Windows 2000, sotto il vestito.. UH!

Microsoft mette a nudo ad un gruppo di aziende ben selezionate il codice sorgente di Windows 2000, una mossa che pare ispirata da vicino alla filosofia di sviluppo open source. Ma naturalmente, qui si guarda e non si tocca

Seattle (USA) - Dopo aver messo a nudo a sorpresa e per pochi eletti il codice sorgente di Windows CE 3.0, Microsoft ora annuncia un piano, chiamato Enterprise Source Licensing Program, per togliere i veli anche a Windows 2000.

Inizialmente, le grosse aziende a poter avere accesso al codice saranno circa un migliaio, tutte dislocate sul territorio americano, ma Microsoft sostiene che molto presto questa strategia verrà estesa anche al di fuori degli Stati Uniti, prima fra tutte l'Europa.

La mossa del big di Redmond, naturalmente, non ha come obiettivo quello di permettere la modifica del codice di Windows, ma piuttosto offre la possibilità per i clienti importanti di poter meglio integrare e ottimizzare le proprie applicazioni e avere un aiuto nel debugging delle stesse.
Tuttavia a molti risulta chiaro come questa nuova strategia prenda direttamente spunto dalla filosofia di sviluppo del software open source e dall'esempio di grande flessibilità e malleabilità che Linux ha portato con sé.

In verità, questa mossa non è del tutto nuova visto che già in precedenza Microsoft aveva concesso in licenza il codice sorgente di Windows a produttori hardware e centri di ricerca accademici, ma di certo assume ora le proporzioni di una grande "apertura". E qualcuno, ironizzando, si è domandato quanto tempo passerà prima di veder passare su Gnutella un file zippato di nome "Windows_code.zip"...
75 Commenti alla Notizia Windows 2000, sotto il vestito.. UH!
Ordina
  • "Yu Kai, a salesman at one of Beijing's biggest computer stores, is all in favor of using homegrown software to break Microsoft Corp.'s dominance in China - - if only someone could show him how it works."

    "At Yu's shop in suburban Zhongguancun, Chinese-made computers from Legend Holdings Ltd. and Great Wall Computer Co. use one of two competing operating systems: Microsoft's Windows or a local version of Linux -- named Red Flag Linux to stir national pride -- written by a company controlled by President Jiang Zemin's son, Jiang Mianheng."

    "So far, computers with the Windows software installed are selling briskly, even though they are 80 percent more expensive, Yu said. Customers with Linux-installed models, meantime, are asking to swap for Windows."

    "Nobody knows how to use Linux," Yu said. "All our customers have asked us to change Linux back to Windows because they don't know how to use it. Linux doesn't provide handbooks, discs or training classes."

    non+autenticato
  • Tutti contro Redmond? Ma sai leggere l'inglese?

    Persino in un paese dove vige un sistema totalitario e Linux è venduto dal figlio del premier espressione del partito unico chi compra un PC vuole Windows. In un paese dove "volere" risuta una pratica molto pericolosa.

    OK. Se i cinesi riescono a scegliere Windows a dispetto di ciò che dice il loro regime, allora posso stare tranquillo e godermi il mio Windows senza timore di dover installare un giorno o l'altro Linsux, cedendo a quello che un commentatore acuto di questo forum ha definito "'68 informatico".

    - Scritto da: Alien
    > "Yu Kai, a salesman at one of Beijing's
    > biggest computer stores, is all in favor of
    > using homegrown software to break Microsoft
    > Corp.'s dominance in China - - if only
    > someone could show him how it works."
    >
    > "At Yu's shop in suburban Zhongguancun,
    > Chinese-made computers from Legend Holdings
    > Ltd. and Great Wall Computer Co. use one of
    > two competing operating systems: Microsoft's
    > Windows or a local version of Linux -- named
    > Red Flag Linux to stir national pride --
    > written by a company controlled by President
    > Jiang Zemin's son, Jiang Mianheng."
    >
    > "So far, computers with the Windows software
    > installed are selling briskly, even though
    > they are 80 percent more expensive, Yu said.
    > Customers with Linux-installed models,
    > meantime, are asking to swap for Windows."
    >
    > "Nobody knows how to use Linux," Yu said.
    > "All our customers have asked us to change
    > Linux back to Windows because they don't
    > know how to use it. Linux doesn't provide
    > handbooks, discs or training classes."
    >
    non+autenticato


  • - Scritto da: Darth Vader
    > Tutti contro Redmond? Ma sai leggere
    > l'inglese?
    >
    > Persino in un paese dove vige un sistema
    > totalitario e Linux è venduto dal figlio del
    > premier espressione del partito unico chi
    > compra un PC vuole Windows. In un paese dove
    > "volere" risuta una pratica molto
    > pericolosa.
    >
    > OK. Se i cinesi riescono a scegliere Windows
    > a dispetto di ciò che dice il loro regime,
    > allora posso stare tranquillo e godermi il
    > mio Windows senza timore di dover installare
    > un giorno o l'altro Linsux, cedendo a quello
    > che un commentatore acuto di questo forum ha
    > definito "'68 informatico".

    Come ti ho scritto poco fa, ti ripeto con meno cortesia, non hai sfoghi? Ti senti oppresso dai comunisti cattivi che ti vogliono togliere il tuo giocattolo?
    E' cosi' divertente vivere tutta la vita partecipando a una flame permanente?
    Chi era il commentatore acuto, o meglio' qual'era il thread di cui parli?
    Sembra che qualsiasi cosa imposta dall'alto, anche la migliore, non sia gradita da nessuno.
    Era divertente su questo tema un racconto breve di Fredric Brown, intitolato in italiano "e ora, un messaggio dal nostro sponsor" (A Word from Our Sponsor)
    non+autenticato
  • Nel mio intervento sopra non ho affermato che Linux sia comunista (un SO non può esserlo, anche chiamandosi Red Flag, se mai chi lo scrive o il concetto di free software potrebbe esserlo).

    Ho solo affermato che la Cina è un regime totalitario dove non è possibile esprimere un libero pensiero (se sei un informatico avrai sentito della mutanda censoria che il regimen di Pechino vuol mettere all'internet e della pena di morte per gli hackers).

    - Scritto da: Stefano Calzetti
    >
    >
    > - Scritto da: Darth Vader
    > > Tutti contro Redmond? Ma sai leggere
    > > l'inglese?
    > >
    > > Persino in un paese dove vige un sistema
    > > totalitario e Linux è venduto dal figlio
    > del
    > > premier espressione del partito unico chi
    > > compra un PC vuole Windows. In un paese
    > dove
    > > "volere" risuta una pratica molto
    > > pericolosa.
    > >
    > > OK. Se i cinesi riescono a scegliere
    > Windows
    > > a dispetto di ciò che dice il loro regime,
    > > allora posso stare tranquillo e godermi il
    > > mio Windows senza timore di dover
    > installare
    > > un giorno o l'altro Linsux, cedendo a
    > quello
    > > che un commentatore acuto di questo forum
    > ha
    > > definito "'68 informatico".
    >
    > Come ti ho scritto poco fa, ti ripeto con
    > meno cortesia, non hai sfoghi? Ti senti
    > oppresso dai comunisti cattivi che ti
    > vogliono togliere il tuo giocattolo?
    > E' cosi' divertente vivere tutta la vita
    > partecipando a una flame permanente?
    > Chi era il commentatore acuto, o meglio'
    > qual'era il thread di cui parli?
    > Sembra che qualsiasi cosa imposta dall'alto,
    > anche la migliore, non sia gradita da
    > nessuno.
    > Era divertente su questo tema un racconto
    > breve di Fredric Brown, intitolato in
    > italiano "e ora, un messaggio dal nostro
    > sponsor" (A Word from Our Sponsor)
    non+autenticato
  • Cosa c'e' di strano... succede anche nelle migliori famiglie.
    non+autenticato
  • sono proprio ridicoli!
    ma in realtà se la stanno facendo sotto.
    si stanno preparando ad affrontare chi sviluppa software con un metodo nuovo e funzionale.
    piano piano, amici della MS.. le mutande le calerete completamente!!
    :)
    non+autenticato

  • Attento. Non è detto che chi cala le mutande non lo faccia perché si sta preparando a mettertelo nel didietro.


    - Scritto da: OpenNap
    > sono proprio ridicoli!
    > ma in realtà se la stanno facendo sotto.
    > si stanno preparando ad affrontare chi
    > sviluppa software con un metodo nuovo e
    > funzionale.
    > piano piano, amici della MS.. le mutande le
    > calerete completamente!!
    > Sorride
    non+autenticato
  • o hai PAURA che ti TROVIAMO TUTTI I BACKDOOR, I BACHI, e ALTRO?!!!!!!
    Ma lo devi buttare sulla piazza, a disposizione di tutti e non come tua pratica accompagnato da 1 quintale di LICENZE, PROIBIZIONI, MINACCE DI ARRESTO E ALTRO.
    Lo sai benissimo qual'è il sospetto che si ha su di te ed i tuoi SO; appena si accede a INTERNET, hai finestre x entrare nei pc che usano i tuoi SO.
    non+autenticato
  • La mossa puzza smaccatamente di buonismo e dimostrazione di intenti verso il dipartimento di giustizia americano e il giudice che si deve pronunciare sullo smembramento di M$.

    Non ricordo con precisione se la messa a disposizione del codice sorgente di Windoze fosse uno dei punti della sentenza, ma in ogni caso va nella direzione di soddisfare i politici di Washintgton (D.C. non Seattle).

    L'unica vera critica alla mossa di Redmond è che dovrebbero far vedere il codice anche a terzi non industriali, come l'EFF o associazioni di consumatori. Una sorta di garanzia per gli utenti che non ci sono backdoor, trappole antiprivacy, ecc.

    non+autenticato
  • tutte le versioni d win escono con delle backdoor.
    poi vengono kiuse man mano che qualcuno le scopre con delle patch ben confezionate e preparate in precedenza.

    - Scritto da: pecus
    > La mossa puzza smaccatamente di buonismo e
    > dimostrazione di intenti verso il
    > dipartimento di giustizia americano e il
    > giudice che si deve pronunciare sullo
    > smembramento di M$.
    >
    > Non ricordo con precisione se la messa a
    > disposizione del codice sorgente di Windoze
    > fosse uno dei punti della sentenza, ma in
    > ogni caso va nella direzione di soddisfare i
    > politici di Washintgton (D.C. non Seattle).
    >
    > L'unica vera critica alla mossa di Redmond è
    > che dovrebbero far vedere il codice anche a
    > terzi non industriali, come l'EFF o
    > associazioni di consumatori. Una sorta di
    > garanzia per gli utenti che non ci sono
    > backdoor, trappole antiprivacy, ecc.
    >
    non+autenticato
  • Te sei 1 MATRIX, non hai capito di quali BAKDOOR si parla;
    sono le BACKDOOR attraverso le quali quei pici di REDMOND Ti controllano quando sei connesso ad INTERNET, alla faccia della PRIVACY e della SICUREZZA.
    Per questo che non SPUTANO FOURI IL CODICE SORGENTE, sanno che li SPUTTANEREMO subito.
    SPUTA FUORI I CODICI BILL, oramai lo sai, NON CI FACCIAMO PIU' PRENDERE IN GIRO DA TE.


    - Scritto da: bughunter
    > tutte le versioni d win escono con delle
    > backdoor.
    > poi vengono kiuse man mano che qualcuno le
    > scopre con delle patch ben confezionate e
    > preparate in precedenza.
    >
    > - Scritto da: pecus
    > > La mossa puzza smaccatamente di buonismo e
    > > dimostrazione di intenti verso il
    > > dipartimento di giustizia americano e il
    > > giudice che si deve pronunciare sullo
    > > smembramento di M$.
    > >
    > > Non ricordo con precisione se la messa a
    > > disposizione del codice sorgente di
    > Windoze
    > > fosse uno dei punti della sentenza, ma in
    > > ogni caso va nella direzione di
    > soddisfare i
    > > politici di Washintgton (D.C. non
    > Seattle).
    > >
    > > L'unica vera critica alla mossa di
    > Redmond è
    > > che dovrebbero far vedere il codice anche
    > a
    > > terzi non industriali, come l'EFF o
    > > associazioni di consumatori. Una sorta di
    > > garanzia per gli utenti che non ci sono
    > > backdoor, trappole antiprivacy, ecc.
    > >
    non+autenticato
  • > associazioni di consumatori. Una sorta di
    > garanzia per gli utenti che non ci sono
    > backdoor, trappole antiprivacy, ecc.
    >

    Hai perfettamente ragione. Temo solo che dovremo aspettare degli anni prima di avere questa agranzia (che, tra parentesi, è garantita su qualsiasi altro prodotto: perchè sul software questa eccezione, tutta a danno del consumatore)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Topoldo
    > ..., tra parentesi, è
    > garantita su qualsiasi altro prodotto:
    > perchè sul software questa eccezione, tutta
    > a danno del consumatore) ...

    Sei proprio sicuro? Per un caso sai esattamente cosa c'è dentro e come funziona la tua TV? Per non parlare dell'automobile? E il cellulare... il suo software (perchè guarda che ce n'è in abbondanza) lo conosci? Ne hai i sorgenti? No? E allora, perchè lo usi?

    Meditare..........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)