Un Centrino per il wireless

Centrino è il nome commerciale con cui Intel, la prossima primavera, commercializzerà la sua nuova linea di processori e chipset dedicata ai dispositivi wireless. Un solo brand, più tecnologie

Santa Clara (USA) - Intel ha scelto un nuovo brand, "Centrino", e un nuovo logo per identificare quella serie di tecnologie, prima note con il nome in codice di Banias, che formano la sua prima piattaforma interamente dedicata al mobile computing e ai dispositivi wireless.

"Il marchio Intel Centrino indica una nuova generazione di PC portatili destinati a cambiare il nostro modo di utilizzare il computer", ha spiegato Pam Pollace, Vice President di Intel e Director del Corporate Marketing Group. "Al lavoro o in casa, all'aeroporto o in un bar, la tecnologia mobile Intel Centrino offrirà la libertà e la flessibilità garantite dall'assenza di cavi".

La nuova piattaforma includerà un nuovo processore a basso consumo ed un nuovo chipest in grado di supportare le LAN wireless (WLAN) basate sugli standard 802.11a e 802.11b.
Questa soluzione, secondo Intel, è compatibile con l'infrastruttura WLAN preesistente e consente l'accesso a una vasta gamma di reti, tra cui reti aziendali, reti domestiche e punti di accesso remoto disponibili in aeroporti, hotel, ristoranti e altri luoghi pubblici.

"Gli utenti - afferma il chipmaker - potranno collegarsi automaticamente alla rete mediante la connessione più veloce disponibile in una data località".

Il componente wireless della piattaforma Centrino comprenderà, secondo quanto spiegato da Intel, una soluzione che dovrebbe migliorare sensibilmente il funzionamento simultaneo delle tecnologie wireless Bluetooth e 802.11, riducendo il rischio di conflitti e garantendo livelli ottimali di throughput per i dati, gamma operativa e tempi di risposta.

I nuovi processori saranno basati su una nuova microarchitettura parzialmente derivata da quella del Pentium III e capace, secondo il big di Santa Clara, di offrire prestazioni superiori a quelle dei Pentium 4-M a parità di clock.

Tra i miglioramenti apportati all'architettura delle CPU Centrino ci sono la previsione delle istruzioni di salto condizionato, la combinazione delle istruzioni e un bus ottimizzato per il risparmio energetico. Nel complesso, Intel sostiene che queste tecnologie possono migliorare le prestazioni senza compromettere la durata della batteria, e rappresentano degli esempi delle nuove caratteristiche richieste dagli utenti

Dei processori Centrino esisteranno almeno due versioni: una normale, in grado di garantire, su notebook con display da 14 o 15 pollici, un'autonomia compresa fra le 3,5 e le 4,5 ore; e una versione low voltage, studiata in particolare per la categoria dei notebook ultrasottili e ultraleggeri.

Il chip supporterà il set di istruzioni estese SSE-2 e la tecnologia per il risparmio energetico Enhanced Speedstep, in grado di impostare automaticamente la frequenza e il voltaggio del processore.

Intel prevede di lanciare Centrino verso la prima metà dell'anno, in un periodo probabilmente compreso fra la fine di marzo e l'inizio di aprile.

Il nuovo logo che identificherà la famiglia di tecnologie Centrino (v. immagine sopra) suggerisce, secondo Intel, il senso di "volo, mobilità e movimento in avanti".
7 Commenti alla Notizia Un Centrino per il wireless
Ordina