Con 4mila euro Firenze ti fa maestro

Giunge alla quinta edizione il Master in Multimedia Design dell'Università di Firenze, corso a cui collabora anche la RAI e che offre, dicono i promotori, ottime opportunità di lavoro

Roma - "Qualificarsi per le nuove professioni del mondo del lavoro". Si potrebbe sintetizzare così lo slogan con cui viene promossa in queste ore la quinta edizione del Master in Multimedia Design dell'Università di Firenze, un megacorso che "laurea" con 4.132 euro di spesa.

Il Master promosso dall'Università è realizzato con la collaborazione della RAI, della Mediateca Regionale Toscana e con il supporto del Centro per la Comunicazione ed Integrazione dei Media, Centro di Eccellenza riconosciuto dal MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca).

Stando all'Università fiorentina, la stretta collaborazione con grandi aziende impegnate nel settore, come SEAT o IlSole24Ore, permette ai nuovi "maestri del multimedia" di avere ottime chance di impiego.
La nuova edizione del master inizierà il 13 gennaio 2003 e si annuncia una battaglia all'ultimo sangue per le iscrizioni: sono solo 45 i posti per i laureati in discipline umanistiche e scientifiche. A rendere la corsa al posto ancora più densa di suspence è l'apertura del Master non solo agli italiani ma anche a chi proviene dalla UE, dagli USA e dall'America Centrale. La battaglia comincia il 10 dicembre

"Il Master in Multimedia - si legge in una nota - si qualifica come master universitario di I livello a numero chiuso e riconosce un totale di 64 crediti formativi. Il programma di studi è definito per formare esperti nella progettazione e sviluppo di contenuti e fornire gli strumenti tecnici per la realizzazione di soluzioni e prodotti multimediali e applicazioni in Internet. Gli ammessi possono scegliere tra due indirizzi specialistici rispettivamente incentrati sullo studio e l'applicazione di linguaggi per i nuovi media, per l'editoria elettronica on- e off-line, e sull'animazione grafica e la composizione di video digitale per la postproduzione".

La formazione avviene presso la sede RAI Toscana in laboratori attrezzati, tra giugno e luglio, per un totale di circa 900 ore di cui 600 in laboratorio. "A seguire, - si legge nella nota - uno stage operativo di tre mesi presso aziende nazionali ed estere specializzate nel settore dei New Media".

Altre info sono qui.
TAG: italia
7 Commenti alla Notizia Con 4mila euro Firenze ti fa maestro
Ordina
  • Questa domanda la rivolsi alla segreteria quando il corso era alla sua terza edizione e veniva anche allora sbandierato come grande opportunità, purtroppo non ebbi che risposte vaghe ed approssimative, tipo: "ma, si qualcuno lavora in Rai..."
    Non so se nel frattempo sono state rese pubbliche le carriere di chi ha frequentato quel master...
    non+autenticato
  • tipo: "ma,
    > si qualcuno lavora in Rai..."
    > Non so se nel frattempo sono state rese
    > pubbliche le carriere di chi ha frequentato
    > quel master...

    No so, ma credo che tu lo possa chiedere direttamente a tutti gli ex-diplomati del Master.
    Io l'ho frequentato tre anni fa e ci arrivavo con una laurea in lettere che, notoriamente, non spalanca le porte del mondo del lavoro. Non so cosa intenda tu per "carriera", ma a me il master è servito per lavorare e per capire la differenza tra chi si occupa di multimedia in maniera professionale e chi invece si sente già "web designer etc.." solo ha imparato a fare un po' di copia&incolla di html.
    Certo, se ti aspetti che un master ti porti per mano dalla festa di laurea al cda della rai....

    non+autenticato
  • Ciao, ho frequentato il Master nel 2001. Avevo una laurea in Informatica ma la passione per gli effetti speciali. Se e'servito il Master? A me personalmente si per avere dei contatti utili che difficilmente sono reperibili per persone fuori dal giro. Adesso lavoro in una societa'di post-produzione a Milano (80% pubblicita' ed effetti speciali cinematografici) come sviluppatore di plug-in per Maya e come modellatore/animatore. Cio'che ricordo con piu' piacere del Master e'il clima e le persone che ho incontrato; mentalita' e background diversi messi a confronto sono un bel cocktail. E' chiaro che il Master e' un punto di inizio e io non l'ho scelto perche' avevo bisogno di trovare un lavoro ma perche' avevo una passione. Ho visto che per molti dei ragazzi che non avevano nessuna dimestichezza con le macchine ed i programmi e'stato davvero utile. Fate voi...

    Mikele

    PS non iscrivetevi se non sapete dove sbattere la testa e state cercando disperatamente un lavoro.
    non+autenticato
  • chi ha appena finito lo stage, cioè la sottoscritta, sta aspettando di sapere se sarà inserito nell'organico dell'azienda, spedisce nel frattempo tanti curricula (cosa che sta dando i suoi frutti per i numerosi colloqui già fissati), e si trova ad aver acquisito una quantità impagabile di competenze e professionalità.
                                               -vale

    non+autenticato
  • Il solito corso di formazione per spillare 8 milioni a dei poevri sprovveduti.......un tempo c'era la scuola per operatori televisivi di San Sepolcro...quando era di voga il video.....ora che c'è internet...la storia si ripete..

    un produttore multimediale da 15 anni
    non+autenticato
  • prima di dare un giudizio da "veterano del multimedia" consiglierei di adre un'occhiata ai corsi , ai docenti e anche a i prodotti degli studenti nei vari anni.
    Dando una maggiore occhiata al sito ufficiale di può notare che non si parla solo di Internet, ma anche di comunicazione, post-produzione e grafica 3d.
    Il master in multimedia è oramai alla 5 edizione e mi sembra veramente un pò riduttivo e superficiale parlare di "solito corso...per poveri sprovveduti".
    Sul sito ci sono informazioni a volontà e non una semplice mail di richiesta informazioni, come in molti altri master italiani.
    Caro produttore multimediale da 15 anni, scendi giù dal piedistallo e fermati un attimo a pensare che ci sono tante persone giovani che non hanno la tua esperienza ma che comunque vogliono entarre in questo mondo nel modo che loro ritengono più opportuno.
    Iniziamo un pò a riconoscere il segno dei tempi e prendere il meglio da essi, invece che criticare senza sapere e utilizzando giudizi da cattedratico nel deserto.
    non+autenticato
  • Avendo già lavorato in ambienti disparati non mi sento molto sprovveduta. Al master di Firenze abbiamo imparato a usare gli strumenti per la produzione multimediale e anche realizzato "prodotti" che danno la misura di quanto abbiamo appreso.
    Io sto ultimando lo stage e mi sono trovata molto bene, nonostante il master sia stato il mio primo ingresso nel mondo dell'informatica.
    Come molti amici del master invio curriculum e mi do da fare. Il periodo non è dei migliori, ma Internet non è una moda (come sembra lasciare intendere il "guru" con i 15 anni di esperienza) e spero ci sia spazio per tutti.
    Chiara
    non+autenticato