SuSE Linux debutta sui PC desktop

Il noto distributore tedesco ha ufficialmente rilasciato la sua prima distribuzione Linux dedicata al desktop e comprensiva di strumenti per il lavoro d'ufficio e la compatibilità con MS Office

Castelnuovo Rangone (Mo) - Dopo l'annuncio dello scorso novembre, SuSE ha scelto il palco del LinuxWorld Expo per presentare ufficialmente la disponibilità di SuSE Linux Office Desktop, la sua prima distribuzione specificamente pensata per il mondo delle piccole imprese e dei professionisti.

Con SuSE Linux Office Desktop l'azienda tedesca sostiene di volersi rivolgere in modo particolare a tutti quegli utenti, business o privati, che abbiano scarsa esperienza nel campo di Linux o ne siano del tutto digiuni: per far ciò SuSE ha integrato nel suo Linux "addomesticato" un desktop preconfigurato e un'interfaccia grafica che, a scelta dell'utente, può essere basata sull'ambiente KDE 3.0.4 o GNOME 2.0.

"Grazie al nuovo desktop di SuSE gli utenti possono usufruire della stabilità e flessibilità del sistema Linux, senza rinunciare alle funzionalità e all'interoperabilità delle applicazioni che sono abituati a utilizzare", ha affermato SuSE in un comunicato. "Gli utenti potranno infatti continuare a elaborare file Microsoft in ambiente Linux o addirittura installare e utilizzare i programmi di Office sul desktop SuSE".
La compatibilità con MS Office è data da CrossOver Office di Codeweavers, una nota utility che consente l'utilizzo su Linux di applicazioni per l'ufficio scritte per Windows: fra queste Word, Excel e PowerPoint di MS Office 97/2000, Visio 2000 e Lotus Notes di IBM.

L'assistente che guida l'installazione di SuSE Linux Office Desktop controlla l'installazione delle applicazioni Microsoft, la configurazione della stampante, la gestione delle condivisioni e l'integrazione delle directory di rete.

SuSE Linux Office Desktop si basa su SuSE Linux 8.1 ed integra strumenti che facilitano la migrazione da sistemi operativi e applicazioni Windows. L'assistente di sistema YaST2 di SuSE rileva automaticamente le installazioni Windows 95/98/ME esistenti e propone l'eventuale riorganizzazione dello spazio su disco esistente e del software Linux da installare. Questo strumento si preoccupa anche di rilevare e configurare automaticamente componenti hardware come stampanti, scanner, schede audio, adattatori ISDN e TV card.

Attraverso il software Acronis OS Selector SuSE rende poi possibile l'installazione sullo stesso PC di più sistemi operativi. Il disk manager di Acronis è in grado di far convivere su di una stessa partizione diversi sistemi operativi, incluso Windows XP, e avviarli da qualsiasi area del disco.

Presso il LinuxWorld SuSE ha annunciato la disponibilità anche del server OpenExchange, una soluzione per il workgroup che offre capacità di sincronizzazione con gli ambienti mobili di Palm e Microsoft.
40 Commenti alla Notizia SuSE Linux debutta sui PC desktop
Ordina
  • le distro linuz continuano a non capire che sviluppare per il mondo desktop, non portera mai a niente, ambienti troppo eterogenei, utenti troppo incompetenti, scarsa volonta di tirar fuori la pila per un prodotto che si puo scaricare gratuitamente, enormi costi di sviluppo e manutenzione, rendono impossibile lo sviluppo di un linuz per desktop.

    e più semplice e meno costoso per una distro prendere l'iso che distribuisce per applicazioni server (e li che fa i soldi)mettere due programmini di contorno (tutti prodotti dalla buona volonta di pochi progr. open) che facilitano l'installazione, rendere opzionale l'istallazione di servizi server (apache, bind ecc...), riempire lo spazio che rimane con programmini per KDE o GNOME (tutti rigorosamente in beta o in uno stato di sviluppo che chiamare stabile è un eresia e che fanno rimpiangere la stabilità di win98) ed il gioco è fatto, sarà poi onere dell'utente paccare i programmi o il kernel stesso,(in genere si fa prima a piallare il disco e reinstallare la versione successiva visti i problemi cronici di librerie, di .h non allineati ecc... che un utente normale non riuscira mai a gestire).


    infatti per una distro produrre un linux per desktop e significato, significa e significherà, chiudere i battenti, quello che non riesco ha capire e il perchè di questo continuo suicidio bo.
    non+autenticato
  • ma te pensi di capire qualcosa?
    Non capisci un cazzo e parli pure di distro linux?
    Ma vatti a nascondere.
    non+autenticato
  • Sento sempre parlare di mandrake come distro per il desktop e per l'utente newbie...
    Scusate ma i prodotti come la Mandrake prosuite, il Mandrake Single Network Firewall o il Mandrake Multi Network Firewall secondo voi per chi sono?

    E se poi non sapete chi usa Mandrake date un occhiata a www.mandrakebizcases.com
    Tra le altre cose Mandrake viene usata da TUTTO il controllo aereo belga.

    Volevo poi spendere due parole sul desktop.

    Avete mai visto quanti siti Mandrake-correlati ci sono?
    A parte il Mandrake Club che è a pagamento, abbiamo:

    - Mandrake User --> Ti risolve i problemi stranoti
    - Mandrake Secure --> Notizie sulla sicurezza
    - Mandrake Expert --> è un forum tra utenti SOLO per risolvere i problemi
    - gli altri commerciali

    Purtroppo, anche se SuSE e RedHat mi piacciono moltissimo, per i motivi sopracitati, ho sempre e solo dato i miei soldi (per l'acquisto delle distro, e a breve per il Mandrake Club) a Mandrake.

    Tutto questo perchè mi ero rotto di sentire che Mandrake è solo per il desktop.

    Già... ma sprecare UN euro per due CD per masterizzare la Pro Suite e usare una partizione per provarle costa troppa fatica.
    non+autenticato

  • Quanto costa?
    Visto la presenza di software a pagamento devo acquistare N licenze per i miei N computer?

    Grazie per la eventuali risposte....
    non+autenticato
  • Perchè tutti si ostinano a far girare applicazioni MicroSozz su Linux....

    Che mi frega di usare Office quando c'è OpenOffice che i documenti di Word li apre... e visto che CrossOver è closed-source, non fa altro che far aumentare il costo del prodotto: SuSe Linux costa 129$.... mica poco...
    non+autenticato
  • perché a qualcuno potrebbe anche interessare avere questa possibilità.
    far migrare a openoffice anche solo un piccolo ufficio con 15 o 20 impiegati che usano esclusivamente word e excel è decisamente più semplice con crossover office. hai la compatibilità *totale*, e non è mica poco...
    specie con i documenti molto complessi, openoffice spesso sbaglia..
    tra l'altro grazie a crossover office mandi a quel paese microsoft per sempre, ma contemporaneamente puoi continuare a sfruttare le licenze di office che hai pagato.





    - Scritto da: Anonimo
    > Perchè tutti si ostinano a far girare
    > applicazioni MicroSozz su Linux....
    >
    > Che mi frega di usare Office quando c'è
    > OpenOffice che i documenti di Word li
    > apre... e visto che CrossOver è
    > closed-source, non fa altro che far
    > aumentare il costo del prodotto: SuSe Linux
    > costa 129$.... mica poco...
    non+autenticato
  • > tra l'altro grazie a crossover office mandi
    > a quel paese microsoft per sempre, ma
    > contemporaneamente puoi continuare a
    > sfruttare le licenze di office che hai
    > pagato.

    1) La SuSE la paghi!! E se non la paghi e la copi, alla SuSE non vedono una lira, quindi il business va a spasso!
    2) Che bisogno ho di passare a Linux in un ufficio? La dipendenza Microsoft non frega obiettivamente niente a nessuno!!! L'importante è il costo/beneficio! Questa ossessione soffocante e oppressiva contro Microsoft c'è solo nella vostra testa (non in quella dell'utente finale, cmq)!
    3) L'ufficio/piccolo professionista si rivolge per l'aspetto informatico del suo business al classico negozietto di informatica, dove Linux non lo conoscono nemmeno dal binocolo! (E Windows a malapena! Te lo posso assicurare per esperienza pratica di lavoro e amicizie!)
    Sostituire il più meno economico negozietto, con le parcelle dell'esperto tencico Linux è un suicidio economico!
    Anzi, per essere precisi, in genere gli uffici cambiano computer una volta ogni morte di papa!

    Detto questo (le prima cose che mi vengono in mente), mi spieghi qual'è il vantaggio di un passaggio a Linux?

  • - Scritto da: Ekleptical

    > Detto questo (le prima cose che mi vengono
    > in mente), mi spieghi qual'è il vantaggio di
    > un passaggio a Linux?

    Beh, come dici tu, gli uffici cambiano PC una volta ogni morte di papa... E se non volessero ricomprare tutte le licenze che a suo tempo avevano comprato OEM? Magari negli stessi uffici gia' usavano Linux come server e qualche desktop e il passaggio non sarebbe cosi' traumatico, che ne sai? L'obbligo del passagio a Linux ce lo vedi solo tu (e i troll linari, Dio ce ne scampi!)

  • - Scritto da: Ekleptical
    > > tra l'altro grazie a crossover office
    > mandi
    > > a quel paese microsoft per sempre, ma
    > > contemporaneamente puoi continuare a
    > > sfruttare le licenze di office che hai
    > > pagato.
    >
    > 1) La SuSE la paghi!! E se non la paghi e la
    > copi, alla SuSE non vedono una lira, quindi
    > il business va a spasso!
    ftp://ftp.suse.com/pub/suse/i386/current/
    > 2) Che bisogno ho di passare a Linux in un
    > ufficio? La dipendenza Microsoft non frega
    > obiettivamente niente a nessuno!!!
    > L'importante è il costo/beneficio! Questa
    > ossessione soffocante e oppressiva contro
    > Microsoft c'è solo nella vostra testa (non
    > in quella dell'utente finale, cmq)!
    dillo a quelli che hanno ancora win98 e riavviano 3 volte
    al giorno e formattano una volta a settimana
    > 3) L'ufficio/piccolo professionista si
    > rivolge per l'aspetto informatico del suo
    > business al classico negozietto di
    > informatica, dove Linux non lo conoscono
    > nemmeno dal binocolo! (E Windows a malapena!
    > Te lo posso assicurare per esperienza
    > pratica di lavoro e amicizie!)
    > Sostituire il più meno economico negozietto,
    > con le parcelle dell'esperto tencico Linux è
    > un suicidio economico!
    > Anzi, per essere precisi, in genere gli
    > uffici cambiano computer una volta ogni
    > morte di papa!
    >
    > Detto questo (le prima cose che mi vengono
    > in mente), mi spieghi qual'è il vantaggio di
    > un passaggio a Linux?

    farti stare zitto, cosi` la smetti di dire *******

    raist
    non+autenticato
  • Molto semplice: i formati più utilizzati sono quelli di MS, che non sono aperti.
    Nel bene e nel male non poterli utilizzare oggi vuol dire tirarsi fuori dal mercato.

    Quella dei formati è un'altra guerra (non battaglia) che deve essere combattota ad alti livelli.

  • - Scritto da: GreenDrake
    > Molto semplice: i formati più utilizzati
    > sono quelli di MS, che non sono aperti.
    > Nel bene e nel male non poterli utilizzare
    > oggi vuol dire tirarsi fuori dal mercato.

    Non ho avuto la possibilità di usare veramente OpenOffice,
    comunque da qualche test personale apre bene i
    file Office. MAI provato niente con macro o roba del
    genere , però la cosa divertente è che se fai vedere il
    Writer di OpenOffice alla classica segretaria le devi dire:
    "Guarda che non è Word" [Test personale]
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che mi frega di usare Office quando c'è
    > OpenOffice che i documenti di Word li
    > apre...

    Prova ad aprire un file excel con Open Office o Star Office e poi mi saprai dire.... certo, se uno ha voglia di riscriversi tutte le macro e di riadattare tutto il resto...
    non+autenticato
  • Peccato che office giri anche su linux.
    Altre obiezioni cretine ?
    non+autenticato
  • Lavori per la MS? Occhiolino
    Sei così contento di dover acquistare le licenze di MS solo perchè hanno drogato il mercato con i loro formati?
    Io uso OpenOffice di solito, ma sono COSTRETTO a regalare soldi alla MS per potere lavorare con i formati DOC, XLS e PPS.
    Dimmi tu se ti pare cretino buttare 'sti soldi (neachi pochi) dalla "finestra".   

    Certo, puoi autonomanente decidere di non pagare le licenze che devi ogni volta che installi un prodotto MS (anche sotto wine o vmware), però diventi fuorilegge e non è così che si risolve il problema.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Peccato che office giri anche su linux.
    > Altre obiezioni cretine ?

    Dimmi, furbone, dove sarebbe il vantaggio di Linux se poi devo comunque pagare la licenza per MS office?

    non+autenticato
  • E vediamo se questa volta mi funziona la stampante al primo colpo e se non riavvia quando apro un file di testo....
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)