Il nettop di MSI alla conquista dell'Oriente

L'atteso PC desktop all-in-one del produttore taiwanese ha fatto il suo debutto in Giappone. Schermo pių grande ma senza touch, stesso prezzo dell'Asus. Prossimamente anche in Europa

Roma - Annunciato allo scorso CES di Las Vegas, il Wind NetOn di MSI ha raggiunto negli scorsi giorni il mercato giapponese, dove viene venduto nella versione con schermo da 18,5 pollici (modello AE1900-WH) al prezzo di 60mila yen, pari a circa 515 euro.

Nettop, l'all-in-one di MSI sbarca in GiapponeA prima vista, il Wind NetOn si potrebbe considerare come la risposta di MSI all'Eee Top di Asus, ed in modo particolare al modello ET1602, che come il NetOn è privo di una batteria integrata. I due sistemi condividono in effetti buona parte delle caratteristiche hardware, inclusa l'ormai onnipresente accoppiata costituita dalla CPU Atom N270 e dal chipset 945GSE, ma differiscono per due caratteristiche importanti: la dimensione del display, pari a 15,6 pollici quella dell'Eee Top e a 18,5 pollici quella del NetOn, e l'assenza in quest'ultimo del touch screen. Questa è forse la tecnologia che più contraddistingue l'Eee Top, e quella che ha portato Asus a sviluppare un'interfaccia grafica ad hoc che gira al di sopra di Windows.

Il nettop di MSI include 1 GB di memoria RAM espandibile a 2 GB, hard disk da 160 GB, modulo WiFi 802.11g, adattatore Gigabit Ethernet, drive DVD super multi integrato, lettore di schede SD/MMC/MS/XD, cam da 1,3 megapixel, quattro porte USB, uscita VGA e sistema operativo Windows XP. Il tutto in 4,75 Kg di peso. La risoluzione del display widescreen è di 1366 x 768 punti, dunque adatta per visualizzare video HD in formato 720p.
Lo spessore del PC di MSI è di circa 3,5 centimetri, ed a pieno carico non dovrebbero superare il consumo di 35 watt e la rumorosità di 26 decibel.

Secondo il sito Akihabara News la CPU utilizzata dal modello AE1900-WH commercializzato in Giappone non è l'Atom N270 annunciato al CES bensì la versione a più alto consumo, il 230. Per il momento, tuttavia, non ci sono ancora conferme ufficiali in merito.

Sebbene l'Atom 230 condivida buona parte delle specifiche tecniche dell'N270, inclusa frequenza di clock, quantità di cache e frequenza dell'FSB, questa CPU è stata specificamente progettata per i PC desktop della categoria nettop: come tale, ha un TDP più elevato (4 watt contro 2,5) e manca del supporto alla tecnologia di risparmio energetico Enhanced SpeedStep. Rispetto al 230, l'N270 manca invece del supporto ai 64 bit.

Nel corso dell'anno il produttore taiwanese dovrebbe lanciare anche una versione da 22 pollici del NetOn, eventualmente corredandola di un lettore Blu-ray opzionale.

Attualmente non è ancora nota la data di lancio italiana del Wind NetOn. Il modello atteso qui è l'AP1900, ed il suo prezzo in dollari equivale all'incirca a 500 euro: è tuttavia probabile che il prezzo ufficiale, comprensivo di IVA e altri balzelli, sia di 549 euro, ovvero lo stesso dell'Eee Top 1602. Rispetto a quest'ultimo, NetOn non dispone della tecnologia touch screen, mancanza che compensa però con una dimensione dello schermo maggiore e con l'integrazione di un drive DVD.

Per chi utilizza NetOn come PC da scrivania, la mancanza di uno schermo touch screen non dovrebbe farsi troppo sentire. Quest'ultima caratteristica è utile soprattutto nell'utilizzo di tali sistemi in modalità tablet, che nel NetOn come nell'Eee Top 1602 è però avversata dall'assenza di una batteria integrata.
3 Commenti alla Notizia Il nettop di MSI alla conquista dell'Oriente
Ordina