Intrappolato dal fantasma ADSL

Un ADSL che finché non se ne va non consentirà l'ingresso di un altro ADSL in carne ed ossa. Talvolta non basta urlare il proprio orrore, occorre invocare i ghostbusters

Roma - Questa proprio la devo raccontare. Finalmente la mia zona è stata coperta dal servizio ADSL a settembre scorso. Ho richiesto, quindi, l'attivazione ADSL a Tiscali, che mi ha risposto che non poteva provvedere all'attivazione perché la Telecom non gli aveva attivato le centrali.

Bene, il 18 settembre richiedo alla Telecom (al 191 business, dal quale dipendo) il contratto per Alice Flat, ma ho dovuto richiamare il 19 ed il 20, perchè nessun fax mi veniva inviato. Il 23 settembre invio il fax compilato e firmato, ma telefonando al 191 in data 30 settembre del fax nessuna traccia, anzi mi invitano a inviarlo di nuovo.

Dopo diverse telefonate, al 191 non sapevano dirmi se e quando era stata avviata la pratica per l'attivazione dell'ADSL. Addirittura il 14 ottobre un operatore ha anche messo in dubbio che io avessi inviato il fax, mentre nel pomeriggio dello stesso giorno un altro operatore mi diceva che l'ordine di lavoro era stato emesso il 9 ottobre.
Dopo varie ulteriori telefonate, il 17 ottobre un operatore mi ha detto che delle mie due richieste non c'era alcuna traccia, e nemmeno dell'ordine di lavoro.
Spazientito ho mandato un fax col quale provvedevo a disdire la richiesta, ed ho richiesto nuovamente a Tiscali il servizio ADSL. Il 30 ottobre ricevo una telefonata dalla ditta ITEL di Catania, che voleva fissare un appuntamento per l'installazione della linea ADSL Telecom.

Oggi chiamo nuovamente il 191 e mi dicono che stanno provvedendo stamane alla cancellazione della mia richiesta. Mi chiedo: il comportamento ed il funzionamento della Telecom è corretto? Riuscirò mai ad avere l'ADSL nel mio studio? E meno male che siamo nel 2002...

L'ultima? Non solo oggi non ho ancora attivato l'ADSL ma Tiscali mi dice che Telecom riferisce che ho già una linea ADSL attiva (ma qui non ho nulla) e Telecom mi dice che la mia linea è libera. Che devo fare?

Corrado Vigo - agronomo

Ciao Corrado
difficile consigliarti per il meglio. Come prima cosa senz'altro racconterei tutta questa vicenda con dovizia di particolari in una raccomanda a/r inviata a Telecom Italia, alla tua filiale di zona, e per conoscenza a Tiscali. Basterà? Faccelo sapere. Ciao! Alberigo Massucci
TAG: adsl
9 Commenti alla Notizia Intrappolato dal fantasma ADSL
Ordina
  • ... dopo 50 giorni in attesa di Alice l'ho mandata a quel paese e adesso vado tranquillo con Tiscali.
    non+autenticato
  • probabilmente il negozio era molto minimal... oppure la cimice era molto grossa e rumorosa, tipo la ventola di questo Pc.. sembra un elicottero!!!
    oppure ancora può darsi che provocasse scariche sul cell. oppure interferisse con l'attività del registratore di cassa....

    e cmq.. secondo me questo dettaglio è stato omesso... più che un insulto era un consiglio, sul genere...: "marescià... ma comme le ha messe 'ste cimmici?!?! ma che testa di caxxo"
    un conisglio sul genere impara dai tuoi errori e riprova sarai più fortunato...

    mah.. esagg!!!
    non+autenticato
  • Se mi mandi una mail magari posso vedere cosa si puo fare,conosco e ci lavoro con ste cose....webcam_messanger@hotmail.com
    non+autenticato
  • Spettabile Redazione di Punto Informatico,
    innanzitutto i miei complimenti per il Vostro lavoro, trovo la Vostra testata insuperabile per bontà e validità dei contenuti.

    Dopo avere letto sul forum numerose situazioni analoghe alla mia, mi sono deciso a metterVi a conoscenza anche del mio caso, riguardante la mancata (a tutt'oggi sono passati oltre 50 giorni) segnalazione da parte di ATLANET a TELECOM ITALIA di cessazione del servizio ADSL che avevo attivato.
    In conformità alla delibera n.182/02/CONS, ho pensato di segnalare il fatto all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.
    Qui di seguito riporto il contenuto della segnalazione da me inoltrata via fax all'Authority in data di ieri, se fosse necessario posso anche inoltrarvi gli allegati in formato .pdf.

    Auspicando che il mio contributo possa in qualche misura sensibilizzare chi di dovere, rinnovo ancora i miei più sinceri complimenti e cordialmente Vi saluto.

    Giandomenico Plaino
    Udine


    ********************************************************************
    ********************************************************************

    Spett.le

    Autorità
    per le Garanzie nelle Comunicazioni
    Centro Direzionale, Isola B5
    80143 Napoli


    Tel. 081/7507111
    Fax 081/7507616

    Udine, 02/12/2002

    Oggetto: Segnalazione mancata disattivazione servizio ADSL.

    Con la presente, sono a segnalare a codesta spettabile Autorità la mia ?disavventura? nei rapporti con il gestore Atlanet.

    Di seguito riporto, in sintesi, l?elenco dei fatti accaduti:

    ·        In data 05/09 sottoscrivo un contratto (mediante invio fax allo 800-130320) con la società Atlanet per la fornitura del servizio ADSL ?Pronto e-Via?, pubblicizzato sul loro sito web http: //www.atlanet.it.
    ·        In data 07/09 per la conferma della sottoscrizione invio regolare raccomandata A.R. che viene ricevuta da Atlanet l? 11/09.
    ·        In data 26/09 ricevo in spedizione il modem inviatomi in comodato d?uso e la sera stessa attivo l?abbonamento con la prima connessione.Il risultato è disastroso; non scarico oltre i 10 kb/s ma talvolta si va anche a meno?che vergogna.
    ·        In data 03/10 (quindi all?interno dei 10 gg che mi spettano per il diritto di recesso), dopo giornalieri e svariati contatti al loro customer care telefonico (800-130300), senza ottenere miglioramenti, invio un fax e chiedo la disdetta del servizio, per la pochezza delle prestazioni.
    ·        In data 04/10 inoltro raccomandata A.R ufficializzando la disdetta. Nella stessa data provvedo anche a restituire (secondo istruzioni dell?operatrice del customer care Atlanet) l?apparecchiatura, estinguendo pertanto ogni mio obbligo e richiedendo la disattivazione del servizio, al fine di potermi liberare la linea. (vedi allegati)
    ·        In data 09/10 (timbro postale a Roma), Atlanet riceve la mia raccomandata.
    ·        In data 28/10 sottoscrivo un ordine via web con Telecom Italia per la fornitura del servizio ADSL Alice.

    Allo stato attuale delle cose Telecom Italia non può attivare Alice perché risulta ancora attivo il servizio ADSL di Atlanet!!!! (vedi allegato).
    Telecom Italia mi ha chiaramente detto che risulta ancora attivo il vecchio contratto con Atlanet e fino a quando non ricevono la richiesta di ?cessazione servizio? da Atlanet stessa loro non possono attivarmi Alice.
    Ovviamente ho più volte contattato il servizio ?Customer Care? di Atlanet per sollecitare, ma?niente, l?operatore del call center mi ha solo fatto presente che hanno trasmesso a Telecom la richiesta di cessazione e quindi loro sono a posto?
    Al 187 di Telecom, per contro, non risulta inoltrata nessuna richiesta di cessazione.
    Ho richiamato Atlanet e chiaramente, ho dapprima chiesto dei riferimenti più appropriati, come ad esempio il documento con cui avevano inoltrato la richiesta a Telecom Italia, niente!
    Ho chiesto allora di poter parlare con un responsabile (anche perché non mi sembrava onesto ed opportuno discutere con un operatore che comunque svolge il suo lavoro), ci doveva pur essere qualcuno con cui fare il punto per uscire da questa ingarbugliata situazione ed esprimere il mio disappunto.
    La risposta dell?operatore è stata disarmante:
    ?No, mi dispiace, non abbiamo neanche noi i recapiti telefonici dei nostri responsabili, si figuri, altrimenti, quanta gente li chiamerebbe??
    ?ed ha concluso così:
    ?Comunque tenga presente che per una disattivazione sono normali tempi di 60-90 giorni??
    Come??? Ma non siamo nell? ?era di Internet????
    O forse il Medioevo non è mai tramontato dal punto di vista burocratico??
    O forse non è che veramente nella giungla delle Telecomunicazioni si parla tanto del monopolio di Telecom Italia salvo poi dimenticare che reali alternative a livello di fornitura del servizio non ce ne sono?
    Intendo dire linee proprietarie, non puro unbundling?diciamo che alcuni operatori ?non dominanti? stanno facendo proprio una bella figuraccia (basta leggersi qualche forum tematico per rendersi conto della poca professionalità e competenza dimostrate anche da, un nome su tutti, Wind-Infostrada).
    Premetto che, oltre a utilizzo il computer a casa per aggiornamento professionale e per studio (sono sistemista informatico e programmatore), e sono ancora, a distanza di oltre 50 giorni, impossibilitato ad utilizzare il servizio ADSL di Telecom?sinceramente mi sembra che si sia ormai passato ogni limite.
    Voglio sensibilizzare questa Spettabile Autorità al fine di porre a conoscenza lo stato di degrado e di non-assistenza riservato ai propri clienti da parte di Atlanet, confido in un Vostro intervento risolutore in merito.
    Inoltre ho intenzione di inviare questa mia per conoscenza anche a diverse riviste specializzate del settore.
    In attesa di una Vostra gradita risposta, Vi porgo

    Distinti saluti.

    Giandomenico Plaino
    non+autenticato
  • Non sento mai parlare di ADSL di tin.it gestito da SEAT pagine gialle.
    A mè reso disponibile in 7 giorni e senza problemi.
    non+autenticato
  • Mah, sarai stato fortunato o... io è un mese che ho fatto richiesta per lavoro e ancora nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non sento mai parlare di ADSL di tin.it
    > gestito da SEAT pagine gialle.
    > A mè reso disponibile in 7 giorni e senza
    > problemi.

    Ah si ???
    Io sto aspettando da "solo" 30 gg e, dopo ben 15 solleciti, ancora nulla !!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)