Crusoe nell'isola degli embedded

Con il debutto di una nuova famiglia di CPU a basso consumo Transmeta punta al mercato embedded, quello dei computer di bordo delle auto, dei controlli industriali e dei dispositivi non PC. Sfida a ARM e MIPS

Santa Clara (USA) - Dopo un 2002 in salita, Transmeta guarda al 2003 con più fiducia, e questo soprattutto grazie all'aprirsi o all'espandersi di nuovi mercati, come quello dei Tablet PC, dei server blade e dei PC compatti. A sostenere la prevista ripresa Transmeta ha ora deciso di diversificare il proprio business legato ai processori a basso consumo e varare una nuova famiglia di CPU, chiamata Crusoe SE, specificamente dedicata al mercato embedded.

I Crusoe SE, dove "SE" sta per Special Embedded, sono tecnologicamente molto simili ai modelli oggi dedicati al mercato dei notebook e dei dispositivi a basso consumo, ma più adatti ad entrare in una vasta gamma di applicazioni emebedded, come quelle legate ai settori automobilistico, del controllo industriale, degli strumenti scientifici, dei chioschi commerciali e dei POS, dove sono richiesti, oltre ai bassi consumi, anche caratteristiche quali minima emissione di calore, resistenza ad alte e basse temperature, affidabilità e aggiornabilità del firmware.

La nuova famiglia di chip offre tutto questo e, secondo Transmeta, anche qualcosa in più: rispetto ai più comuni processori embedded utilizzati nell'industria, i Crusoe SE sono infatti in grado, grazie alla tecnologia code morphing ereditata dai loro predecessori, di offrire piena compatibilità con le istruzioni x86 e con i sistemi operativi Windows e Linux.
Transmeta sostiene di aver progettato i Crusoe SE per funzionare in ambienti anche molto severi, dove la temperatura del chip può arrivare a 100 gradi. Per il futuro l'azienda conta di rilasciare versioni di queste CPU in grado di funzionare a temperature ancora più estreme e ridurre ulteriormente la generazione di calore.

I nuovi processori sono disponibili in un range di frequenze di clock che vanno da 667 MHZ a 1 GHz: per ognuno di questi modelli esiste una versione standard ed una versione a basso consumo che non richiede ventola di raffreddamento. La tecnologia per la gestione dei consumi adottata da questi chip è la stessa dei Crusoe per notebook, denominata LongRun, ed è in grado di variare dinamicamente la frequenza di clock del processore.
1 Commenti alla Notizia Crusoe nell'isola degli embedded
Ordina
  • «Transmeta sostiene di aver progettato i Crusoe SE per funzionare in ambienti anche molto severi [...]
    I nuovi processori sono disponibili in un range di frequenze di clock che vanno da 667 MHZ a 1 GHz»

    Un bell'articolo pieno di pie intenzioni.
    Transmeta sostiene, Transmeta promette, Transmeta ritiene, Transmeta conta di rilasciare...

    Per intanto, un'analisi seria di mercato non l'hanno fatta. Altrimenti saprebbero BENISSIMO che i margini di mercato per CPU con clock superiori ai 300 MHz sono ridicoli, nelle applicazioni di controllo mission- e life-critical, con un trend praticamente piatto negli ultimi 5 anni.

    Al di là delle chiacchiere, una certificazione che sia una, tipo FAA RTCS/DO, l'hanno avuta o no ? Con quelle frequenze e la fola del clock variabile, ne dubito fortemente.

    Forse qualche taiwanese li userà per qualche SBC, da infilare nei soliti PC industriali a fare MMI e altre cazzate secondarie, ammesso che costino meno dei già troppo lussuosi Geode GX (che sono molto più collaudati, PERFETTAMENTE x86 compatibili senza code morphing, e funzionano regolarmente senza dissipatore fino a 300 MHz).

    Se credi di aver bisogno di più potenza, hai sbagliato qualcosa nel progetto o stai cercando di usare una scheda sola al posto di due o tre. Il che, nell'industry, è una autocastrazione. Serve ridondanza fisica, non pseudoserver di potenza esorbitante come in altri mercati inferiori.

    Il mercato dell'embedded vero (non le kazzatine inutili consumer) è una cosa seria, non bastano una startup e un pò di chiacchiere commerciali per esser presi seriamente in considerazione.
    non+autenticato