Nokia corteggia gli sviluppatori Linux

Con la speranza di allargare la propria comunità di sviluppatori anche al mondo open source, Nokia ha rilasciato per Linux una suite di strumenti per lo sviluppo di applicazioni basate su Java e destinate ai telefoni mobili

Roma - Per rafforzare la propria leadership nel settore dei telefoni cellulari Java-enabled, Nokia fa ora affidamento sulla comunità Linux, un nuovo e importante bacino di sviluppatori che, nei prossimi anni, potrebbe accrescere in maniera significativa il numero di applicazioni Java in grado di girare sulla sua piattaforma mobile.

Affinché tutto ciò possa tradursi in realtà, Nokia ha portato su Linux la propria Developer's Suite for the Java 2 Platform Micro Edition (J2ME) 1.1, un ambiente di sviluppo gratuito che può essere utilizzato in modalità stand-alone o integrato negli IDE di Borland e Sun, e che consente la creazione di applicazioni e giochi per i telefoni mobili.

Secondo Nokia, questo è il primo insieme di strumenti di sviluppo per Linux che supportano la J2ME, una piattaforma dedicata allo sviluppo di software per i piccoli dispositivi che Sun ha portato sul sistema operativo free all'inizio del 2001.
Sebbene la suite di Nokia generi applicazioni unicamente compatibili con la piattaforma dell'azienda nordica, gli analisti sostengono che il porting per Linux riveste ugualmente una grande importanza: Nokia ha infatti una posizione dominante nel settore dei terminali mobili e, dal 2001, guida la corsa verso Java.

A dimostrazione di come Linux stia acquisendo un ruolo sempre più importante fra chi sviluppa applicazioni, un'indagine di Evans Data prevede che nel 2003 il 14% dei programmatori nord americani utilizzerà proprio Linux come piattaforma di sviluppo primaria. Già oggi, secondo Evans, il 12% di coloro che creano applicazioni per il mercato wireless lavorano sul sistema operativo open source.

In contemporanea al lancio della versione per Linux, Nokia ha annunciato una serie di miglioramenti per la propria suite. La nuova versione fornisce un convertitore audio capace di trasformare i file MIDI in suonerie per i telefoni di Nokia e un tool in grado di automatizzare gli upload di applicazioni Java sui Web server per il testing e l'installazione.

La suite di Nokia può essere liberamente scaricata da qui sia nella versione per Windows che in quella per Linux.
1 Commenti alla Notizia Nokia corteggia gli sviluppatori Linux
Ordina