Alessandro Del Rosso

CeBIT, Asus tra concept e nuovi EeePC

Nuovi netbook tradizionali, ma anche prototipi innovativi costruiti grazie ai suggerimenti degli utenti. Su tutto dominano le interfacce: sempre pių spesso touch, sempre pių spesso diverse dai soliti mouse e tastiera

Roma - Per diverso tempo il Tablet PC è stata l'unica variazione significativa che la tecnologia touch screen abbia apportato al design dei PC portatili, ma nei prossimi anni il mobile computing "col tocco" sembra destinato ad assumere molte più fogge. Un esempio è dato dal concept PC presentato da Asus al CeBIT, progettato in base alle idee e ai suggerimenti raccolti attraverso la comunità WebPC.com.

il concept di asusPremesso che si tratta di un design in divenire, "che richiederà - dice Asus - un costante feedback", il notebook dual-panel esibito alla fiera di Hannover utilizza due display touch screen uniti da una cerniera e ripiegabili l'uno sull'altro. Il dispositivo si presta ad essere utilizzato sia in senso verticale, a mo' di libro, sia in senso orizzontale, con entrambi gli schermi utilizzati per visualizzare dei contenuti (ad esempio un video) o con uno dei due impiegato come pad e tastiera virtuale. L'interfaccia utente supporta il multi-touch, le gestures (usabili, ad esempio, per sfogliare le pagine di un ebook) e il riconoscimento della scrittura.

Le specifiche tecniche del concept PC di Asus non sono ancora state definite, ma è lecito attendersi che l'hardware sarà molto simile a quello degli Eee PC e che i due display avranno una dimensione compresa fra 9 e 12 pollici.
Come ricorda PC World, l'idea di un laptop dual-screen non è del tutto nuova: giusto lo scorso anno One Laptop Per Child ha annunciato XO-2, un sistema con un design simile a quello del PC di Asus che implementa touchpad e tastiera via software. Il suo lancio commerciale è atteso per il 2010.

Tra i prototipi mostrati da Asus all'evento tedesco c'è anche Origami, un notebook con tastiera avvicinata allo schermo e leggermente inclinata per facilitare la scrittura, e G50Vt, un netbook dedicato al gioco che si fregia di montare una GPU GeForce 9800M GS e un display LCD capace di supportare la stereoscopia.

Is a big big EeeWorld
In occasione della kermesse di Hannover, Asus ha presentato in anteprima le novità dell'ormai famosa famiglia di PC dalla tripla "e" che faranno la loro comparsa sul mercato nei prossimi mesi.

eee keyboardIl computer certamente più curioso e originale esposto nella vetrina di Asus è Eee Keyboard, le cui caratteristiche sono state annunciate all'inizio dell'anno. Eee Keyboard può essere descritto, in modo molto sintetico, come un PC racchiuso all'interno di una tastiera: una tastiera che ingloba anche un display da 5 pollici e che pesa meno di un chilogrammo. Al di là del design, ciò che più caratterizza Eee Keyboard è la presenza di una connessione wireless Ultra-Wide Band utilizzabile per trasmettere contenuti multimedia verso un altro PC o un televisore.

Al CeBIT il produttore taiwanese ha poi portato un altro sistema svelato all'inizio dell'anno, l'Eee PC T91, che sposa il concetto di netbook con quello di tablet. Dotato di un display da 8,9 pollici, e di un peso appena inferiore al chilogrammo, il T91 includerà, a seconda del modello, modulo WiFi 802.11n, modem 3G (HSUPA), ricevitore GPS e sintonizzatore TV. Il software comprenderà TouchSuite, un insieme di strumenti proprietari appositamente sviluppati per sfruttare lo schermo touch. Tra gli applicativi più interessanti vi sarà IE ToolBar, per semplificare la navigazione su Internet; FotoFun, per creare, organizzare e gestire le proprie foto con il semplice tocco di un dito; Memos, per lasciare veri e propri post it in formato digitale sullo schermo; 3Doorway, per scegliere in modo semplice e veloce la modalità d'utilizzo preferita tra XP, Widget e quella Touch.

eeepc 1008haLa famiglia di netbook targata Asus si arricchisce invece dell'Eee PC 1008HA, un netbook con schermo da 10,1 pollici che si caratterizza per il look accattivante e lo spessore davvero molto ridotto, che ha richiesto l'utilizzo di una tastiera dai pulsanti piatti (simile a quella vista nell'HP Mini 1000). Asus non ha ancora fornito le specifiche tecniche integrali del suo nuovo netbook, limitandosi a rivelare che questo integra una webcam da 1.3 megapixel e mette a disposizione "numerose funzionalità per la connettività".

Eee PC 1008HA sarà dotato, inoltre, di una barra denominata Eee Docking che consente di accedere con un semplice click a numerosi applicativi: tra i più interessanti c'è Eee Sharing, che permette di sincronizzare il portatile con altri computer o inviare messaggi e documenti verso altri Eee PC senza la necessità di accedere a Internet, e Eee Arena, un servizio con cui cercare online e scaricare contenuti multimediali, giochi e notizie relative al mondo Eee PC.

Una galleria di foto del 1008HA è disponibile qui, mentre di seguito c'è un video che mostra il netbook.



eeestickDei prodotti presentati da Asus al CeBIT rimangono da citare Eee Stick, un controller wireless in stile Wiimote da utilizzare per il gioco e il multimedia, e EeeNAS, un NAS (Network Attached Storage) server che dispone di 2 TB di spazio disco, display da 3,5 pollici touch screen (per controllare le funzioni principali) e masterizzatore DVD. Grazie all'utilizzo di un processore Atom, EeeNAS ha un livello di consumo e rumorosità paragonabili a quelli di un nettop.



Alessandro Del Rosso
45 Commenti alla Notizia CeBIT, Asus tra concept e nuovi EeePC
Ordina
  • Non so cosa sia ma dev'essere roba molto buona, visto che da un paio d'anni a questa parte ogni prodotto che tirano fuori e' meglio del precedente!

    Alla via cosi'! Sorride

    P.S.
    Nessuno ha notato che questa esplosione di creativita' in ASUS e' cominciata quando la stessa e' diventata l'assemblatore esclusivo dei Macintosh?! Occhiolino
  • - Scritto da: The Punisher
    > Non so cosa sia ma dev'essere roba molto buona,
    > visto che da un paio d'anni a questa parte ogni
    > prodotto che tirano fuori e' meglio del
    > precedente!
    >
    > Alla via cosi'! Sorride
    >
    > P.S.
    > Nessuno ha notato che questa esplosione di
    > creativita' in ASUS e' cominciata quando la
    > stessa e' diventata l'assemblatore esclusivo dei
    > Macintosh?!
    > Occhiolino


    Cosa cosa Asus è l'assemblatore ufficiale dei Mac?

    Ma questa è una notiziona! Alla faccia di chi sputa sopra i netbook Asus dicendo che sono assemblati da far schifo... a questo punto non certo peggio dei Mac!
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Cosa cosa Asus è l'assemblatore ufficiale dei Mac?
    >
    > Ma questa è una notiziona! Alla faccia di chi
    > sputa sopra i netbook Asus dicendo che sono
    > assemblati da far schifo... a questo punto non
    > certo peggio dei
    > Mac!

    Sono circa due anni che lo scrivo qui sul forum e la notizia non e' di certo tenuta nascosta in rete, SVEGLIA! Sorride

    Uno su tutti
    http://crave.cnet.co.uk/laptops/0,39029450,4929396...

    "We're tempted to ignore all Apple rumours because there's just so many of them, but this rings true because Asus is Apple's contract manufacturer. It's one of the companies responsible for building the iBooks, PowerBooks and MacBooks of this world"

    Non sono gli unici ma sono forse i principali.

    Quanto alla qualita', il fatto che siano costruiti nella stessa fabbrica non vuole assolutamente dire che siano hw identici.

    E' assai facile, invece, che Apple ed Asus abbiano siglato un accordo su piu' anni a determinati SLA che abbiano permesso alla seconda di allestire una catena di montaggio ad-hoc potendo ammortare il costo.

    Quello che invece e' quasi sicuro e' che il travaso di idee da una all'altra c'e' stato e basta vedere gli ultimi prodotti ASUS.

    Sinceramente, tutte queste guerre di religione all'interno del forum mi fanno un po' pena: i computer, TUTTI, ed i sistemi operativi, TUTTI, sono semplici strumenti che ci servono per eseguire dei lavori.
  • Tanto per chiarirti un po' le idee.

    Credi veramente che Dell, HP, Cisco, persino Lenovo (!!!) si facciano tutto in casa?!

    Negativo, si appoggiano ad un Contract Manufacturer.

    Che cos'e' un Contract Manufacturer?
    http://dictionary.zdnet.com/definition/contract+ma...

    E' evidente che anche Apple li usi anche se, se non sbaglio, qualche mese fa si parlava di piani di Apple per costruire una linea di produzione propria.

    Rimanendo in bilico tra rumors e verita' ecco altri link interessanti
    http://www.macblogz.com/2008/12/31/quanta-expected.../

    E chi sarebbe Quanta e per chi produce oltre che per Apple?
    http://en.wikipedia.org/wiki/Quanta_Computer

    Altro Contract Manufacturer
    http://www.appleinsider.com/articles/06/11/15/foxc...

    Che oggigiorno una ditta di elettronica si produca in casa tutto lo puo' credere solo un gonzo oppure qualcuno che e' completamente a digiuno di qualunque nozione di management aziendale.
  • Il doppio display mi sembra il classico uovo di Colombo...
    Speriamo entri veramente in produzione e con costi accettabili, potrebbe essere una vera rivoluzione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uomo comune
    > Il doppio display mi sembra il classico uovo di
    > Colombo...
    > Speriamo entri veramente in produzione e con
    > costi accettabili, potrebbe essere una vera
    > rivoluzione.

    Beh si era già visto e apprezzato su nintendo ds
    non+autenticato
  • Non per nulla tra le aziende che piu' hanno fatto innovazione ci vedo proprio Nintendo (Wii e DS), Asus (eee series) ed Apple (ipod-iphone)...

    Miao!
    non+autenticato
  • Geniale! Ah ah! Questa parola evoca ancora nella mia memowia un wicowdo...
    Sapete cosa vi dico? Oggi si mangia la pasta per terra! GENIALE!
    non+autenticato
  • Doppio schermo touch, se lavorano bene sulla distanza fra i due schermi sarà possibile ridurre lo spazio a 1 mm o meno in modo da utilizzarli come un'unico schermo una volta aperto.
    La strada è quella giusta!
  • Concordo, ottima idea questo "libretto".
    non+autenticato
  • Anche a me piace moltissimo, e pure l'idea di un eepc come ebook reader!
    non+autenticato
  • Sì, anche se l'LCD ti brucia gli occhi. Spero che facciano come lo XO, che permette di ridurre la luminosità e trasforma lo schermo in un simil e-paper.
    non+autenticato
  • Concordo al 100%

    Ottime idee e dinamismo...   Cosi' si passanole crisi Occhiolino

    Brava Asus!

    Ciriciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > Doppio schermo touch, se lavorano bene sulla
    > distanza fra i due schermi sarà possibile ridurre
    > lo spazio a 1 mm o meno in modo da utilizzarli
    > come un'unico schermo una volta
    > aperto.
    > La strada è quella giusta!

    a me ricorda il Nintendo DS Occhiolino
  • Eee Keyboard mi ricorda tanto il mio vecchio amiga 1200
  • Come design ricorda quella di un mac ma come concetto anche in ambito pc nulla di nuovo, sono più che altro perplesso dall'utiliztà in se del display annesso a fianco, chissà come verrà implementato staremo a vedere.

    PS: Fan Amiga
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 04 marzo 2009 10.07
    -----------------------------------------------------------
    mura
    1720
  • A me il Sinclair QL (e questo vuol dire che sto diventando vecchio)

    http://en.wikipedia.org/wiki/Sinclair_QL
  • Come mai è così semplice realizzare nuovo hardware, bello, innovativo e che cambia ad ogni stagione, mentre i sistemi operativi rimangono sempre gli stessi?
    non+autenticato
  • Bella domanda!

    Cmq grande ASUS finalmente "c'ha azzeccato"!!! E lo dico da felice possessore di un eeepc con celeron da 9 pollici
    non+autenticato
  • I sistemi operativi rimangono sempre gli stessi?

    Che vo' di?

    Di versioni di linux ne spuntano di nuove ogni mese, ubuntu si aggiorna 2 volte l'anno, debian si è appena aggiornata..
    Service pack a go go x windows..
    Seven in arrivo!

    Mah..
    non+autenticato
  • - Scritto da: giovanni battista
    > I sistemi operativi rimangono sempre gli stessi?
    >
    > Che vo' di?

    Che sono sempre gli stessi..

    > Di versioni di linux ne spuntano di nuove ogni
    > mese, ubuntu si aggiorna 2 volte l'anno, debian
    > si è appena aggiornata..

    Dal 1991.. è sempre lo stesso e sempre con gli stessi problemi. Per OSX c'è un programma nato di recente, Pixelmator, progetto portato avanti da due fratelli, sarà closed non è gratuito ma è un programmone nato dall'idea di due persone. Sti famosi software opensource, hanno tanti geniacci che ci lavorano senza concludere niente, il risultato sono programmi come Gimp, INUSABILE per lavorare!

    > Service pack a go go x windows..
    > Seven in arrivo!

    Eh.. capirai! Linux, Win e OSX sono gli stessi sistemi operativi da anni, niente di nuovo da concorrenti capaci.
    non+autenticato
  • prego fonda un' azienda e scrivine uno tu...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Billo
    > risultato sono programmi come Gimp, INUSABILE per
    > lavorare!

    Ma... allora io che ci ho lavorato fin'ora... housato un qualcosadi inusabile!

    OMMIODDIO!
    Come farò adesso?

    you troll
  • Non voleva dire che non ci si può lavorare, ma solo che è la sua utilizzabilità è paragonabile a girare in Hummer per i vicoli di un villaggio medievale.

    Saluti,
    Francesco
  • ROTFL!

    Posso rivendermela questa?
    E' fantastica!
  • - Scritto da: longinous
    > - Scritto da: Billo
    > > risultato sono programmi come Gimp, INUSABILE
    > per
    > > lavorare!
    >
    > Ma... allora io che ci ho lavorato fin'ora...
    > housato un qualcosadi
    > inusabile!
    >
    > OMMIODDIO!
    > Come farò adesso?
    >
    > you troll

    Dipende cosa intendi tu per lavorare, se devi correggere 10 fotine va bene, è lavoro pure quello.. ma se devi gestire un workflow serio.. siamo proprio lontani dai programmi commerciali. Ma che noia poi, ogni volta che qualcuno prova criticare il mondo open: "gne gne gne, sei un troll! sei un troll!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Billo
    > > - Scritto da: Billo
    > > > risultato sono programmi come Gimp, INUSABILE
    > > per
    > > > lavorare!
    > Ma che noia poi, ogni volta che qualcuno prova
    > criticare il mondo open: "gne gne gne, sei un
    > troll! sei un
    > troll!"

    Definire "INUSABILE" qualcosa non è muovergli una critica: è abbassare la testa, chiudere gli occhi e partire alla carica.
    Faccio Photoediting, fotoritocco in generale, fotocomposizioni e realizzo immagini da zero.
    Indovina un po': tutto col GIMP.

    Mi sembra la storia della volpe e l'uva: non sai nemmeno da che parte iniziare a usarlo, quindi è il programma che non va bene.

    Scusa, hai mica un'alternativa agli acceleratori di particelle?
    Perché sono totalmente INUSABILI!


    e anche seodio ripetermi: you troll
  • è vero, però bisognerebbe mettersi d'accordo

    appena si parla contro gli OS mainstream ti lanciano le pietre

    se provi a proporre qualcosa che inizi vagamente per microkernel, ti lanciano le pietre

    se proponi qualcosa di innovativo, tipo Elate, tutti a ruminare sulla famigerata retrocompatibilità....e ovviamente ti lanciano le pietre

    il vantaggio dell'hardware è di essere fatto a compartimenti....Intel ci riesce ad aggiungere nuovi engine ai suoi processori, MS, Apple o Linux non possono farlo senza stravolgere tutto

    l'hardware inoltre si avvantaggia di una cosa che, a livello software, il solo nominarlo ti fa subire un lancio di pietre e cioè l'interfaccia....farebbe tanto schifo organizzare il software a partire dal kernel tramite oggetti, interfacce e messaggi?

    detto questo, non bisogna dimenticare che esempi del genere ci sono....coyotos, elate, qnx, l4, newos....purtroppo per un motivo o per l'altro non riescono ad avere mercato e questo perchè gli sviluppatori li snobbano, gli OEM gli lanciano le pietre

    ma insomma, comm s'adda fà?