Vincenzo Gentile

Quelle console sono sprecone

Tenere la console in stand-by costa caro, sia per la bolletta che per l'energia che si spreca. In attesa di nuove console, meglio cambiare le abitudini dei gamer, per risparmiare soldi ed elettricità

Roma - Che i prodotti tecnologici incidano pesantemente sulle bollette dell'energia elettrica è cosa nota a molti. A ribadirlo e raccontarlo a chi ancora non lo sa è un nuovo studio promosso negli Stati Uniti dall'ente di tutela ambientale Natural Resources Defense Council (NRDC) volto a dimostrare tutto il peso dello stand by di una console.

le tre consolePer lo studio sono state prese in considerazione le tre regine del mercato: Wii di Nintendo, Xbox 360 di Microsoft e PlayStation3 di Sony. Analizzando i dati, emerge chiaramente come la console di casa Nintendo sia la meno affamata di elettricità, incidendo di soli 7 dollari sulla bolletta di chi decide di non premere mai il tasto di spegnimento.

Diverso il discorso per Xbox 360, che arriva ad incidere per una somma di 103 dollari annuali nella versione 2007 e ben 143 nella versione 2008. Podio in negativo per la console di casa Sony, con 143 dollari di consumo extra per la versione 2007 e ben 160 per la versione 2008. I dati complessivi portano a consumi totali maggiori di 10 volte rispetto a chi spegne la console quando non è in uso.
Considerando che solo negli Stati Uniti le console risiedono nel 40% delle abitazioni, lo spreco energetico si traduce in cifre con diversi zeri: secondo gli autori dello studio, tutta l'elettricità sprecata dai gamer statunitensi basterebbe per soddisfare il fabbisogno energetico di una grande città come San Diego.

Una soluzione possibile al problema parte dall'educazione degli utenti al rispetto e all'uso consapevole: "Le aziende che producono le console, così come quelle che sviluppano i giochi dovrebbero lavorare insieme per realizzare una campagna di sensibilizzazione utile ad incoraggiare gli utenti a spegnere le console dopo aver terminato di giocarci" si legge nella nota di presentazione dello studio.

Inoltre ci sarebbe ancora da lavorare per le aziende produttrici affinché siano implementati sistemi di risparmio energetico: attualmente alcune console supportano già strumenti simili, ma va detto che sono spesso sepolti in menu di non facile consultazione.

L'idea di console del futuro disegnata da NRDC e soci prevede alcune feature che influiscono sul risparmio energetico, come ad esempio funzionalità di shutdown attivata in automatico dopo tre ore di inutilizzo, nonché uno sleep button sul controller. Per quanto riguarda le software house che sviluppano a tutti gli effetti i giochi, si dovrebbe cercare di inserire un'efficiente funzionalità di autosalvataggio dei dati, in modo da non perdere i progressi effettuati anche in caso di spegnimento accidentale.

Vincenzo Gentile

fonte immagine
36 Commenti alla Notizia Quelle console sono sprecone
Ordina
  • Insomma, secondo me è colpa degli utenti e non delle consolle!! Io ho la Wii, la X360 e una marea di altre cozzaglie elettroniche attaccate sulla stessa ciabatta (dotata di switch) e quando esco o vado a nanna la spengo! Tutti soldini risparmiati! (e come diceva la pubblicità.. ogni soldino risparmiato è un soldino guadagnato!).
    Comunque ritengo sia prettamente una questione di educazione..
    non+autenticato
  • Non voglio fare "il moralizzatore" però non capisco proprio... cioè, è qualcosa che non mi era neanche passata x l'anticamera del cervello:
    mi volete spiegare che in america hanno il problema della gente che quando finisce di giocare abbandona il joypad sul divano e se ne va senza spegnere la console?
    Non dico che non possa capitare x distrazione, ma non ci credo che alcuni lo fanno come abitudine... è totalmente demenziale!
    Qui non ci vuole un sistema che spenga la console se inutilizzata x 3 ore, qui ci vuole un pungolo per bovini che aiuti i culoni (termine scientifico anatomico) americani ad alzarsi dal divano x schiacciare il tasto di spegnimento sulla console...
    e' come se finito di cucinare la gente lasciasse i fornelli accesi, o sbaglio?
    non+autenticato
  • Non e' proprio cosi.
    Almeno per la Xbox360 (quella che ho io) si puo' lasciare la console in stand-by per continuare, ad esempio, il download di materiale multimediale (demo di giochi, film, ecc.), ma a tutti gli effetti rimane accesa.
    Ma personalmente non lo faccio, per i motivi illustrati nell'articolo in questione.
    non+autenticato
  • Sorry
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 novembre 2008 14.37
    -----------------------------------------------------------
  • e tutte le paure saranno finite..
    non+autenticato
  • mi sembra una grossas boiata... di solito la teconlogia quando migliora tende a consumare di meno... ad esempio per la ps3 la riduzione del disegno della cpu e gpu portano ad un notevole risparmio energetico... come è possibile che la nuova consumi più della vecchia?
    Mi sa tanto di boiata....
    non+autenticato
  • Si e ti pare che la potenza sia rimasta a quella della ps2?
    Dove vivi?
    Con i pc è uguale.. perchè se no ci vogliono alimentatori da 450W quando 8-9 anni fa bastava la metà?
    non+autenticato
  • non hai capito,lui parla sempre della ps3 ed giusto quello che dice,il processo produttivo della cpu è calato cosi anche come i consumi granzie anche al nuovo firmware che puntava proprio su questo aspetto aggiungendo la modalità di risparmio.
    non+autenticato
  • "calare" e' un termine relativo;
    basta che vai a verificare come l'intel usa la definizione di ridurre i consumi sulle sue cpu;
    difatto se approfondite bene ne risulta che la riduzione e' dichiarata se rapportata alla potenza di calcolo e difatto le cpu incrementano la potenza ma il TDP rimane costate (130w al limite), in sostanza impieghi meno potenza per fare la stessa quantita' di lavoro oppure la stessa potenza per avere una velocita' superiore a seconda di come la vedete.
    Per gli altri costruttori vale lo stesso ragionamento, ad esempio la xbox360 in standby consuma come la xbox ma e' una console molto piu' potente e il mio monitor da 21" consuma in standby come il monitor da 17" che avevo qualche anno fa.
    nel caso del microonde e' raddoppiata la capacita' in litri ma la potenza e' la stessa dei modelli piu' vecchi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rocco siffredi
    > Si e ti pare che la potenza sia rimasta a quella
    > della
    > ps2?
    > Dove vivi?
    > Con i pc è uguale.. perchè se no ci vogliono
    > alimentatori da 450W quando 8-9 anni fa bastava
    > la
    > metà?

    Se metti schede video che consumano 150-200Watt e magari ne metti 2-3 certo che ti servono alimentatori da 550-1200Watt.
    Se usi una scheda video decente che consuma meno di 70Watt standard non hai bisogno di un alimentatore molto potente.
    Una CPU Penryn E8400 consuma al 100% di utilizzo appena 35Watt. Gli HDU 3.5" 7200rpm consumano un 8-11Watt. RAM e motherboard di norma sono un altri 20-30Watt complessivi.
    Con un buon alimentatore 300Watt-350Watt il sistema funziona perfettamente.
    non+autenticato
  • Confermo in pieno. Puoi anche mettere schede video decenti (ma non troppo) e rimanere a limiti accettabilissimi.

    Le ultime schede ATI per esempio hanno consumi piû bassi grazie alla riduzione delle dimensioni interne.

    Bisognerebbe non oltrepassare l'80% delle capacità di un alimentatore... ma neanche esagerare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonymous coward
    > Confermo in pieno. Puoi anche mettere schede
    > video decenti (ma non troppo) e rimanere a limiti
    > accettabilissimi.
    >
    > Le ultime schede ATI per esempio hanno consumi
    > piû bassi grazie alla riduzione delle dimensioni
    > interne.
    >
    > Bisognerebbe non oltrepassare l'80% delle
    > capacità di un alimentatore... ma neanche
    > esagerare.

    Confermo, lì la riduzione delle componenti ha effettivamente prodotto conseguenze positive.
    In particolare è notevole il basso consumo a diverso regime di lavoro della 4670, che per essere un prodotto "da casa" ha più che discrete prestazioni.

    Per le console il discorso prestazionale è in parte diverso perché bisogna valutare anche il resto della componentistica: architettura video a parte (una spugna, e la principale indiziata, direi...), non so bene quanto si portino via il drive Blu-Ray della PS3 e soprattutto la pletora di connessioni wireless (non soltanto i pad ma anche la rete, ecc.). Il tutto pur avendo ridotto le dimensioni del Cell, notate bene.

    Il discorso per la 360 è molto probabilmente simile.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 novembre 2008 13.09
    -----------------------------------------------------------
  • La 4670 è davvero degnaA bocca aperta anche se è fascia economica, fa girare egregiamente molti giochi a 1280x1024 con qualità alta.

    Tirando a 1680x qualcosa inizia a sacrificare alcune cose, ma per il prezzo è ottima.

    Nvidia ha schede competitive, ma consumano di più (e costo leggermente più alto, anche se prestazioni leggermente migliori).

    La 9500GT però subisce in modo decisivo.
    non+autenticato
  • sì però anni fa se la cavavano bene con 100-150 W... credo fosse questo il punto
  • se puo' interessare ho preso un hd della western digital serie green power da 1TB e 5400rpm, e' tiepido (meno 3 watt se le testine no nfrullano), costa come gli altri e la perdita di prestazioni non si nota nell'uso.
    Se questo non incide molto nel complessivo i un pc, adesso che vanno di moda i nas, le macchine con SO embedded e hd e altro simile la scelta di dischi a consumo ridotto mi sembra una buona idea;
    attenti pero' alla pubblicita' che e' anncora molto fuorviante e inganna e di cui faccio un esempio:

    Western Digital fa girare questi dischi a 5400 poi sul depliant scrive 5400-7200; questo non significa che i dischi variano di velocita' ma che le prestazioni sono molto simili ad un 7200rpm

    Altri marchi producono dischi a basso consumo che girano a 7200 rpm, tuttavia cercando nel dettaglio delle caratteristiche il risparmio energetico e decisamente ridotto rispetto ad un modello normale.

    Sembra che il passaggio a 5400 sia la chiave per ridurre i consumi e se nell'uso non si nota la perdita di prestazioni e' perche' noi con difficolta' vediamo differenze poco nette salvo effettuare delle misure, e perche' il sistema operativo non ha l'efficenza per sfruttare i dischi al loro limite (es, se la testina frulla molto la velocita' di lettura del disco conta poco).
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)