OpenOffice 3.1 è quasi completo

Con il rilascio della prima release candidate, la nuova versione 3.1 di OpenOffice è ormai ad un solo passo dal debutto ufficiale. Che potrebbe già avvenire il 15 aprile

Roma - L'attesa per OpenOffice 3.1 è ormai quasi terminata. Il team di sviluppo della famosa suite per l'ufficio open source ha infatti reso disponibile la prima release candidate, scaricabile da qui nella sola versione inglese.

Se non verranno trovati bug importanti, la RC1 potrebbe diventare la versione definitiva nel giro di una sola settimana. Sebbene tale release sia ormai da considerarsi sufficientemente affidabile da poter essere installata da un ampio numero di utenti, gli sviluppatori ne sconsigliano ancora l'uso in ambienti di produzione. Del resto non vale neppure la pena rischiare: nel caso peggiore, la versione finale di OpenOffice 3.1 arriverà nell'arco di settimane, e potrà essere scaricata da subito in varie lingue, inclusa quella italiana.

OpenOffice 3.1 è quasi completo

OpenOffice 3.1 porta con sé diverse novità e migliorie, tutte riassunte in questa pagina. Le più importanti sono date dal supporto all'anti-aliasing, che migliora l'aspetto grafico di linee curve e cerchi; l'implementazione di un proprio sistema di file locking, che si aggiunge a quello del sistema operativo e che, in caso di documenti condivisi, impedisce ad un utente di cancellare accidentalmente le modifiche apportate da un altro utente; la possibilità, per due o più revisori, di strutturare le note al testo come una sorta di chat, e di cercare parole chiave all'interno di tali note; il supporto al syntax highlighting del codice SQL in Base; e l'introduzione della barra Zoom slider, che permette di controllare con accuratezza il livello di ingrandimento della pagina, anche in Calc.
145 Commenti alla Notizia OpenOffice 3.1 è quasi completo
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)