Abbaia e fa chiudere il sito dei clienti

Dagli States la conferma come una minaccia di azioni legali può costringere un sito di consumatori a fare a meno delle proteste sgradite alle aziende. Un pericoloso precedente

Roma - La libertà di pubblicare su web finisce là dove inizia la suscettibilità delle aziende. Una massima già nota a tanti è da ieri nota anche al gruppo di consumatori della Florida che attraverso un sito avevano fatto conoscere al mondo le proprie osservazioni, spesso sarcastiche lamentele, nei confronti di una catena di negozi di mobili.

Il sito, www.kanes-furniture.net, aveva persino dato una mano all'ufficio del procuratore generale della Florida che lo scorso novembre ha denunciato i negozi "Kanès Forniture" per gli infiniti problemi che sembrano essere legati alla produzione e alla consegna della merce. Ma un giudice distrettuale interpellato dai commercianti della Kanès ha ottenuto la chiusura del sito, ora raggiungibile solo grazie alla cache di Google.

"Ho ricevuto più di 400 lettere di lamentele da gente di ogni parte dello stato - ha raccontato ad Associated Press il gestore del sito - e le ho pubblicare online. Immagino che la Kanès non ne potesse più. Il loro avvocato mi ha chiamato sostenendo che se non rimuovevo le pagine mi avrebbero sbattuto in prigione. E ora chiedono un sacco di soldi".
Per fortuna la loro battaglia gli sventurati acquirenti della Kanès non dovranno combatterla da soli. L'ufficio del procuratore generale ha già fatto sapere di volersi opporre all'ingiunzione che ha costretto il sito alla chiusura sostenendo che si tratta di una mossa che va contro l'interesse dei consumatori e viola la libertà di parola.

Alla Kanès intanto, dove hanno appreso quanto le maniere forti possano rendere, fanno sapere che il problema è esclusivamente di violazione del trademark: "E' colpevole pubblicare tali falsità in questo modo, specialmente quando un rispettabile marchio dalla buona reputazione viene assaltato in questo modo".
TAG: censura
19 Commenti alla Notizia Abbaia e fa chiudere il sito dei clienti
Ordina


  • "Pazzesco, ecco qua la liberta di stampa..
    che le aziende non vogliano che nessuno parli male dei loro prodotti non e un mistero...
    stabilito il precedente ci sara una valanga di aziende che
    scannerizzeranno tutta le rete e elimineranno chi parla male di loro..
    pensate che sarebbero i nostri newsgroup su telecom infostarda,le varie flat che non funzionano..
    se proibissero i messagi di protesta che rimarrebbe?
    niente ..
    non+autenticato
  • ...un nota Società Telefonica Italiana (decidete voi quale) costringesse Altro-Consumo a non pubblicare più...

    Sono messi male in America, ultimamente....

    Zymo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono messi male in America, ultimamente....

    E' bastato tirar giù un paio di torri perché tutte le libertà fondamentali dell'uomo di cui gli USA si facevano garanti cadessero nel dimenticatoio...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E' bastato tirar giù un paio di torri perché
    > tutte le libertà fondamentali dell'uomo di
    > cui gli USA si facevano garanti cadessero
    > nel dimenticatoio...

    Ti invidio per non aver pensato io questa geniata.
    Speriamo che le 2 torri di Bologna non le tiri giù nessuno, sennò anche a noi toccherà la stessa sorte. L'unica sfiga sarebbe trovare un modo per metterci dentro 120.000 persone.
    Ma forse non sono tante, che dici?, sono una cittadina, mica granché.

    ... "un paio di torri"... pur di assecondare i vostri pregiudizi anti-USA, come al solito, non avete nessun rispetto per le persone.

    Tit.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ... "un paio di torri"... pur di assecondare
    > i vostri pregiudizi anti-USA, come al
    > solito, non avete nessun rispetto per le
    > persone.

    Ha sicuramente sbagliato la *forma* ma non la *sostanza*.
    Ha dimostrato una grande mancanza di sensibilita', o poca intelligenza, o menefreghismo, ma resta il fatto che ha ragione.
    Come lui e' anti-usa, tu sei filo-usa.
    Guarda che nel mondo muore gente tutti i giorni, stragi ce ne sono (anche di migliaia di morti) ma non fanno notizia e non urtano la nostra *sensibilita'*.
    Detto schiettamente, io apprezzo di piu' chi si isola con il suo menefreghismo di chi e' sensibile in una sola direzione.

    Anonymous

  • - Scritto da: Anonymous
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > ... "un paio di torri"... pur di
    > assecondare
    > > i vostri pregiudizi anti-USA, come al
    > > solito, non avete nessun rispetto per le
    > > persone.
    >
    > Ha sicuramente sbagliato la *forma* ma non
    > la *sostanza*.
    > Ha dimostrato una grande mancanza di
    > sensibilita', o poca intelligenza, o
    > menefreghismo, ma resta il fatto che ha
    > ragione.
    > Come lui e' anti-usa, tu sei filo-usa.
    E perchè sarebbe filo-usa?
    Solo perchè difende la memoria dei morti con quella strage?
    (in questo consisteva il suo messaggio)

    > Guarda che nel mondo muore gente tutti i
    > giorni, stragi ce ne sono (anche di migliaia
    > di morti) ma non fanno notizia e non urtano
    > la nostra *sensibilita'*.
    > Detto schiettamente, io apprezzo di piu' chi
    > si isola con il suo menefreghismo di chi e'
    > sensibile in una sola direzione.
    Detto sinceramente ha criticato chi parlava di
    "un paio di torri", non ha assolutamente mostrato
    sensibilità in una sola direzione.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    Ovviamente e' comodo rispondere solo a parti del mio post e tralasciare il resto.

    > E perchè sarebbe filo-usa?
    > Solo perchè difende la memoria dei morti con
    > quella strage?
    > (in questo consisteva il suo messaggio)

    Che ne sa lui che l'altro non era un neutrale?
    Gli usa sono una grande potenza e come tutte le grandi cose dividono l'opinione pubblica: o si e' pro o contro, la via di mezzo difficilmente esiste (o c'e' solo negli opportunisti del caso).
    E visto che lui non mi sembrava contro...

    > > Guarda che nel mondo muore gente tutti i
    > > giorni, stragi ce ne sono (anche di
    > migliaia
    > > di morti) ma non fanno notizia e non
    > urtano
    > > la nostra *sensibilita'*.
    > > Detto schiettamente, io apprezzo di piu'
    > chi
    > > si isola con il suo menefreghismo di chi
    > e'
    > > sensibile in una sola direzione.
    > Detto sinceramente ha criticato chi parlava
    > di
    > "un paio di torri", non ha assolutamente
    > mostrato
    > sensibilità in una sola direzione.

    Vedi sopra.
    E soprattutto ci sono stata tragedie ben maggiori, ma visto che a noi occidentali non interessano e non fanno notizia, e' normale che non urtino la nostra sensibilita'.
    Onestamente anch'io sul momento sono rimasto molto impressionato quando ho appreso dell'attentato alla torri gemelle: questo perche' oltre ad essere stato (passatemi il termine) spettacolare, ha colpito nel proprio suolo l'america.
    A conti fatti e' andata anche troppo bene.
    Poi pero' spiegami perche' i massacri in ruanda (un posto a caso) non hanno mobilitato in proporzione in modo maggiore la sensibilita' dell'opinione pubblica.

    Non si tratta di essere di destra o di sinistra, bisogna mettersi chiaro in testa che l'america non e' il centro del mondo.

    Come diceva la mia professoressa di storia, non esistono morti di serie A e di serie B: giudizio e capacita' di comprensione aiutano sicuramente a comprendere meglio il presente.

    Anonymous
  • 120.000???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > 120.000???

    erano gli occupanti standard delle torri gemelle.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > 120.000???
    >
    > erano gli occupanti standard delle torri
    > gemelle.

    La conta ufficiale delle vittime è di meno di 3.000.
    Anche una sola sarebbe troppo, ma non sono 120.000.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > 120.000???
    > >
    > > erano gli occupanti standard delle torri
    > > gemelle.
    >
    > La conta ufficiale delle vittime è di meno
    > di 3.000.
    > Anche una sola sarebbe troppo, ma non sono
    > 120.000.

    Gli OCCUPANTI, non le vittime!
    Nelle twin tower ci lavoravano 120.000 persone!
    Poi le vittime sono state circa 3000.

    "L'unica sfiga sarebbe trovare un modo per metterci dentro 120.000 persone. "

    Si parlava di 2 torri a bologna e di metterci dentro lo stesso numero di quelle di NY.
    non+autenticato
  • Povera gente, completamente obnubilata dai media e dagli slogan retorico-piagnucoloni a stelle e strisce.Tutti convinti che i 3000 morti del wtc siano "la tragedia delle tragedie"!
    Cervelli all'ammasso.
    Lasciamo stare le varie guerre, le dittature appoggiate dagli usa e tutta la storia moderna che viene bellamente ignorata, ma tanto per dirne una: sapete quanta gente civile e innocente fu massacrata pochi anni fa quando i vostri amici cowboys decisero di invadere Panama e rasero al suolo con le bombe un *quartiere* di Panama City?
    Ancora con 'ste ca*** di twin towers...
    Dopo cent'anni di guerre esportate nel mondo adesso che è toccata un po' di guerra in casa loro ci vogliono convincere che quello è l'evento cruciale, l'ora 0 attorno a cui costruire e raccontare la storia dell'umanità.
    La storia non comincia e non finisce l'11 settembre 2001!
    non+autenticato
  • e aroganti...pessima combinazione...vabbe la vita e cosi...
    non+autenticato