Wow, DSL è futuro in America

Lo Yankee Group non ha dubbi: sebbene i cable modem siano destinati a rimanere ancora a lungo i re dell'accesso veloce ad internet, le tecnologie DSL cambieranno tutto

New York (USA) - La promozione ufficiale delle tecnologie DSL a sistemi in grado di rivoluzionare lo status della connettività americana è arrivata nelle scorse ore da uno dei principali osservatori di mercato USA, lo Yankee Group.

Secondo gli esperti anche se i cable modem, ovvero i device per le connessioni via cavo (mezzo diffusissimo negli Stati Uniti per l'infrastruttura televisiva), sono destinati a rimanere ancora a lungo il principale strumento di accesso veloce ad internet, i sistemi DSL, sul lungo periodo, sono destinati a vincere.

Lo Yankee Group sostiene che già in questi mesi il numero di connessioni ad internet attraverso tecnologie della "famiglia" DSL, come l'ADSL, sta "chiudendo" il divario con i cable modem. Alla fine del 1999, spiega la società di rilevazione, l'accesso veloce era diffuso in 1,4 milioni di famiglie americane, entro il 2004 questo numero salirà a 16,6 milioni di famiglie con 7 milioni di connessioni DSL.
TAG: adsl