Che fatica le agevolazioni per i PC

Un lettore racconta l'esperienza vissuta nel 2001 per riuscire ad utilizzare le agevolazioni allora previste per gli studenti che avessero voluto acquistare un computer

Roma - Dobbiamo tornare al 2001: il governo di allora decise che gli studenti del primo anno delle medie superiori potevano avere un PC di buona configurazione (anche se non proprio ai vertici della tecnologia disponibile) ad un prezzo contenuto e soprattutto godendo di un finanziamento senza interessi e spese.
Ricadendo mia figlia in quelle condizioni ed arrancando la poverina da sempre sui miei PC di scarto, decisi di approfittare dell'iniziativa.

Il ministero dell'Industria aveva allestito un sito dal quale si potevano individuare le aziende e le banche che avevano aderito all'iniziativa. Andando sui siti delle aziende si potevano poi ricavare i nominativi dei commercianti ai quali rivolgersi.

Prima difficoltà: i commercianti non ne volevano sapere, infatti proponevano configurazioni diverse ed, eventualmente, finanziamenti propri a tasso agevolato.
Dopo lunga ricerca sono approdato all'Ipercoop di Milano - Baggio dove avevano dei PC Olidata che venivano venduti alle condizioni concordate. Ma il vero problema sorse allorchè tentai l'approccio con la banca: allo sportello non ne sapevano nulla, all'ufficio clienti stesso risultato.

Iniziai allora una fitta corrispondenza con il Ministero dell'Industria, ove un cortese funzionario mi mise in contatto con l'ABI (Associazione Bancaria), dove sembrava di dare spallate ad un muro di gomma. Alla fine, ma ci volle più di un mese di furibonde telefonate, l'ufficio clienti della Cariplo mi comunico' che avevano risolto tutti i problemi e che potevo passare all'agenzia per l'espletamento della pratica e per il ritiro dell'assegno.

Così avvenne, e mia figlia ebbe il PC, che usa tuttora e che, nell'insieme, si sta comportando in modo egregio. Ogni mese mi arriva una comunicazione sul prelievo della rata (effettivamente senza interessi nè spese), credo di doverne pagare ancora 5 o 6.

Conclusioni: dopo qualche mese l'iniziativa è stata interrotta, e credo di essere uno dei pochi ad averne usufruito. Se si riproporrà qualche cosa del genere mi auguro venga organizzata meglio, in modo da consentire a più giovani di usufruirne.

Dario Bauer

Caro Dario
grazie davvero per aver raccontato sulle pagine di Punto Informatico la tua esperienza. Come noto la Finanziaria 2003 prevede delle agevolazioni per gli studenti che nel corso di quest'anno compiranno 16 anni ma ancora si è in attesa dei regolamenti attuativi. Speriamo che le cose questa volta vadano meglio...
Un saluto, a presto, la Redazione
TAG: italia
6 Commenti alla Notizia Che fatica le agevolazioni per i PC
Ordina