L'all-in-one di MSI si tocca

Il produttore taiwanese ha presentato il suo nettop di seconda generazione: č dotato di display touch da 18,5 pollici e del supporto alla tecnologia wireless 802.11n

Roma - Dopo aver fatto mostra di sé presso il CES di Las Vegas di inizio anno, il Wind Top AE1900 di MSI è ora stato annunciato ufficialmente, e se ne attende il debutto sul mercato nel giro di settimane. Erede di quell'AP1900 oggi commercializzato in Italia al prezzo di 499 euro, il nuovo PC all-in-one taiwanese si differenzia dal suo predecessore per un aspetto in particolare: il supporto alla tecnologia touch screen.

il dispositivoL'impiego di un display sensibile al tocco da 18,5 pollici rende l'AE1900 un rivale più diretto dell'Eee Top di Asus e di molti altri nettop all-in-one sbarcati sul mercato negli scorsi mesi, e lo rende un dispositivo senza dubbio più versatile e trasportabile.

Il touch screen viene sfruttato da un'apposita interfaccia che gira al di sopra di Windows XP e che, similmente a quanto si è già visto in prodotti analoghi, permette all'utente di richiamare velocemente le applicazioni e di gestire i contenuti multimediali con un dito.
Il display LCD da 18,5 pollici dell'AE1900 utilizza una risoluzione WSXGA (1680 x 1050 pixel, rapporto 16:9) ed è accreditato di una velocità di refresh dell'immagine di 5 millisecondi.

L'altra differenza più vistosa rispetto all'AP1900 è l'utilizzo, sull'ultimo modello di Win Top, di un processore Atom 230 al posto dell'N270: i due chip hanno caratteristiche simili, inclusa la frequenza di clock di 1,6 GHz, ma il primo ha un thermal design power più elevato (4 watt contro 2,5). Dal momento che l'Atom 230 costa meno dell'N230, con il suo impiego MSI potrebbe aver voluto bilanciare il maggior costo del pannello touch screen.

Il chipset resta l'onnipresente 945GC con ICH7 già visto sul modello AP1900, capace di supportare fino a 2 GB di memoria DDR2 a 533 MHz e gestire l'audio HD.

Il nuovo all-in-one di MSI è poi dotato di webcam da 1,3 megapixel, modulo WiFi 802.11n, adattatore di rete Gigabit Ethernet, hard disk SATA da 160 GB, masterizzatore DVD Supermulti, slot SD/MMC, microfono e tutte le classiche porte di I/O (4 USB, jack audio ecc.).

"L'MSI Wind Top AE1900 ha bisogno di soli 45 watts di potenza in fase di operazione, questo significa un risparmio del ben 80% superiore rispetto ai PC tradizionali", si legge in un comunicato dell'azienda taiwanese. "L'MSI AE1900 risponde al problema del consumo di energia posizionandosi come Energy Star 5.0 - annuncia l'azienda - Inoltre l'MSI Wind Top AE1900 utilizza le più recenti tecnologie di raffreddamento di sistema, in modo che il livello di rumore del sistema in funzione non potrà mai superare i 26 decibel".

Prezzo e data di lancio dell'AE1900 non sono ancora stati annunciati.

13 Commenti alla Notizia L'all-in-one di MSI si tocca
Ordina
  • Quando non si riesce ad innovare si scopiazza ingenuamente e goffamente da apple...
    non+autenticato
  • Inutile un prodotto, per di più con display da 18+ pollici con chipset grafico GMA950. Assolutamente inutile, scarso per video HD, inesistente per il 3D. Questo per me è sufficiente a stroncare un prodotto che sembra molto valido sotto altri punti di vista. Stanno uscendo perfino prodotti Windowd Mobile in grado di dire la loro riguardo riproduzione video e grafica 3D. Se non si parla di Nvidia o di ATI, perlomeno un Intel 4500HD. Implementazione problematica dal punto di vista termico e dei consumi? E chi se ne frega. Con 500 euro compro un portatile che abbia almeno una Nvidia 9xxx con xxx<600 montata su e tanti cari saluti.
  • Ma neanche per idea... Vedi, non ci sono "caratteristiche assolute" in un campo come questo, quello che dici sarebbe come affermare che una Land Rover e' un prodotto sbagliato perche' grosso, pesante, e non lo parcheggi bene quando vai a fare la spesa tutti i giorni.
    Devi vedere a CHI e' rivolto quel prodotto e per QUALI usi.

    Un tablet come quello non lo si usa certamente per giocare a Quake o Call of Duty, ma e' a mio modesto avviso un "punto di ingresso" per quello che da anni immagino il PC casalingo, una cosa che ti porti appresso per la casa (quindi leggero) che deve essere facile da usare e senza troppi "fili" (quindi ottimo il touchscreen), e consumare poco (altrimenti inciampi nella prolungaOcchiolino). Certamente almeno i video si devono vedere bene e senza scatti (ma sicuro che i DVD non si possano riprodurre decentemente?), ma quelli che si useranno tra 3-4 anni saranno simili a questo, sicuramente piu' potenti e maneggevoli, forse anche con una buona grafica (ma che "costa" in termini energetici...) ma che anche la "massaia di Bordighera" deve capire e saper usare!Occhiolino
    non+autenticato
  • e soprattutto economica (come cornice)...
    non+autenticato
  • Ma voi vi ci vedete passare la media di 5 ore al giorno a pulire lo schermo avanti e indietro con le dita .

    In molti campi è utile questo sistema , ma usarlo per il lavoro di tutti i giorni lo trovo stancante.....no ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: nomecognoma to
    > Ma voi vi ci vedete passare la media di 5 ore al
    > giorno a pulire lo schermo avanti e indietro con
    > le dita
    > .
    >
    > In molti campi è utile questo sistema , ma usarlo
    > per il lavoro di tutti i giorni lo trovo
    > stancante.....no
    > ?

    io ho montato uno schermo touch sull'eeepc, lo uso con un pennino ovviamente, posso assicurarti che è fantastico ed estremamente più comodo del touchpad e per la maggior parte dei compiti persino del mouse. Sinceramente non lo cambio finché qualcuno non fa uscire un'altra cosa sempre con schermo touch!
    Tuttavia concordo con te: per un computer da scrivania non vedo molta comodità ad avere uno schermo touch, che ti costringerebbe a stare sempre con il braccio teso e alzato. Inoltre lo schermo è di solito abbastanza lontano. Le ditate non penso siano un problema, le dita si usano da sempre e senza problemi su numerosi dispositivi touch. Ma è la posizione che dev'essere scomoda.
    Invece i netbook sono l'ambiente ideale per gli schermi touch: sono piccoli, si tengono spesso sulle gambe o con lo schermo vicino, e ti assicuro che il pennino è comodissimo. Non serve che siano tablet, è utile lo stesso. E non c'è bisogno di inventarsi interfacce strane o funzioni esotiche come tastiere virtuali, riconoscimento della scrittura ecc. Va benissimo anche solo come mouse, in attesa di interfacce più evolute per sfruttare il touch.
    Non capisco perché questi stupidi produttori non mettano in giro netbook con schermi touch. Asus ha avuto la grande idea dei netbook. Ora per averne uno touch dobbiamo di nuovo aspettare Apple e pagarlo migliaia di euro?
    non+autenticato
  • La ASUS sta Uscendo con EEE T91GO a breve. NetBook con TouchScreen che funziona anche come Tablet.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Spider
    > La ASUS sta Uscendo con EEE T91GO a breve.
    > NetBook con TouchScreen che funziona anche come
    > Tablet.

    eh, son mesi che si legge che sta uscendo col tablet!Sorride vabbè, aspettiamo fiduciosi...
    non+autenticato
  • anche secondo me non e' utile... soprattutto se non e' preciso, in qual caso diventa molto frustrante avere a disposizione una tecnologia che pero' e' nella sua forma piu' "base"....


    ...cioe', a parte l'utilizzo "da svago" l'utilita' di un touch me la vedo in qualche applicazione di tipo grafico, ad esempio grafica con software di fotoritocco o vettoriale, potrebbe essere comodo in qualche software 3d ... ma se non e' sensibile e soprattutto preciso credo che viene voglia di spaccarlo dopo 3 secondi...

    d'altra parte non ci si puo' neppure aspettare un Cintiq da 1000 e passa euro...
    non+autenticato
  • Quello che non viene tenuto presente (nemmeno dalle case costruttrici) è che questo tipo di monitor/pc non va messo nella posizione dove teniamo adesso il monito.

    Va messo quasi nella posizione della tastiera. Una via di mezzo tra dove si tiene ora il video e la tastiera, in modo che sia agevole da guardare e da usare con le mani.

    A questo proposito immaginate tutte quelle persone che non sono capaci di battere su una tastiera e mentre lo fanno guardare il monitor invece che i tasti. Diventa molto più comodo e veloce perchè la tastiera è subito sotto al testo che si sta scrivendo.

    Certo che sino a quando le case costruttrici continuano a farli con il piedino per regolarli che permettono un'angolo di regolazione ridicolo, diventa difficile usarlo.
  • - Scritto da: pegasocv

    > Va messo quasi nella posizione della tastiera.
    > Una via di mezzo tra dove si tiene ora il video e
    > la tastiera, in modo che sia agevole da guardare
    > e da usare con le
    > mani.

    già, ma prova tu a stare un'intera giornata con gli occhi a 10-20 cm dal monitor (un monitor 18''). Ne esci pazzo, non è fattibile. Inoltre lo schermo grosso ti costringe a movimenti ampi. Il touch è ottimo per piccoli schermi, per i netbook e subnotebook. Maledetti produttori! Mettetecelo!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Jiraya

    > ma se non e' sensibile e soprattutto preciso
    > credo che viene voglia di spaccarlo dopo 3
    > secondi...

    e se invece è sensibile e preciso?
    non+autenticato