Linux/Un inizio d'anno ricco di novità

Ecco una sintesi delle principali novità riguardanti il mondo Linux in questo primo scorcio del 2000

Il 2000 per Linux sembra essere un ottimo anno e la IDC, in una recente analisi del mercato network, ha affermato che Linux è il sistema operativo di rete con crescita maggiore. Solo nel 1998 sono stati installati più di 750.000 server, con una crescita del 212%
ed una quota di mercato del 17% tra i nuovi server installati.

La prima novità arriva dal fronte di sviluppo del Kernel di Linux.
E' oramai matura la release 2.3 che tra poco diventerà versione stabile.
Grandi cambiamenti soprattutto dal punto di vista del networking. Nella futura versione 2.4 troveremo riscritti buon parte dei network driver e la gestione dello stack TCP/IP diventerà multithreading, migliorando così qualcosa che già viene considerato il migliore sul mercato. Per la terza volta il sistema di amministrazione delle politiche di firewall cambierà: dalla nuova versione il "netfiltering" renderà il filtraggio dei pacchetti più duttile ed allo stesso tempo anche più sicure le politiche di gestione dei firewall. Inoltre sarà finalmente possibile utilizzare e gestire al meglio controller e hard disk Ultra ATA 66 ed il processore Athlon di AMD.

Altra novità degna di nota è l'apertura del portale SourceXchange realizzato da Hewlett-Packard e dalla casa Editrice O'Reily con lo scopo di favorire la diffusione del codice sorgente degli applicativi per Linux. Qui, attraverso un sistema simile a quello delle aste virtuali, domanda e offerta s'incontrano per la realizzazione di nuovi applicativi per Linux. Gli utenti potranno usufruire del servizio semplicemente registrandosi, mentre i produttori dovranno versare un canone.
SuSE ha presentato per la prima volta al MacWorld di San Francisco una release di Linux Suse per PowerPc. Questa versione, come le altre, lavora con gli Administration Tools (utility per la gestione) YaST (Yet another Setup Tool), idoneo per l'update, il backup e l'amministratore del sistema, e SaX (SuSE advancedX Configuration) che facilita il setup dell'ambiente grafico X. La SuSE ha presentato, inoltre, presso il MacWorld un engineering sample per i calcolatori Macintosh basato sulla versione attuale 6.3 della SuSE Linux. La data di rilascio di SuSE Linux per PowerPC è prevista per la primavera di quest'anno.

Grosse novità dal fronte della gestione del file system (ext2) di Linux.
Anche un sistema operativo come Linux ha alcune limitazioni nella gestione del file system, in particolare i singoli file non possono avere una dimensione maggiore di 2 GB e non dispone di journaling. E' in fase di sviluppo un nuovo file system per Linux che utilizzerebbe la tecnologia delle transazioni. Tale tecnologia, già adottata da altri sistemi operativi come Windows NT ed Irix, permetterebbe di abbattere il muro dei 2 GB di dimensione massima dei file e garantirebbe una maggiore sicurezza e velocità.

Anno nuovo, vita nuova. Anche IBM "passerà a Linux" ed ha annunciato che supporterà tutte le versioni attualmente in circolazione, in tutte le nazioni in cui è presente. Inoltre intraprenderà azioni di co-marketing, di supporto, di sviluppo e di education con i quattro distributori commerciali di Linux: Caldera Systems, Pacific HiTech, Red Hat Software e SuSE Holding. Inserirà Linux, alla fine dell'anno, nella suite WebSphere e rilascerà a breve IBM Host on Demand per Linux, software basato su Java che consente di collegarsi ai server aziendali utilizzando un Web browser.

Giuseppe Augiero