Un privato ha i domini della Difesa

L'iniziativa di Luca Sambucci acquisisce ora nuova visibilità grazie ad una interrogazione presentata da un parlamentare di Alleanza Nazionale. Marinamilitare.it e altri domini non corrispondono a siti della Difesa

Roma - Una situazione paradossale. Così il parlamentare Sandro Del Mastro Delle Vedove di Alleanza Nazionale ha definito il "fenomeno" che ha consentito ad un privato di acquisire i tre domini internet italiani marinamilitare.it, esercitoitaliano.it e aeronauticamilitare.it, per i quali il ministero della Difesa non ha mostrato mai alcun interesse.

Questo "scandalo" era stato portato in evidenza da quel privato, Luca Sambucci, consulente internet da molti anni, che su quei domini da lui acquisiti ha pubblicato un testo di denuncia: "In data 4 Maggio 2000 ho registrato il dominio Internet www.marinamilitare.it visto che a quanto pare la Marina Militare Italiana, dopo aver realizzato il suo sito ufficiale, si è disinteressata di tale indirizzo web. Lasciare libero un dominio del genere è stato molto pericoloso per la MMI, dato che questo avrebbe potuto essere preso da chiunque per poi essere utilizzato per i scopi più bassi (non è raro, l'America ci insegna, che un nome molto conosciuto venga registrato indebitamente per poi attirare utenti su siti di dubbia moralità come casinò online o siti pornografici)".

Ora Del Mastro Delle Vedove ha rivolto in proposito una interrogazione al ministro della Difesa, nella quale si legge che "appare francamente incomprensibile la ragione per la quale la Marina Militare abbia lasciato libero un dominio del genere". Una questione che riguarda anche le altre Armi, che dispongono oggi di siti su altri domini (marina.difesa.it, aeronautica.difesa.it e esercito.difesa.it).
Nell'interrogazione il parlamentare chiede al ministro Antonio Martino "se sia al corrente del fatto che un privato cittadino ha registrato i tre domini relativi alla Marina Militare, all'Aeronautica Militare ed all'Esercito Italiano; le ragioni per le quali, dopo aver allestito il proprio sito, le Forze Armate non abbiano provveduto alla registrazione dei domini; se non ritenga inopportuno che i tre siti siano nella disponibilità di un privato cittadino che, sul sito, denuncia di avere vanamente segnalato la circostanza da oltre un anno, e infine quali iniziative intenda assumere per recuperare alle forze armate i domini, eliminando il paradosso evidenziato, assolutamente unico nel suo genere".
TAG: domini
34 Commenti alla Notizia Un privato ha i domini della Difesa
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)