Il sito di Blair coperto di insulti

All'apertura dei forum online si è verificata una aggressione verbale contro Blair e contro il capo dell'opposizione. Assunta al volo una persona pronta a cancellare ciò che non piace

Londra - 400 milioni di lire: questo il costo annuale aggiornato per coprire le spese di gestione del sito di Downing Street. E questo perché, oltre alle spese tradizionali, da qualche ora è stato assunto un censore ufficiale che ha il compito di togliere, cancellandole dalla rete, le castagne dal fuoco di Tony Blair.

Stando al Sunday Times, infatti, nelle ore che hanno seguito l'apertura di alcuni nuovi forum "liberi" di discussione sul sito, le pagine sono state coperte di insulti e slogan contro il primo ministro britannico ma anche contro l'opposizione, creando quello che il giornale londinese chiama "grave imbarazzo". Da qui l'esigenza avvertita dall'amministrazione di vigilare 24ore su 24 per rimuovere tutto ciò che c'è di offensivo prima che venga letto da utenti e, soprattutto, giornalisti?
TAG: mondo