La svolta di Microsoft

Governi e agenzie istituzionali possono vedere il codice sorgente di Windows per accertare che risponda alle proprie esigenze di sicurezza. Accolta anche in Italia la clamorosa novità annunciata dalla società di Redmond

La svolta di MicrosoftRoma - Windows anno zero. Con una mossa clamorosa, per quanto non inaspettata, Microsoft ha ufficialmente annunciato l'iniziativa GSP (Government Security Program): a governi e istituzioni sarà possibile vedere il codice sorgente di Windows per verificare la sua rispondenza alle proprie esigenze di sicurezza informatica.

"GSP - ha spiegato Salah DanDan, manager dell'iniziativa - è un'operazione globale che intende fornire ai governi l'accesso al codice sorgente e alle informazioni di cui hanno bisogno per affidarsi alla sicurezza della piattaforma Microsoft".

Il programma, che finora interessa una decina di paesi, prevede la "consegna" del codice di Windows 2000, Windows XP, Windows CE e Windows Server 2003. Sarà anche possibile vedere la documentazione di sicurezza che Microsoft non diffonde all'esterno nonché visitare il quartiere generale dell'azienda. A disposizione per colloqui e approfondimenti saranno anche gli sviluppatori dell'azienda e, chi lo vorrà, potrà anche effettuare propri test sul codice sorgente.
Il 97 per cento del codice sarà fatto vedere ai paesi che aderiranno a GSP e il rimanente 3 per cento sarà a disposizione presso la sede centrale dell'azienda a Redmond.

GSP rappresenta indubbiamente una reazione significativa di Microsoft all'avanzata in mezzo mondo del software open source, capace di guadagnare enormi consensi nell'opinione pubblica e presso la classe politica grazie alla trasparenza del software aperto, trasparenza vista anche come garanzia di sicurezza. Dal Sud America all'Europa, infatti, sono numerosi i paesi nei quali avanzano progetti per sostituire con piattaforme open source sistemi proprietari che, in molti casi, fanno capo proprio all'azienda di Bill Gates.

Secondo DanDan al momento sono circa 60 i paesi che sono stati individuati da Microsoft come possibili referenti per l'iniziativa e tra questi anche la Cina, dove più volte dal regime sono state espresse preoccupazioni circa il codice sorgente di Windows e dei software Microsoft, preoccupazioni che hanno portato ad un maggiore interesse verso software alternativi e aperti.

A progettare la nuova clamorosa iniziativa è stato il Chief Technical Officer di Microsoft, Craig Mundie, che secondo DanDan ci lavora sopra ormai da alcuni anni. "Mundie - ha spiegato DanDan - ha avviato contatti con funzionari governativi nel mondo, e ha tenuto incontri nei quali è emersa l'esigenza di una maggiore visibilità e accesso al codice Microsoft". Una mossa che ora sta riscuotendo interesse ovunque. Di seguito i dettagli.
TAG: microsoft
394 Commenti alla Notizia La svolta di Microsoft
Ordina
  • ...cosa ne è stato del progetto?

    E' iniziata la divulgazione di questo nuovo shared source? Vorrei sapere quanti e quali governi hanno già chiesto accesso ai sorgenti, e quali sono state le condizioni esatte poste dall'azienda per ottenerlo. Se invece il progetto non ha ancora avuto attuazione pratica, quando la avrà esattamente? Oltre a "vedere i sorgenti, e' possibile anche fare la prova e compilarli? La compilazione viene effettuata da esperti governativi o da personale dell'azienda? Ecc. ecc.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...cosa ne è stato del progetto?

    ora lo so: Cina
    non+autenticato
  • mentre l'UTENTE SEMPLICE deve accontentarsi di pararsi le chiappe al buoi.

    un buon motivo per considerare il passaggio a sistemi alternativi e trasparenti, come linux


    non+autenticato
  • Adesso tutti plaudono alla "meritevole" iniziativa della
    Microsoft®!!!!
    Bravi! Perfino il ministro delle 3I ha detto che:
    "la decisione della Microsoft di mettere a disposizione dei governi il software sorgente è importante soprattutto per la sicurezza e la protezione dei dati ed in particolare delle banche dati"...
    Domanda idiota: e fino adesso Stanca dov'era??
    Alle Bahamas???
    Come ha detto Albanese qualche sera fa su Rai3:
    "....ma facitemi o piacere.....va!!!!!"
    non+autenticato
  • Visto che il moderatori mi ha censurato per il titolo, suppongo, riposto in maniera educata!Sorride

    Riporto la risposta del tizio...

    > OT] Re: Attivissimo risponde
    > di Utente non registrato del 16/01/03 (14:13)
    >
    > Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti.

    Ironia, questa sconosciuta...

    > Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a
    > meno di leggermi.

    Cosa c'entra?
    Tu sei libero di scrivere quello che pensi ed io non sono libero di non essere d'accordo?
    Come io "tollero" la tua presenza o i tuoi commenti, tu devi fare lo stesso, altrimenti non scrivere e/o rispondere...

    > Non capisco perché usi tanto sarcasmo,

    Di cui tu non conosci neppure il significato, sembrerebbe...

    > sinceramente non credo di meritarlo, anzi.

    Anzi cosa?
    Vuoi una medaglia, per caso?E da chi, di grazia?
    Dalla comunita Open Source?
    Da quella seguace di Apple?

    > A mai più

    Mon dieu, che dispiacere...
    mah...

    spino
    1093
  • Ciao, sono Paolo Attivissimo, quello vero (se hai dei dubbi, scrivimi a topone@pobox.com).

    Qualcuno ha postato un messaggio a mio nome, esattamente questo:

    --begin--
    Guarda che se credi che non sono io allora non so che farti.

    Poi, se non ti piace quello che scrivo puoi sempre fare a meno di leggermi.

    Non capisco perché usi tanto sarcasmo, sinceramente non credo di meritarlo, anzi.

    A mai più

    --end--

    Non l'ho scritto io. Non mi permetterei mai di rispondere così. Anche se non è colpa mia, chiedo scusa a chi è stato giustamente offeso da questa falsa risposta.

    Grazie e ciao da Paolo.
    non+autenticato
  • Se i governi potranno compilarsi windows dai sorgenti che microsoft gli darà sarà una buona cosa, perchè così potranno essere "sicuri" che i sistemi windows che installeranno saranno compatibili con i sorgenti che hanno analizzato.
    Però mi sembra di capire che non è cosi', un po' come dire: io ti faccio vedere il sorgente del programma che ti voglio vendere (tranne un 3% che non ti deve interessare), poi pero' te non te lo puoi compilare, ma ti devi FIDARE che la versione che ti compilo io per farti risparmiare tempo è conforme. Mi pare un po' una mossa di facciata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Se i governi potranno compilarsi windows dai
    > sorgenti che microsoft gli darà sarà una
    > buona cosa, perchè così potranno essere
    > "sicuri" che i sistemi windows che
    > installeranno saranno compatibili con i
    > sorgenti che hanno analizzato.
    > Però mi sembra di capire che non è cosi', un
    > po' come dire: io ti faccio vedere il
    > sorgente del programma che ti voglio vendere
    > (tranne un 3% che non ti deve interessare),

    Come al solito non riuscite neanche a capire il contenuto delll'articolo.
    Anche quel 3% è disponibile ma solo in sede della MS.

    Comunque migliorate, ieri parlavate che il sw non visibile era il 5%...
    non+autenticato
  • > Come al solito non riuscite neanche a capire
    > il contenuto delll'articolo.
    > Anche quel 3% è disponibile ma solo in sede
    > della MS.
    >
    > Comunque migliorate, ieri parlavate che il
    > sw non visibile era il 5%...

    Ok e` il 3% che su 1000000 di linee di codice fa 30000 linee = un bel po` di roba. Voglio vedere quanti governi mandano qualcuno a controllarlo, sto 3%.. Costerebbe troppo!!
    E infine data la mole di codice, non si puo` sapere davvero se il compilato corrisponde a quel che ti rifilano.. A questo nessuno qui a saputo dare una risposta soddisfacente.

    (Ps. Su linux non ricompilo tutto, senno` fondo il portatile, ma conosco gente che lo fa, dal Kernel a XFree dalle Qt a KDE. Non e` solo una questione di paranoia, ma anche di efficienza.. [OT]: la M$ ha costruito il C# e la CLI in modo tale che alla prima esecuzione il programma in IL viene compilato in codice ottimizzato per la macchina, per migliorare l'efficienza: e` il solito principio)

    S.L.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Come al solito non riuscite neanche a
    > capire
    > > il contenuto delll'articolo.
    > > Anche quel 3% è disponibile ma solo in
    > sede
    > > della MS.
    > >
    > > Comunque migliorate, ieri parlavate che il
    > > sw non visibile era il 5%...
    >
    > Ok e` il 3% che su 1000000 di linee di
    > codice fa 30000 linee = un bel po` di roba.
    > Voglio vedere quanti governi mandano
    > qualcuno a controllarlo, sto 3%.. Costerebbe
    > troppo!!
    Scusa, controllare il 97% del codice costa poco mentre
    controllare il rimanente 3% costa troppo? Solo perchè
    bisogna pagare un biglietto aereo?

    Possibile con non riusciate a trattenervi dal dire sciocchezze?


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Successiva
(pagina 1/10 - 47 discussioni)