Software indiano all'attacco

L'industria locale vara una campagna internazionale per dare maggior peso alla qualità del software indiano e rafforzare le già ingenti esportazioni di programmi e cervelli

Roma - L'industria del software indiano, una delle più sviluppate nel mondo, ha lanciato una campagna internazionale che punta a rafforzare l'immagine dei suoi prodotti e il valore delle aziende produttrici.

Ad annunciare questa iniziativa di comunicazione per il settore del software, che tanta parte ha nell'economia indiana attuale, è stata la federazione commerciale e industriale locale Nasscom, che ha parlato di due fasi della campagna.

In una prima fase, concentrata soprattutto negli USA e in Gran Bretagna, l'industria indiana intende dimostrare i risultati ragguardevoli già raggiunti e spingere quindi a nuovi accordi internazionali che interessino i produttori locali. Una seconda fase si occuperà di rafforzare ulteriormente l'immagine di qualità ed efficienza dell'industria del software in India.
Va detto che l'India, che ospita anche divisioni di alcuni dei maggiori produttori di software americani, esporta in tutto il mondo ormai da tempo schiere di programmatori e tecnici informatici qualificati.
TAG: mercato
9 Commenti alla Notizia Software indiano all'attacco
Ordina