Singapore, allarme Rete-dipendenza

Ha dell'incredibile la vicenda di Singapore, paese in cui l'accesso ad Internet Ŕ particolarmente diffuso. Le scuole stanno collaborando con gli psichiatri per recuperare decine di giovani affetti da Rete-dipendenza

Singapore - Chi si era abituato a considerare farneticazioni le parole degli esperti che discutono della "sindrome di dipendenza da Internet", dovrÓ quantomeno farsi venire qualche dubbio alla luce di quel che sta accadendo a Singapore, uno dei paesi dove maggiore Ŕ la diffusione dell'accesso ad Internet.

Pare infatti che le istituzioni scolastiche abbiano messo in campo forme di stretta collaborazione con team di psichiatri il cui compito sarÓ di affrontare i casi, che a quanto pare sono numerosi, di giovani "spossati dall'eccessivo collegamento". Dei Rete-dipendenti, insomma, insofferenti o apatici se costretti a fare a meno di Internet.

Secondo Straits Times, uno dei principali quotidiani di Singapore, nell'ultimo anno il numero dei colpiti dalla sindrome sarebbe di ottanta ragazzi, contro i tre o quattro degli anni precedenti.
La prima "mossa" degli psichiatri, a quanto pare, Ŕ quella di tenere una serie di conferenze nelle scuole medie e superiori, visitandole una ad una e parlando dei problemi legati alla "dipendenza da Internet".

Va detto che questi 80 giovani fanno parte di una popolazione di 4 milioni di persone che da anni Ŕ coinvolta dalle autoritÓ per fare di Singapore un "nodo tecnologico" all'avanguardia nel sud-est asiatico.
TAG: mondo