Belluzzo (ex MS): Linux più competitivo di Windows

L'ex dirigente Microsoft dichiara il suo amore per Linux e lancia pepatissimi commenti sull'ermetismo del gigante del software verso il software open source

Seattle (USA) - Critiche molto pepate quelle che Rick Belluzzo, ex dirigente di Microsoft ed ora CEO di Quantum, ha scagliato contro il gigante di Redmond durante un'intervista a Computerworld.

Belluzzo, che la scorsa primavera rassegnò le dimissioni da chief operating officer di Microsoft, ha rivelato come la sua dipartita dal gigante del software lo abbia finalmente liberato "dal pianto greco" provocato dalla minaccia rappresentata da Linux. A suo dire, ogni più piccolo accenno, in Microsoft, al supporto verso Linux o ad altri software open source, veniva sonoramente bocciato, e questo sia nelle riunioni interne che nei meeting con i partner.

"Io non sono stato un sostenitore di Linux in Microsoft: non avrei potuto credere in Linux stando dentro Microsoft", ha affermato Belluzzo, che ha aggiunto di essere convinto che "Linux è chiaramente la più grossa minaccia che Microsoft si sia mai trovata ad affrontare".
Belluzzo sembra poi suggerire quali siano stati i motivi dietro alla decisione di abbandonare Microsoft.

"Il mio stile è molto differente da quello di Microsoft... La gente al di fuori dell'azienda lavorava con me. Per esempio, se qualcuno sollevava come tema di discussione Linux, io non saltavo su urlando, ma cercavo di parlarne pacatamente e confrontare le idee. Questo è un approccio davvero diverso da quello che normalmente viene usato in Microsoft", ha affermato l'ex dirigente.

In Quantum, un'azienda che dopo aver venduto a Maxtor la divisione hard disk si è focalizzata sulla produzione di dispositivi per lo storage aziendale, Belluzzo sostiene di aver puntato molto sul software open source, che ritiene "più economico e modulare rispetto a Windows".

"Io credo che Linux sia una soluzione nettamente più competitiva, per le comuni aziende, rispetto a Windows", ha dichiarato Belluzzo, scagliando poi contro la sua ex azienda il macigno più pesante: "Microsoft ha un bel po ' di lavoro da fare per rendere Windows altrettanto potente e flessibile di Linux in combinazione con alcuni altri tool".
57 Commenti alla Notizia Belluzzo (ex MS): Linux più competitivo di Windows
Ordina
  • continueranno a parlare di Linux come se fosse il miglior sistema operativo, facile, ricco di applicazioni professionali in grado di competere con quelle che ci sono per gli OS commerciali, bug's free, piu' veloce, piu' sicuro per il desktop etc..... sara' inutile.

    Questa storiella va bene per intortare quegli utenti che usano il computer per navigare, ascoltare musica e duplicare CD audio.

    Linux e' un ottimo OS ma non puo' competere con Windows e con OSX poiche' le carenze di drivers, applicazioni e giochi ne fanno un sistema insufficente per chi e' abituato da anni alla liberta' di utilizzo offerta dagli Os commerciali.

    Montare Linux vuol dire rinchiudersi in mondo limitato e chi lo prova, spinto dalle favole degli estremisti, se ne accorge nei primi 10 minuti di utilizzo (a prescindere dai problemi di dipendenze, e difficolta' di utilizzo).

    Bisognerebbe parlare di linux con oggettivita' e non spinti dall'odio che si prova per la MS e Bill Gate perche' chi utilizza windows in modo produttivo e se ne fotte della MS e se ne fotte di linux.

    Il problema di Linux non e' Linux ma i coglioni estremisti che ne danneggiano l'immagine facendo credere che sia qualcosa che non e'.

    Morale: Abbasso gli estremisti rompicoglioni e viva linux.
    non+autenticato
  • ma tu che distro usi? e che versione del kernel hai?
    non+autenticato

  • > Linux e' un ottimo OS ma non puo' competere
    > con Windows e con OSX poiche' le carenze di
    > drivers, applicazioni e giochi ne fanno un
    > sistema insufficente per chi e' abituato da
    > anni alla liberta' di utilizzo offerta dagli
    > Os commerciali.

    queste sono carenze commerciali, non tecnologiche.
    sai che c'è gente che pensa che sia tecnicamente impossibile giocare a quake o rtcw su linux, perchè "linux non supporta la multimedialità"?

    > Montare Linux vuol dire rinchiudersi in
    > mondo limitato e chi lo prova, spinto dalle
    > favole degli estremisti, se ne accorge nei
    > primi 10 minuti di utilizzo (a prescindere
    > dai problemi di dipendenze, e difficolta' di
    > utilizzo).

    io non mi sento in un mondo limitato. navigo in tutti i siti, apro tutti i documenti in formati office, guardo film, chatto.
    quanto alle difficoltà di utilizzo sono d'accordo, ma possono essere superate usando un po' la testa.
    linux non è un sistema per utonti, e visto che anche gli utonti hanno i loro diritti, linux si trova in svantaggio per quanto riguarda la facilità. però, se linux non può essere il sistema degli utonti, potrebbe almno essere il sistema dei professionisti e degli studenti di informatica.


    > Bisognerebbe parlare di linux con
    > oggettivita' e non spinti dall'odio che si
    > prova per la MS e Bill Gate perche' chi
    > utilizza windows in modo produttivo e se ne
    > fotte della MS e se ne fotte di linux.

    non è esatto dire che se ne fotte... diciamo che non passa tutto il suo tempo a maledire ms o linux.
    quanta brava gente conosco che odia linux semplicemente perchè non riesce ad usarlo... e allora giudica qualsiasi questione riguardante linux solo per pregiudizi.
    lo stesso succede con ms...

    > Il problema di Linux non e' Linux ma i
    > coglioni estremisti che ne danneggiano
    > l'immagine facendo credere che sia qualcosa
    > che non e'.

    esistono in ogni situazione, gli estremisti.
    linux ne ha di problemi "tecnici". pensiamo a quelli.

    > Morale: Abbasso gli estremisti rompicoglioni
    > e viva linux.

    viva!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > queste sono carenze commerciali, non
    > tecnologiche.
    > sai che c'è gente che pensa che sia
    > tecnicamente impossibile giocare a quake o
    > rtcw su linux, perchè "linux non supporta la
    > multimedialità"?

    La multimedialita' in realta' un po manca. Basta sentir parlare gli utenti linux di videogiochi, dicono che dovrebbero rimananere sulle consoles. Considera che per rendere una piattaforma multimediale serve uno standard su quale far appoggiare gli sviluppatori e chi produce HW multimediale.
    Si chiama DirectX e sotto linux OpenGL non basta visto che puo' rispondere solo al Direct3D.

    > io non mi sento in un mondo limitato. navigo
    > in tutti i siti, apro tutti i documenti in
    > formati office, guardo film, chatto.
    > quanto alle difficoltà di utilizzo sono
    > d'accordo, ma possono essere superate usando
    > un po' la testa.
    > linux non è un sistema per utonti, e visto
    > che anche gli utonti hanno i loro diritti,
    > linux si trova in svantaggio per quanto
    > riguarda la facilità. però, se linux non può
    > essere il sistema degli utonti, potrebbe
    > almno essere il sistema dei professionisti e
    > degli studenti di informatica.

    Si ma non esiste solo navigare, apire documenti e vedere filmati. La gente che lavora o gioca con il pc, passa molto piu' tempo a fare tutt'altro. Sotto linux mancano le applicazioni e non e' colpa di linux putroppo.

    > non è esatto dire che se ne fotte... diciamo
    > che non passa tutto il suo tempo a maledire
    > ms o linux.
    > quanta brava gente conosco che odia linux
    > semplicemente perchè non riesce ad usarlo...
    > e allora giudica qualsiasi questione
    > riguardante linux solo per pregiudizi.
    > lo stesso succede con ms...

    Sinceramente non conosco gente che odia linux ma conosco gente che odia MS e tira fuori una marea di stronzate per screditarlo.

    > esistono in ogni situazione, gli estremisti.
    > linux ne ha di problemi "tecnici". pensiamo
    > a quelli.

    Bravo.

    > > Morale: Abbasso gli estremisti
    > rompicoglioni
    > > e viva linux.
    >
    > viva!

    ... c'e' moltissimo da fare pero'... e finche' si fara' tutto in funzione della MS... le cose rimarranno cosi per molto.
    non+autenticato

  • >
    > La multimedialita' in realta' un po manca.
    > Basta sentir parlare gli utenti linux di
    > videogiochi, dicono che dovrebbero
    > rimananere sulle consoles. Considera che per
    > rendere una piattaforma multimediale serve
    > uno standard su quale far appoggiare gli
    > sviluppatori e chi produce HW multimediale.
    > Si chiama DirectX e sotto linux OpenGL non
    > basta visto che puo' rispondere solo al
    > Direct3D.

    dicono male, secondo me.
    directx e opengl sono già uno standard, ma purtroppo su linux si possono usare solo le opengl.
    directx è roba microsoft, non credo che sarebbe legale farne un porting per linux.
    giochi opengl come quake3 funzionano su linux quanto e meglio che con windows!
    directx resta la bestia nera per i giocatori linux.


    > Si ma non esiste solo navigare, apire
    > documenti e vedere filmati. La gente che
    > lavora o gioca con il pc, passa molto piu'
    > tempo a fare tutt'altro. Sotto linux mancano
    > le applicazioni e non e' colpa di linux
    > putroppo.

    già.
    però non sono tantissime, e ci sono molte persone che possono sbattersene.
    io per creare siti uso quanta, e non ho esigenze di grafica.
    credo di essere un buon target.Sorride
    sarò mica l'unico, spero!
    un'esempio su tutti dove windows NON SERVE: la pubblica amministrazione.

    > Sinceramente non conosco gente che odia
    > linux ma conosco gente che odia MS e tira
    > fuori una marea di stronzate per
    > screditarlo.

    io sì. si tratta per lo più di linuxari falliti.
    e certo, conosco anche molta gente che spara stronzate contro ms.

    > ... c'e' moltissimo da fare pero'... e
    > finche' si fara' tutto in funzione della
    > MS... le cose rimarranno cosi per molto.

    è vero. purtroppo molte risorse vanno sprecate nel tentare di adeguarsi agli standard closed che vanno a braccetto con windows.
    speriamo che questa situazione cambi. prima di tutto nei formati dei documenti per l'ufficio e nei formati web.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Linux e' un ottimo OS ma non puo'
    > > competere con Windows e con OSX poiche' le carenze
    > > di drivers, applicazioni e giochi ne fanno un
    > > sistema insufficente per chi e' abituato da
    > > anni alla liberta' di utilizzo offerta dagli
    > > Os commerciali.
    >
    > queste sono carenze commerciali, non
    > tecnologiche.
    > sai che c'è gente che pensa che sia
    > tecnicamente impossibile giocare a quake o
    > rtcw su linux, perchè "linux non supporta la
    > multimedialità"?

    Oggi ho sentito di peggio.
    Una persona, sapendo che uso Linux, mi ha detto "Ma come fai senza colori?".
    E al mio gesto di stupore ha aggiunto "Ma Linux non lavora mica sotto DOS?".
    non+autenticato
  • Cosi' se i loro dispositivi di storage corrompono i dati possono dare la colpa a linux e nessuno potra' controbattere, geniale.
    non+autenticato
  • appena è arrivato in quanto ha venduto la nas division che faceva prodotti con linux+samba e licenziato un po' di gente per venderla ad un subproduttore che butterà nel cesso tutto lo sviluppo fatto per usare un .NET schifezz .... Sorride

    Non c'è limite alla faccia di bronzo.

    Ah per intenderci Belluzzo è quell'omino che entra esce da Ms e nel frattempo viene assunto da produttori Hw concorrenti in modo che lipossa affossare meglio.

    Mitico il suo giro in SGI, ha introdotto i PC Intel e Windows e ha fatto buttare a SGI due anni di sviluppo su NT.
    Quando se ne è andato SGI ha buttato a mare quelle schifezze di macchine Wintel, giurando che con MS non ci avrebbe più riparlato visto il supporto scarsissimo e l'oscenità del suo OS e ha riciclato l'hw Intel mettendoci sopra GNU/Linux ....

    Tristezza.
    non+autenticato
  • hai qualche link a conferma di cio che dici ? mi incuriosisce la cosa ...
    non+autenticato
  • Per linux occorre un sistemista, per essere utilizzato seriamente in azienda.
    Per win il piu' delle volte basta l'assistenza di una ditta esterna.

    Comunque se il sistemista non e' il solito "mi so far tutto" che non sa nemmeno da che parte girarsi ma spara solo sigle e siglette tecniche e non produce nulla di concreto, e ce ne sono tantiiiiiiiiiisssssimi (saranno la rovina di Linux)...
    Bhe se ce un sistemista serio Linux risulta molto piu' produttivo di win.
    Almeno nelle Piccole e medie aziende.

    Personalmente spero in una maggiore compatibilita' win-linux sui formati dei file di Office e degli altri programmi.

    Mi "dispiace" per il caro Bill che ricevera' qualche camionata di dollari in meno ma con sto' Palladium che incombe ci sta proprio rompendo Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per linux occorre un sistemista, per essere
    > utilizzato seriamente in azienda.
    > Per win il piu' delle volte basta
    > l'assistenza di una ditta esterna.

    ..Metti il sistema nelle mani di un'esterno??

    [cut]

    > Personalmente spero in una maggiore
    > compatibilita' win-linux sui formati dei
    > file di Office e degli altri programmi.

    Gia` OpenOffice.org ci si avvicina.. E speriamo nell'XML..

    > Mi "dispiace" per il caro Bill che ricevera'
    > qualche camionata di dollari in meno ma con
    > sto' Palladium che incombe ci sta proprio
    > rompendo Triste

    Beh finalmente un po` di preoccupazioni l'Impero le da` anche agli utenti windows.. Era ora che si rendessero conto.. Ma ancora c'e` troppa gente in giro che tutti i mali che vengono dal monopolio M$ li vede come mali inevitabili... (per es. pagare carissimo il sistema op.)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > - Scritto da: Anonimo
    > > Per linux occorre un sistemista, per essere
    > > utilizzato seriamente in azienda.

    Scusa ma se chiami un esterno per configurarti win e non ti va di chiamare un esterno per sistemarti linux ??

    Una rete di linux ben configurati con permessi limitati in base al tipo di lavoro della postazione e' molto piu' stabile e richiede meno manutenzione di una rete Windows !!

    > > Per win il piu' delle volte basta
    > > l'assistenza di una ditta esterna.
    > ..Metti il sistema nelle mani di
    > un'esterno??

    Ognuno, certo ci vuole fiducia nella ditta esterna.

    > > Mi "dispiace" per il caro Bill che ricevera'
    > > qualche camionata di dollari in meno ma con
    > > sto' Palladium che incombe ci sta proprio rompendo Triste

    > Beh finalmente un po` di preoccupazioni
    > l'Impero le da` anche agli utenti windows..

    A forza di noi utenti linux che glie la meniamo ;-P
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per linux occorre un sistemista, per essere
    > utilizzato seriamente in azienda.
    > Per win il piu' delle volte basta
    > l'assistenza di una ditta esterna.

    No, non sono d'accordo. IMHO quando si ha a disposizione un tecnico preparato, che sia interno o esterno, non c'e' questa differenza. Windows sembra funzionare anche in assenza di personale esperto, ma questo non e' un vantaggio.
    non+autenticato
  • "sembra funzionare" è mitico.
    non+autenticato
  • Mi sa che in microsoft lavorano come in mc donald's, sono un esempio entrambi di spinta regressione sociale.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)