TechCrunch e il web-tablet

Un dispositivo sperimentale che riduce all'osso la fornitura hardware. Per risparmiare e per godersi il web in santa pace, senza tastiera, sul divano di casa o in qualunque altro posto

Roma - Lo chiamano CrunchPad, ma probabilmente il nome è provvisorio come tutto il resto. ╚ un dispositivo partorito dalle mente di Michael Arrington, signore e padrone di TechCrunch, un giorno (o una notte) dello scorso luglio e già arrivato al secondo prototipo funzionante. Con la possibilità di diventare in breve l'ennesimo gadget tecnologico in vendita e con la particolarità di essere stato ideato, sviluppato e forse messo in produzione sfruttando il brainstorming del web 2.0.



Secondo quanto comunicato dalle pagine del suo tech-blog da Arrington stesso, il CrunchPad è giunto negli scorsi giorni alla sua seconda e quasi-definitiva incarnazione: processore Via Nano, 1GB di RAM e 4GB di memoria a stato solido, schermo touch (resistivo) da 12 pollici con risoluzione di 1024x768 pixel. Quanto basta, sempre secondo Michael, per navigare comodamente su quasi qualunque sito e gestire al contempo anche qualche videochiamata con Skype: a bordo c'è infatti anche una webcam, un'uscita per le cuffie e ovviamente un collegamento WiFi.
Il CrunchPad, al contrario di altri MID e simili, non pare avere problemi di autonomia (anche se quest'ultima resta un mistero) e di compatibilità con la tecnologia Flash di Adobe. Monta una versione completa di Ubuntu (che in futuro dovrebbe essere ridotta all'osso e personalizzata) su cui gira un browser basato su WebKit: ci si possono guardare i video su YouTube, surfare per cercare informazioni su un attore mentre si guarda un film, tenere d'occhio la posta e la chat mentre si sta stravaccati sul divano in attesa di andare finalmente a letto.



Arrington fa sapere che l'investimento richiesto fino a questo punto per portare avanti lo sviluppo del CrunchPad è stato tutto sommato molto contenuto, che l'entusiasmo attorno al dispositivo è palpabile (migliaia di email e decine di offerte di collaborazione sarebbero fioccate, anche se non piace proprio a tutti) e che TechCrunch starebbe effettivamente valutando l'ipotesi di creare uno spin-off che trasformi il prototipo in un vero prodotto industriale. Una scelta che richiederà ulteriore impegno per creare l'azienda, individuare gli investitori, assumere il personale: sempre che, nel frattempo, a Michael non sia venuto in mente qualcos'altro.
14 Commenti alla Notizia TechCrunch e il web-tablet
Ordina
  • Dove cavolo sarebbe la novità??
    C'era bisogno di Michael Arrington per costruire una cosa ovvia a cui hanno pensato TUTTI quelli che lavorano nell'it? una cosa che già si è vista nei film.
    Esiste già da un po' per i netbook di varie marche lo schermo touch che (50 dollari su ebay) e anche un 'guscio alternativo' o meglio cornice: uno smonta il netbook, toglie la tastiera, toglie il monitor dal suo guscio e lo monta al posto della tastiera con il guscio nuovo (anche quello su ebay) e ottiene esattamente quello che ha fatto Michael Arrington però con l'atom e il disco fisso.
    non+autenticato
  • 1. Un simile oggetto può anche essere interessantissimo, ma dipende dal costo! Se lo sparano a 600 o più euro chiaramente l'interesse scema molto, dovesse costare 300-350 euro sarebbe molto interessante
    2. Che dimensioni ha? I 12 pollici lasciano prevedere un discreto ingombro!
    3. Che peso ha?
    4. Quanto durano ste batterie? Sono liberamente sostituibili dall'utente?
    5. Che tipo di interfacce ha? Ha porte USB master?
    6. Quanta memoria ha? Solo 4Gb o integra anche un HD o almeno ha un lettore x schede SD?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 gennaio 2009 11.36
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > 1. Un simile oggetto può anche essere
    > interessantissimo, ma dipende dal costo!

    Sul sito di TechCrunch dicono che puntano ad un prezzo di 299$

    > 2. Che dimensioni ha? I 12 pollici lasciano
    > prevedere un discreto ingombro!

    2.5″ x 9.7″ x 1.3″

    > 3. Che peso ha?

    3 pounds
    Occhio però che peso e misure potrebbero cambiare, è solo un prototipo.

    > 4. Quanto durano ste batterie? Sono liberamente
    > sostituibili dall'utente?

    Non dicono ma tieni conto che il processore è simile all'Atom di intel.

    > 5. Che tipo di interfacce ha? Ha porte USB master?

    USB, VGA e LAN

    > 6. Quanta memoria ha? Solo 4Gb o integra anche un
    > HD o almeno ha un lettore x schede SD?

    1GB di RAM (troppo dicono loroSorride, 4GB di flash, niente espansioni mi pare.

    Comunque tieni conto, se non l'avessi già capito, che questo è un "webpad", ossia è un oggetto pensato per avviarsi immediatamente con Firefox e stop.
    Non è un netbook ne un mediaplayer portatile.

    Tutto quello che ti ho scritto avresti potuto leggerlo sul sito di TechCrunch nel link riportato nell'articolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brando
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > 1. Un simile oggetto può anche essere
    > > interessantissimo, ma dipende dal costo!
    >
    > Sul sito di TechCrunch dicono che puntano ad un
    > prezzo di
    > 299$
    >
    > > 2. Che dimensioni ha? I 12 pollici lasciano
    > > prevedere un discreto ingombro!
    >
    > 2.5″ x 9.7″ x 1.3″

    Ma che misure stai dando? Come fa un 12 pollici a stare in 9.7?

    > > 3. Che peso ha?
    >
    > 3 pounds


    cioè 1,3 Kg? pesantuccio visto che non deve integrare ne HD ne tastiera!


    > Occhio però che peso e misure potrebbero
    > cambiare, è solo un
    > prototipo.

    Ah di sicuro il prototipo della foto pesa ben più di 1.3 Kg e ha dimensioni molto ma molto superiori a quelle da te postate!

    >
    > > 4. Quanto durano ste batterie? Sono liberamente
    > > sostituibili dall'utente?
    >
    > Non dicono ma tieni conto che il processore è
    > simile all'Atom di
    > intel.
    >
    > > 5. Che tipo di interfacce ha? Ha porte USB
    > master?
    >
    > USB, VGA e LAN
    >

    Sicuro?

    > > 6. Quanta memoria ha? Solo 4Gb o integra anche
    > un
    > > HD o almeno ha un lettore x schede SD?
    >
    > 1GB di RAM (troppo dicono loroSorride, 4GB di flash,
    > niente espansioni mi
    > pare.
    >
    > Comunque tieni conto, se non l'avessi già capito,
    > che questo è un "webpad", ossia è un oggetto
    > pensato per avviarsi immediatamente con Firefox e
    > stop.
    > Non è un netbook ne un mediaplayer portatile.
    >
    > Tutto quello che ti ho scritto avresti potuto
    > leggerlo sul sito di TechCrunch nel link
    > riportato
    > nell'articolo.


    Illuminante la foto del prototipo, molto lontana dai loro sogni , avrà uno spessore di 10 centimetri!
    Poi parlano di batteria integrata, quindi non sostituibile dall'utente? Parlano poi di 1Gb di ram e di 4 di flash ram non fanno accenni a porte di espansione, a parte il supporto Wifi, quindi come dicevo tutto ancora troppo vago!
    E potevano come spesso accade a PI fare un articolo con qualche dettaglio in più, altrimenti in futuro possono risparmiarsi la fatica e mettere direttamente il link!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 gennaio 2009 17.42
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Enjoy with Us

    > non fanno accenni a porte
    > di espansione, a parte il supporto Wifi,

    Guarda il filmato, vedrai le porte usb, vga e ethernet

    > E potevano come spesso accade a PI fare un
    > articolo con qualche dettaglio in più, altrimenti
    > in futuro possono risparmiarsi la fatica e
    > mettere direttamente il link!

    Sicuramente!
    non+autenticato
  • Per me sarebbe una manna un oggetto così! Schermo grande ben leggibile, vasta superficie per la tastiera virtuale, internet a letto o sul divano o ovunque serva e magari non solo internet!
    Un solo enorme difetto che per molte persone è IL difetto: non c'è il marchio con la mela...
    Se lo trovassi sullo scaffale a prezzo umano lo comprerei subito così com'è!
    non+autenticato
  • Questo aggeggio è una di quelle cose che sembrano fighe finché non si comincia ad usarle: quale sarebbe il target d'utenza? Probabilmente quello che vuole consultare imdb.com mentre se ne sta seduto davanto al divano, cosa che però potrebbe fare lo stesso, con poco sforzo, alzando il culo e prendendo il portatile o andando al suo desktop.
    Una tastiera software pare figa, ma quando si comincia a dover usare entrambe le mani, come tieni il tablet?
    Insomma, mi sembra che si sovrapponga al mercato dei netbook, ma con caratteristiche molto inferiori. Oltretutto è anche più largo di un netbook medio, e a mio avviso conta più la larghezza che lo spessore.
    non+autenticato
  • E' una boiata nata dalle proposte e dalla collaborazione di migliaia di persone.

    Probabilmente sei più intelligente di migliaia di persone messe insieme. Presumo tu sia l'inventore dell'EeePC...
    non+autenticato
  • E invece è comodo proprio per leggersi in salotto libri, siti, feeds RSS, quotidiani (sarebbe interessante un'interfaccia comoda per la edizione in PDF della Stampa, ad esempio), eccetera, senza il bisogno di andare nell'altra stanza, accendere il PC, aprire vari programmi...

    Tutto sta nel fare un'interfaccia usabile, comoda ed economica .
    vedremo.
    Funz
    13032
  • Concordo che 'vedremo' è il termine adatto...
    Però per esperienza personale.. navigare con interfacce touch è una mezza impresa... le 'ditate' non vengon sempre propriamente recepite e quando i link si infittiscono ce ne vuole a centrare quello giusto...
    Digitare come una tastiera classica (stessa velocità ed ergonomicità) : qualcuno ci riesce?

    ..ai posters l'ardua sentenza..
    non+autenticato
  • Concordo sulla scarsa praticità delle interfacce touch attuali: magari integrare il tutto con uno stilo?
    Tieni conto comunque che quest'oggetto non è pensato per scrivere, a meno che tu non voglia usare una tastiera esterna.
    non+autenticato
  • - Scritto da: molok
    > Oltretutto è anche più largo di un
    > netbook medio, e a mio avviso conta più la
    > larghezza che lo spessore.

    A mio avviso no. Preferisco un concetto tipo Macbook Air che uno tipo eeePC.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Brando
    > - Scritto da: molok
    > > Oltretutto è anche più largo di un
    > > netbook medio, e a mio avviso conta più la
    > > larghezza che lo spessore.
    >
    > A mio avviso no. Preferisco un concetto tipo
    > Macbook Air che uno tipo
    > eeePC.

    bella boiata...............
    non+autenticato
  • Per te, per me è una boiata tirare gli occhi su uno schermo da 9" e incasinarmi la scrittura su una tastiera microscopica.
    Tutti i gusti son gusti...
    non+autenticato