Su Java accordo Microsoft-Sun

Le due rivali sono riuscite a raggiungere una intesa in merito alle modalità con cui Microsoft dovrà adempiere all'ingiunzione che la obbliga ad includere Java in Windows. Il giudice approva e fa partire il cronometro

Baltimora (USA) - Dopo diversi giorni di trattative, Microsoft e Sun hanno finalmente raggiunto un accordo sul "caso Java". Le due aziende hanno infatti stilato una proposta per il tribunale che definisce nei dettagli le modalità con cui il big di Redmond adempirà all'ingiunzione preliminare che la obbliga ad includere Java in Windows.

Il giudice distrettuale J. Frederick Motz, che la scorsa settimana ha intimato a Microsoft di adempiere al proprio obbligo entro 120 giorni, ha già fatto sapere di aver approvato la proposta presentata da Sun e Microsoft e ha annunciato che inizierà a conteggiare i quattro mesi concessi al big di Redmond a partire dal 4 febbraio.

Come si ricorderà, l'ordinanza è arrivata dopo che lo scorso dicembre Motz aveva emanato un'ingiunzione con cui obbligava Microsoft, pur senza specificare i termini e i modi per l'adempimento, ad includere la versione di Java sviluppata da Sun in ogni futura copia di Windows XP ed Internet Explorer e nel prossimo Service Pack 2.

Mediando fra le posizioni di Sun e quella di Microsoft, Motz ha ritenuto ragionevole stabilire un termine temporale, affinché Microsoft adempia all'ingiunzione, di 120 giorni, concedendo a quest'ultima altre due settimane di tempo per presentare l'appello: a tal proposito il giudice distrettuale ha affermato che non intende attendere l'esito dell'appello per applicare l'ingiunzione e che le due settimane di tempo concesse a Microsoft sono solo una cortesia fatta nei confronti della corte d'appello.
Ieri Motz ha ordinato a Microsoft di rendere disponibile come "download raccomandato" il Java Run-time Environment (JRE) entro 30 giorni dalla data di ricevimento della versione aggiornata di Java sviluppata da Sun. Microsoft dovrà notificare la disponibilità della JRE ai propri utenti attraverso tutti i propri servizi di aggiornamento.
TAG: mercato
21 Commenti alla Notizia Su Java accordo Microsoft-Sun
Ordina
  • Ma avete mai lavorato in Java? Avete provato ad installare il JBuilder o fare qualche applicazione anche minima con il jdk... Java e' un PIANTO, e' di una lentezza disarmante, non decollera' mai, anzi, piu' si va avanti e meno lo si vede in giro, in ogni campo di applicazione di Java c'e' un corrispettivo altro linguaggio (sia proprietario che open) 10 volte piu' performante. Ma perche' i miliardi che la Sun butta in processi non li usa per investire su Java e farlo diventare un qualcosa di veramente competitivo? L'utenza poi fara' il resto... La Macromedia mica ha fatto processi per far mettere il Flash Player in Windows, e' stata la potenza del suo sw a farlo affermare sul mercato, cosi' dovrebbe fare la Sun, senza andare a piangere da mammina!

    non+autenticato
  • Strano io ci sto lavorando adesso!Sorride
    applicazioni 3 tier J2EE..
    si possono fare in altri linguaggi? si, ma lo scopo per
    un'azienda e' diverso.. uno dei piu' grossi e' la durabilita'
    del codice.. puoi metterlo su qualsiasi piattaforma
    e far girare lo stesso business per 40 anni(ovviamente
    con le evoluzioni del tempo), in qualsiasi modo cambino
    SO, macchine e tecnologia varia.

    ah certo se pensi di farti l'applicazioncina del cavolo
    per smanettare come col visual basic non ne vedi nessuna
    potenzialita' in piu', ma che ne pensi allora del COBOL
    che e' preistorico e viene usato enormemente in tantissime
    aziende ancora oggi?

    Macs
    non+autenticato

  • > potenzialita' in piu', ma che ne pensi
    > allora del COBOL
    > che e' preistorico e viene usato enormemente
    > in tantissime
    > aziende ancora oggi?

    perche' nessuno vuole spendere soldi in conversione, perche' quasi sempre chi ti mantiene il software in cobol, non conosce altro...
    non certo perche' il cobol sia un gran linguaggio...
    non+autenticato
  • >Ma avete mai lavorato in Java?
    e tu? da come parli mi sa che non hai nemmeno mai scritto il classico "Hello World!"...

    >Avete provato ad installare il JBuilder o fare qualche
    >applicazione anche minima con il jdk... Java e' un PIANTO
    e tu hai provato?
    java non è lento se sai per cosa lo devi usare, se sai come lo devi usare... scaricati qualche appleti di esempio da
    http://dn.planet-d.net/

    >e' di una lentezza disarmante, non decollera' mai, anzi, piu' si >va avanti e meno lo si vede in giro,
    beh Nostradamus è un buffone a tuo confronto Sorride

    >in ogni campo di applicazione di Java c'e' un corrispettivo
    >altro linguaggio (sia proprietario che open) 10 volte piu'
    >performante.
    In ogni campo di applicazione di XXX c'è un corrispettivo in assembler x86 molto più performante... allora perchè non programmiamo web services ed altro tutti in ASM??
    Mai sentito parlare di scalabilità? Di sicurezza del codice?
    Di portabilità??

    >Ma perche' i miliardi che la Sun butta in processi non li usa
    >per investire su Java e farlo diventare un qualcosa di
    > veramente competitivo?
    perchè non è che Sun ha messo alla luce uno dei tanti comportamenti scorretti di MS, e non è che imponendo a MS dii redistribuire Java di vogliono diminuire le facoltà di scelta degli utenti ma semplicemente riparare ad un torto!
    Ma lo capte che una multa, ad esempio, non sarebbe stata la stessa cosa? Chi è in posizione di monopolio può anche dire:"si, se mi batterete in tribunale pagherò la multa.. intanto vi rovino!". E' come voler insegnare ad un multimiliardario a rispettare i divieti di sosta facendogli multe da 50 euro...
    Proviamo a togliergli la patente!

    >L'utenza poi fara' il resto... La Macromedia mica ha fatto
    >processi per far mettere il Flash Player in Windows, e' stata >la potenza del suo sw a farlo affermare sul mercato, cosi'
    >dovrebbe fare la Sun, senza andare a piangere da
    >mammina!
    se ridicolo, se la MS fa un torto, lo si fa notare ad una corte, ci viene data ragione... beh si va a piangere.... ridicolo.


    con simpatia.


    l.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > se ridicolo, se la MS fa un torto, lo si fa
    > notare ad una corte, ci viene data
    > ragione... beh si va a piangere....
    > ridicolo.

    anke io voglio scrivere il mio sw del ca%%o lento e inutile e poi citare in tribunale la mikro$oft perkè lo inkluda nativo nelle prossime 2 milioni di distribuzioni di window$!!!!!!!
    ................ ma mi facci il piacere!!!!

    k.
    non+autenticato
  • >anke io voglio scrivere il mio sw del ca%%o lento e inutile e
    >poi citare in tribunale la mikro$oft perkè lo inkluda nativo nelle >prossime 2 milioni di distribuzioni di window$!!!!!!!

    non hai proprio capito una mazza... vabbè dai, se rileggi lentamente forse....

    ciao!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma avete mai lavorato in Java? Avete provato
    > [cut]
    >
    Sorry: non conosci bene il mercato dell'informatica oggi.
    Sono d'accordo sul fatto che le applet stiano scomparendo, ed è solo un bene. Per quanto riguarda le applicazioni desktop se ne puo' discutere, non nego che ci sono molte alternative.

    Per quanto riguarda invece le web-application e i web services (quindi tutte le varie applicazioni basate sul web, come il web banking) si sviluppa oramai solo in java. Sta arrivando la piattaforma .net di MS, che puo' forse essere una alternativa.


    non+autenticato
  • > Per quanto riguarda invece le
    > web-application e i web services (quindi
    > tutte le varie applicazioni basate sul web,
    > come il web banking) si sviluppa oramai solo
    > in java. Sta arrivando la piattaforma .net
    > di MS, che puo' forse essere una
    > alternativa.
    >
    concordo. Mi permetto solo di correggere un paio diimprecisioni:
    - .NET è disponibile ormai da poco + di un anno
    - .NET è _molto_ + avanti rispetto a Java per quanto riguarda i Web Services. Tra i vari motivi, il fatto che SOAP è stato progettato proprio da MS e DevelopMentor, prima di essere "regalato" al w3c
    - .NET è già usato da un discreto numero di provider di web services: anche solo rimanendo in Italia, basta pensare a Tiscali: http://webservices.tiscali.com
    non+autenticato
  • Anche tu sei impreciso:
    > - .NET è _molto_ + avanti rispetto a Java
    > per quanto riguarda i Web Services. Tra i
    > vari motivi, il fatto che SOAP è stato
    > progettato proprio da MS e DevelopMentor,
    > prima di essere "regalato" al w3c
    Il problema è che i web service non hanno avuto il successo che si aspettavano (lo dice anche MS).
    Servono proprio a poco. Ai client perche' anche html andava bene.
    Nel b2b sono inusabili perche' rompono la transazionalità delle catene DCOM.
    > - .NET è già usato da un discreto numero di
    > provider di web services: anche solo
    > rimanendo in Italia, basta pensare a
    > Tiscali: http://webservices.tiscali.com
    Tra l'altro danno un sacco di errori!
    Non vedo cose che non potevo già fare con html.
    Sarà un altro wap?

    A parte quello j2ee (il concorrente di .net) è un prodotto maturo, il che su applicazioni enterprise e' solo un vantaggio.



    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > concordo. Mi permetto solo di correggere un
    > paio diimprecisioni:
    > - .NET è disponibile ormai da poco + di un
    > anno
    > - .NET è _molto_ + avanti rispetto a Java
    > per quanto riguarda i Web Services.

    non si tratta di essere avanti o dietro, i ws sono specifiche pubbliche e ms fornisce un'implementazione , in java ce ne sono almeno una trentina.. axis ad esempio ti permette di creare un web service funzionante con 3 linee di codice .. il problema e' che i ws non decollano e investire risorse in questo settore per il momento e' un suicidio commerciale. Non ti nascondo che a me piacciono molto, sulla carta realizzano l'antico sogno nielseniano (e non) del web semantico ma quando inizi ad usarli per cose serie finisci sempre col far volare tutto dalla finestra . Spero vivamente che le cose cambino in futuro, noi programmatori siamo costretti a seguire il trend e per ora i ws hanno una priorita' bassissima   

    Tra i
    > vari motivi, il fatto che SOAP è stato
    > progettato proprio da MS e DevelopMentor,
    > prima di essere "regalato" al w3c

    come ho gia' avuto modo di scrivere il SOAP e' il piu' brutto, vomitevole e inutilmente astruso protocollo che mente umana potesse concepire.. quando ho letto le specifiche ho vomitato il pranzo e scritto una lettera di protesta al w3c.. solo dopo ho scoperto che era stato concepito dalla microsoftA bocca storta

    > - .NET è già usato da un discreto numero di
    > provider di web services: anche solo
    > rimanendo in Italia, basta pensare a
    > Tiscali: http://webservices.tiscali.com

    what's w/s? quali web service? tu hai mai usato web service? O l'hai mai usato per qualcosa di diverso da recupera azione xxx? Forse l'unico ws decente e' quello di google, fai meno di quel che riesci a fare via web ma in compenso e' tutto 340 volte piu' complesso

  • > non si tratta di essere avanti o dietro, i
    > ws sono specifiche pubbliche e ms fornisce
    > un'implementazione , in java ce ne sono
    > almeno una trentina.. axis ad esempio ti
    > permette di creare un web service
    > funzionante con 3 linee di codice .. il
    > problema e' che i ws non decollano e
    > investire risorse in questo settore per il
    > momento e' un suicidio commerciale. Non ti
    > nascondo che a me piacciono molto, sulla
    > carta realizzano l'antico sogno nielseniano
    > (e non) del web semantico ma quando inizi ad
    > usarli per cose serie finisci sempre col far
    > volare tutto dalla finestra . Spero
    > vivamente che le cose cambino in futuro, noi
    > programmatori siamo costretti a seguire il
    > trend e per ora i ws hanno una priorita'
    > bassissima   
    >
    verissimo: ci sono differenti implementazioni basate su java, esattamente come su .NET, solo che tu non le conosci. Per esempio, c'è quella di Newtelligence che implementava quel poco che già esiste di GXA prima che uscisse il WSE di MS...

    > come ho gia' avuto modo di scrivere il SOAP
    > e' il piu' brutto, vomitevole e inutilmente
    > astruso protocollo che mente umana potesse
    > concepire.. quando ho letto le specifiche ho
    > vomitato il pranzo e scritto una lettera di
    > protesta al w3c.. solo dopo ho scoperto che
    > era stato concepito dalla microsoftA bocca storta
    >
    sai... dovresti motivare tecnicamente le tue affermazioni e, lasciatelo dire, lo fai raramente. Cosa non ti piace di SOAP? Le lacune dell'encoding definito dalle sezioni 5 e 7? Oppure la difficoltà di serializzare un object graph e determinare l'elemento root? oppure la natura "vaga" della formattazione literal? Le difficoltà di passare oggetti per riferimento ad un web method? Spiegati, altrimenti stai solo dando aria alla bocca...

    > what's w/s? quali web service? tu hai mai
    > usato web service? O l'hai mai usato per
    > qualcosa di diverso da recupera azione xxx?
    > Forse l'unico ws decente e' quello di
    > google, fai meno di quel che riesci a fare
    > via web ma in compenso e' tutto 340 volte
    > piu' complesso
    >
    posso dirti una cosa? credo di aver lavorato sui WS quantomeno quanto te, ma ho il sospetto che tu sia ancora piuttosto indietro... Studia, che ti passa...
    non+autenticato
  • Premesso che MS non mi e' per nulla simpatica, tuttavia non sono d'accordo sulla sentenza del giudice.

    Quando io produco qualcosa e lo vendo ad un utente con il mio marchio, voglio avere il controllo totale di quello che c'e' dentro, e nessuno deve potere obbligarmi ad inserire componenti creati da altri, sui quali non ho il controllo.

    Le cose sulle quali si sarebbe invece dovuta colpire pesantemente MS sono i comportamenti criminalmente anticoncorrenziali: in primis, le clausole vessatorie imposte a tutti i venditori di hardware che vietavano loro di commercializzare sistemi multiboot.

    Saluti

    Giorgio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Premesso che MS non mi e' per nulla
    > simpatica, tuttavia non sono d'accordo sulla
    > sentenza del giudice.
    >
    > Quando io produco qualcosa e lo vendo ad un
    > utente con il mio marchio, voglio avere il
    > controllo totale di quello che c'e' dentro,
    > e nessuno deve potere obbligarmi ad inserire
    > componenti creati da altri, sui quali non ho
    > il controllo.
    >

    immagino che s eil giudice ha emesso quella sentenza sia stato in base a fatti oggettivi, e non alla simpatia o meno che quest'ultimo aveva per microsoft... qualcosa tipo accordi tra microsoft e sun che non sono stati rispettati, in tutto o in parte...

    Se microsoft non ha rispettatoaccordi presi con sun e gli ha causato un danno e` giusto che paghi...

  • 1. sun stipula un accordo con netscape per inserire java nel browser

    2. microsoft telefona a sun e prende in licenza java, a determinate condizioni (deve passare i test di compatibilita' e altro) e lo include in internet explorer

    3. ms modifica java come le pare, in modi sottili e deliberatamente incompatibili, in modo da creare applicazioni java che girano solo sun windows

    4. sun fa causa a ms e vince

    5. ms e' obbligata ad inserire in windows una versione di java compatibile (quella di sun).

    dove sta il problema? e' la microsoft che se l'e' andata a cercare.
    se fossero stati meno arroganti e avessero rispettato il contratto non sarebbe successo nulla.

    ciao!
    non+autenticato
  • Voglio decidere se Java Virtual Machine installare o no!

    Non voglio che lo imponghino come le precedenti versioni. Se non la voglio non la installo.
    Come al solito Sun obbligherà una installazione "nascosta", standar delle superpack Windows.

    Non so chi tra i due è peggio, ancorà un po' e Sun = Microsoft

    "Il fine non giustifica i mezzi"

    Quando mi è servita ho installato la JVM di Sun, di mia scelta e non di questi colossi.
    non+autenticato