi devo correggere com'è scritto su certi jeans: I'am Rich) e figo.
  • "a differenza di me" !??
    quante cose presupponi..

    quanta arroganza nelle tue parole...

    tanta quanta quella che critichi in chi sceglie un brand piuttosto che un altro... quindi nn sei un troll sei solo un un fanboy al contrario... era meglio se eri un trolletto

    io 15 anni fa ho scelto cosa usare per lavoro e divertimento... e continuo a scegliere... vedo il buono e il marcio ovunque... a differenza tua nn mi faccio accecare da preconcetti e livori vari... continua a presupporre

    confermo l'idea che hai dei problemi se hai sti travasi di bile ogni volta che l'argomento e' apple...
    non+autenticato
  • vedo
    > il buono e il marcio ovunque...

    Si vede, visto che non accetti la possibilità che apple stia tirando un po' troppo la corda.
  • Io posso scrivere un programma ( un semplice programma che mi permette di fare 4 calcoli che uso sul lavoro ) metterlo su un mio iphone senza doverlo mandare in america?

    E se questo richiede continui aggiornamenti?
  • - Scritto da: pippo75
    > Io posso scrivere un programma ( un semplice
    > programma che mi permette di fare 4 calcoli che
    > uso sul lavoro ) metterlo su un mio iphone senza
    > doverlo mandare in
    > america?
    >
    > E se questo richiede continui aggiornamenti?

    il tuo iPhone?...

    anche so lo hai pagato (caro) è più LORO che tuo...
    non+autenticato
  • > il tuo iPhone?...

    correggiamo, l'iphone in mio comodato d'uso.
  • - Scritto da: pippo75
    > > il tuo iPhone?...
    >
    > correggiamo, l'iphone in mio comodato d'uso.

    da quanto ne so, non puoi, perche' non hai il certificato rilasciato dalla Apple e quindi il tuo iPhone si rifiutera' di installarlo.

    Ecco perche' i programmatori poi scelgono altro...
    non+autenticato
  • Sarebbe bello se i soldi che uno dà ad apple per il suo aifon fossero anche loro in comodato d'uso...
  • - Scritto da: pippo75
    > Io posso scrivere un programma ( un semplice
    > programma che mi permette di fare 4 calcoli che
    > uso sul lavoro ) metterlo su un mio iphone senza
    > doverlo mandare in
    > america?
    >
    > E se questo richiede continui aggiornamenti?

    Sì, guarda i programmi di distrubuzione Ad Hoc ed Enterprise:
    http://developer.apple.com/iphone/program/distribu...
    Teo_
    2413
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 19 discussioni)