Innocente per aver avuto un sito

Sulle pagine web aveva offeso il preside della sua scuola e attaccato i propri compagni di classe. Dopo quasi tre anni di battaglia legale è stato assolto dall'accusa di diffamazione

Roma - Ian Lake è un giovane americano fortunato. Dopo aver definito sul proprio sito web il preside della sua ex scuola un "ubriacone" e aver attaccato i costumi sessuali dei propri compagni di classe, Lake è stato ora assolto dall'accusa di diffamazione che tre anni fa lo ha costretto a cambiare scuola e lasciare lo Utah, negli USA, dove risiedeva.

Nello Utah, uno stato tradizionalmente conservatore, esiste una legge sulle offese in pubblico che lascia ben poco spazio al genere di azioni commesse da Lake. Ma è una legge che contrasta con i principi costituzionali degli Stati Uniti tanto che dopo tre anni di battaglie legali di questo caso ha finito per occuparsi la Corte Suprema dello Utah, che ha appunto bocciato la legge, provocando così il proscioglimento di Lake da ogni accusa. La sua era libertà di espressione tutelata, come noto, dal primo emendamento della Costituzione americana.

Il caso aveva suscitato rumore nel maggio del 2000, quando una denuncia ufficiale fu presentata contro l'allora 16enne Lake, perché non solo si metteva in dubbio la libertà costituzionale di esprimere le proprie opinioni su internet ma anche perché si era ritenuto persino necessario ricorrere ad un processo contro un ragazzo di quell'età su una questione del genere.
Secondo l'assistente procuratore generale dello stato, che in primo grado ha sostenuto l'accusa, la colpa di quanto accaduto è dei media. "Non hanno mai mostrato di capire - ha affermato - quanto le azioni di Lake abbiano fatto male a certe persone, quanto le abbiano spinte a dimettersi o a lasciare la scuola".
TAG: censura
44 Commenti alla Notizia Innocente per aver avuto un sito
Ordina
  • quelli che dite: "Che importa agli altri se io sono un alkolista?"
    Qui non si parla di un alkolista qualunque, ma di uno che è preside di una scuola. Dunque se i suoi alunni sanno che è un suxone ubriakone, vuol dire che lui lo dava a vedere. Dunque non c'è diffamazione e lui deve essere rimosso.
    non+autenticato
  • > Dunque non c'è diffamazione e lui
    > deve essere rimosso.

    dunque se io scrivo su un sito internet che tu sei un drogato devi automaticamente essere licenziato.
    Beh, comodo per i magistrati!
    giustizia fai da te, atto secondo.
    non+autenticato
  • tutti questi discorsi sulla diffamazione...ma se e vero ?????
    e diffamazione se si dimostra il dolo e la falsita...ma se e la verita e il dolo non c'e...quindi...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > tutti questi discorsi sulla
    > diffamazione...ma se e vero ?????
    > e diffamazione se si dimostra il dolo e la
    > falsita...ma se e la verita e il dolo non
    > c'e...quindi...

    se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi, e questa associazione pubblicasse sul giornale il tuo nome, saresti contento?
    non+autenticato
  • > se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi,
    > e questa associazione pubblicasse sul
    > giornale il tuo nome, saresti contento?
    perche no ????? vedi e la societa che considera quelli che bevono uno scarto...quando invece non e cosi...perche dovrei vergognarmi di una cosa che ho fatto, quando e stata per colpa della societa che l'ho fatta ????? spiegami...
    la societa ormai sta sproffondando nella mer** ecco perche...
    non+autenticato
  • > > se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi,
    > > e questa associazione pubblicasse sul
    > > giornale il tuo nome, saresti contento?
    cioe io non nasconderei una cosa perche mi VERGOGNO, ma perche e una cosa che non deve interessare a qualcuno...cioe cio che faccio con la mia vita e un mio problema e basta...se voglio essere alcoolista perche devo essere giudicato per questo ????? e questa la vera domanda...
    non+autenticato
  • alcolisti anonimi
    =====
    anonimi non per nascondermi, perche tengo alla mia privacy...perche a uno deve interessare se io vado o meno agli alcoolisti anonimi ????? posso andarci per i fatti miei perche m'interessa l'agromento...anonimi per scelta, non perche voglio essere anonimo perche mi vergogno...
    e viva l'anonimita...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > alcolisti anonimi
    > =====
    > anonimi non per nascondermi, perche tengo
    > alla mia privacy...perche a uno deve
    > interessare se io vado o meno agli
    > alcoolisti anonimi ?????

    interessante questo discorso inutile.
    qui si parla di un preside ubriaco, non di un preside che si presenta sobrio, e nella sua vita privata si ubriaca e poi va alla AAA.

    > posso andarci per i
    > fatti miei perche m'interessa
    > l'agromento...anonimi per scelta, non perche
    > voglio essere anonimo perche mi vergogno...
    > e viva l'anonimita...

    si dice anonimia.
    non+autenticato
  • (cut)
    > > e viva l'anonimita...
    >
    > si dice anonimia.


    non ne sono sicuro.
    comunque si mette l'accento, casomai
    non+autenticato
  • (cut)
    > basta...se voglio essere alcoolista perche
    > devo essere giudicato per questo ????? e
    > questa la vera domanda...

    la TUA vera domanda è quella.
    la domanda di tutti è: perchè un UBRIACONE occupa il posto di preside nella MIA SCUOLA e viene a scuola ubriaco?

    perchè invece non ci viene una persona che in un ambiente dove si EDUCA, sia a sua volta di educazione esemplare?
    non+autenticato
  • > la domanda di tutti è: perchè un UBRIACONE
    > occupa il posto di preside nella MIA SCUOLA
    > e viene a scuola ubriaco?
    se questa cosa e vera, dov'e il problema? ha solo detto una cosa che molti sapevano, ma facevano finta di niente probabilmente...

    > perchè invece non ci viene una persona che
    > in un ambiente dove si EDUCA, sia a sua
    > volta di educazione esemplare?
    la scuola che EDUCA...HAHAHAHAHA...EDUCA...HAHAHAHAHA...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > tutti questi discorsi sulla
    > > diffamazione...ma se e vero ?????
    > > e diffamazione se si dimostra il dolo e la
    > > falsita...ma se e la verita e il dolo non
    > > c'e...quindi...
    >
    > se tu fossi iscritto agli alcolisti anonimi,
    > e questa associazione pubblicasse sul
    > giornale il tuo nome, saresti contento?

    nessuno afferra il significato di Privacy, mi pare di intendere.
    la vita privata è quella dell'alcolista anonimo (interessante questa degli alcolisti anonimi che pubblicano una lista ... davvero una perla!).
    Quella di un preside di una scuola, ovvero un ambiente pubblico ed una funzione pubblica, con la parte della sua vita pubblica (nessuno parla della sua vita privata, ma di una caratteristica resa pubblica in ambiente pubblico, amplificata per la sua gravità, data l'interazione in una scuola con gli alunni) non deve essere confusa, secondo me.

    Io sono davvero pro-privacy, nondimeno sono per la libertà di espressione. Ma questo non significa che queste cose non possano essere governate con giustizia (quella vera, non la mera legge) e con un po' di buon senso: a cominciare dal distinguere le due cose.

    Se mi metto in una stanzetta e mi faccio una sega, sono affari miei, tanto quanto se mi metto in salotto e mi sparo un coctail di alcool e barbiturici. Se aspetto il tempo che c'è da aspettare e me ne esco sobrio, ho avuto la mia bella parte di vita privata, sono affari miei come mi faccio del male, se non lo viene a sapere nessuno e se non interagisco con nessuno: è, appunto, la mia vita privata .
    Ma se mi ubriaco e vado al lavoro, questo è un reato.
    Se mi faccio una pippa in classe è atto osceno in luogo pubblico e non è reato affermare che io l'ho fatto (forse è reato pubblicare nome e cognome, secondo le leggi attuali).
    Affermare che io sono un segaiolo, senza poterlo provare è diffamazione.
    Vedermi tutti i giorni su rai uno con l'uccello in mano mentre faccio pompetta e affermare che sono un segaiolo, sarebbe solo la verità.

    Mi pare tutto chiaro, no?

    Bisogna solo chiarire se il fatto che è stato citato è vero. io non lo so. Voi lo sapete? Abbiamo un riferimento in rete?

    Ciao a tutti!
  • CERTO
    non+autenticato
  • ancora un titolone, di una gravita' enorme, come se un ragazzo fosse stato frustato per non essersi inginocchiato davanti a un dittatore!
    e poi, per cosa?
    vi dice niente la parola DIFFAMAZIONE?
    e allora, non e' che il ragazzo fosse stato giudicato per aver avuto un sito, ma perche' ha DIFFAMATO una persona, che e' un reato punito in tutti i paesi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    (cut stronzate)
    > vi dice niente la parola DIFFAMAZIONE?

    certo e a te "LIBERTA' DI CRONACA?"

    > e allora, non e' che il ragazzo fosse stato
    > giudicato per aver avuto un sito, ma perche'
    > ha DIFFAMATO una persona, che e' un reato
    > punito in tutti i paesi.

    certo, ma è vero che ha diffamato?
    tu lo dai per scontato.
    non+autenticato
  • Certo che se avesse detto: X Y e Z sono degli alcolizzati etc etc etc... allora sarebbe stata diffamazione.
    Se avesse detto invece: i miei compagni sono degli alcolizzatoni etc etc allora non sarebbe stata diffamazione perchè non avrebbe specificato le persone fisiche ma avrebbe indicato solo un gruppo indeterminato di persone membri di un gruppo finito.

    Ciao.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo che se avesse detto: X Y e Z sono
    > degli alcolizzati etc etc etc... allora
    > sarebbe stata diffamazione.

    > Se avesse detto invece: i miei compagni (cut)

    per quanto appaia un ragionamento logico, non lo è affatto.

    il presupposto per la diffamazione è che il fatto sia falso.
    se il fatto è vero, nomi o gruppi si tratta di VERITA' e non di diffamazione.
    non+autenticato
  • > il presupposto per la diffamazione è che il
    > fatto sia falso.
    > se il fatto è vero, nomi o gruppi si tratta
    > di VERITA' e non di diffamazione.

    Vi dice niente la parola PRIVACY?
    beh, riflettete un po' e cercate di capire che ci sono cose che una persona non vuole, ed e' suo diritto che sia cosi', che si sappiano in giro.
    non+autenticato
  • > certo e a te "LIBERTA' DI CRONACA?"

    e se in nome della libera' di cronaca uno dei tuoi amici dicesse in giro che sono 10 anni che non ti compri un paio di mutande?
    non+autenticato
  • avrei voluto leggere che cosa scriveva.

    ma da loro la diffamazione non esiste?
    ovvero, ok libertà di espressione, ma la diffamazione prevede che venga provato ciò che si asserisce giusto?
    non+autenticato
  • cazzo che bella la costituzione americana!
    scommetto che da' fastidio ad alcuni americani!

    non+autenticato
  • in Italia la diffamazione è un reato... tu di che paese sei (visto che a quanto si capisce dal tuo scritto la reputi giusta e fastidiosa per alcuni americani)?... io credo che non sia bello essere diffamati

    ciao
    CJkl
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > in Italia la diffamazione è un reato...

    e sono felice che sia così.
    affermare la VERITA' non è un reato.

    > tu
    > di che paese sei (visto che a quanto si
    > capisce dal tuo scritto la reputi giusta e
    > fastidiosa per alcuni americani)?


    questo ragionamento esiste?
    per me non esiste.
    che cazzo di sillogismo è?
    non ha ne capo né coda.
    io sono ITALIANO ovviamente e sto dicendo che nonostante tutto le persone che vogliono tappare la bocca agli altri a volte si sentono scomode le leggi che servono a difendere la libertà, perché vogliono essere liberi solo loro, anche quando invadono la libertà degli altri
    oppure semplicemente vogliono fare le porcate ma appena uno li guarda vorrebbero accecarli.


    >... io
    > credo che non sia bello essere diffamati

    nemmeno io: ma nemmeno impedire agli altri di dire la verità è bello, concordi?
    non+autenticato
  • > credo che non sia bello essere diffamati
    chi ti conosce sa bene come stanno le cose...la cosa triste e che c'e gente che perde il tempo a diffamare gli altri perche non e troppo stanco dopo aver lavorato i campi di patate tutti i giorni...e questo il problema...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)