Alfonso Maruccia

Blu-ray, gli analisti vedono rosa

L'ennesima previsione indica nel 2009 l'anno della consacrazione per il formato ad alta definizione di Sony. I prezzi sono in calo, i titoli in aumento: e con la fine della crisi, tutto tornerà a splendere in HD

Roma - I numeri si prestano a interpretazioni non proprio favorevoli allo standard a luce blu, ma le analisi più recenti sull'avventura commerciale di Blu-ray lascerebbero intravedere la fine del tunnel per i dischi in alta definizione, che da eterno prodotto di nicchia dovrebbero approdare al mercato mainstream.

Tra chi sparge ottimismo su Blu-ray c'è Futuresource Consulting, che stima in 12 milioni il numero di lettori BD-ROM distribuiti nel corso dell'intero 2009: una cifra notevole se si considera che non include la console PlayStation 3 e il suo lettore integrato, e che soprattutto il numero complessivo di dispositivi compatibili con il formato distribuiti nei due anni e mezzo precedenti ammonta a 10,7 milioni di unità.

Il 2009 sarà l'anno di Blu-ray, anche se questo genere di previsioni sono diventate un appuntamento annuale fisso e ogni volta sono state disattese. Lo standard hi-def di Sony dovrebbe fare soprattutto boom nell'ultimo quarto, con sei milioni di unità consegnate ai retailer in soli tre mesi.
Jack Wetherill, analista di Futuresource, evidenzia come "nell'ultimo quarto del 2008, i prezzi medi al dettaglio dei lettori Blu-ray stand alone sono scesi del 15 per cento in molti mercati, e assisteremo a una ulteriore discesa del 25 per cento durante il corso dell'anno". Il prezzo medio di un player BD, ora su valori intorno ai 200 dollari, potrebbe persino scendere al di sotto della soglia psicologica dei 100 dollari allorché i produttori cinesi entreranno nel business con dispositivi votati al risparmio più che alla qualità.

In questo caso c'è però da prendere in considerazione tutta la paraphernalia di porte, sigle, standard, versioni di "profili", DRM e lucchetti vari che Blu-ray porta con se, perché ben difficilmente un lettore low-cost da 99 dollari riuscirebbe a offrire un hardware adeguato (in pratica un PC completo di processore multi-core, porte Ethernet e decodificatori audio-video dedicati) per "godere" di tutte le possibilità offerte dallo standard BD-Live (o Blu-ray Disc Profile 2.0), ultima revisione in ordine di tempo del formato.

Dopo Futuresource, a leggere ottimisticamente il futuro a Blu-ray è Adams Media Research con le sue stime sui dischi venduti negli States da gennaio a marzo 2009, stime che ammonterebbero a 9 milioni di supporti contro i 4,8 milioni venduti nel periodo corrispondente del 2008. Nonostante la recessione, gli appassionati di cinema e home video non rinunciano a sperimentare questa cosa chiamata "alta definizione", certamente aiutati in tal senso da un parco titoli più ampio che in passato - erano oltre 1.100 alla fine del 2008.

Alfonso Maruccia
72 Commenti alla Notizia Blu-ray, gli analisti vedono rosa
Ordina
  • Io vivo in Francia, ho un TV a tubo catodico Sony Trinitron 4/3 acquistato nel 2003, un registratore VHS, un lettore DVD + ricevitore satellitare.

    Se volessi passare a un sistema HD e mantenere le stesse funzionalità ed avere ovviamente qualche vantaggio visivo dovrei:

    - cambiare TV, quindi per aver qualcosa di equivalente a livello di qualità dell'immagine dovrei spendere almeno 1500 eur: ho fatto un giro ultimamente in un centro di grande distribuzione d'elettronica di consumo e i soli TV che comprerei sono i 1080p (full HD) con 100Hz, tenuto conto anche del fatto che a fine anno 2009 tutti i canali principali dovranno trasmettere in digitale terrestre un segnale HD. Hanno previsto che fine 2010 la maggioranza dei programmi saranno HD.

    - sostituire il VHS/DVD con un lettore/registratore Blue-ray + HDD = circa 1200 eur (non so nemmeno se esiste ancora)

    - cosa faccio della mia telecamera digitale ancora in formato SD? Bon lasciamo perdere quest'ultima...

    Cioé capite che 2500 euri sono un po' troppi?

    Saluti.
    non+autenticato
  • supporti ottici da 3 anni.. Personalmente mi frega ben poco del bd
    non+autenticato
  • Sono passato finalmente dopo tanto al bluray per solo 50 € di lettore, uno spettacolo per occhi e udito !
    non+autenticato
  • beh... più 900 euri di televisore full hd...
    non+autenticato
  • - Scritto da: mbohpz
    > beh... più 900 euri di televisore full hd...

    E se a sentire lui e' uno spettacolo pure per l'udito, c'e' da aggiungerci un altro migliaio di euro tra sintoamplificatore e casse appena appena decenti.

    E a quel punto, se ha speso almeno 2000 euro tra schermo e impianto audio, chiudere l'impianto un lettore BD da 50 euro e' una cosa ignobile.
  • oppure si guarda i blu-ray su un vecchio televisore a tubo catodico con casse integrate e lo "spettacolo" è tutto effetto placebo...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: erpirata
    > Sono passato finalmente dopo tanto al bluray per
    > solo 50 € di lettore, uno spettacolo per occhi e
    > udito
    > !
    dove l'hai trovato un lettore a 50€? costa quasi di più un film
    non+autenticato
  • ahahah
    hai visto UN (esegero, TRE) film su br?
    non+autenticato
  • Scusa tanto, ma sono oltremodo scettico sul fatto che tu ti goda uno "spettacolo" con soli 50 euro di spesa, quando Blu-ray è, nei fatti, il più grosso "trucco" che le major e l'industria dell'elettronica abbiano inventato per salassare i consumatori come raramente (e forse mai, ma dovrei verificare) successo nella storia del consumismo.....

    Anche lato PC, quei 50 euro sono una stima a dir poco riduttiva sulla spesa necessaria a "godersi" l'alta definizione....
  • Il Blu-Ray ha il DRM, il sistema di gestione delle restrizioni digitali.

    Poco importa se la qualita' e' migliore, se deve arrivare di pari passo con un sistema per restringere il mio libero uso dei dispositivi o dischi che compro con i miei soldi, allora preferisco fare a meno del blu-ray.

    Ecco qualche approfondimento:

    http://www.defectivebydesign.org/day33-failray-and...

    http://fuckbluray.com/

    Invito tutti i lettori di Punto Informatico a lanciare un segnale forte contro tutti i dispositivi che fanno uso di blu-ray.

    Non comprarli fara' capire alle aziende che non ci interessano.

    Grazie per l'attenzione.
    non+autenticato
  • Ma scusa anche quando al momento ci siano i drm, è economicamente inutile copiare un film in blu-ray visto il costo ancora elevato dei supporti e dei masterizzatori.
    Se invece vuoi boicottare il blu-ray perchè non hai i soldini per comprarti un sistema decente, quello è un altro discorso.
    non+autenticato
  • >Ma scusa anche quando al momento ci siano i drm, è economicamente inutile copiare un film in blu-ray visto
    >il costo ancora elevato dei supporti e dei masterizzatori.

    I prezzi stanno scendendo rapidamente, un masterizzatore 4x adesso si trova in italia a 130euro+spedizione mentre supporti di qualita' presi in spindle adesso costano 3,3 euro comprensive le spese, il che fa un vero e proprio dimezzamento in soli 5 mesi.
    non+autenticato
  • di solito si dice troll
    in realta' vorrei vedere quanti film br hai acquistato..
    non+autenticato
  • e quindi? tu puoi fare quello ke vuoi... io se vorrò vedermi un film su BR me lo comprerò,se non lo vorrò vedere o non avrò abbastanza soldi ne farò a meno...
    non+autenticato
  • Tanto per aggiornarvi sulla situazione:
    Le licenze sono state unificate, ora i produttori di apparecchi ne devono aquisire una unica per supportare i vari formati; la spesa e' minore, i casini burocratici sono minori e cosi' pure i temp ie questo si tradurra' in un calo dei costi e dei prezzi del prodotto finale.
    E' aumentata la disponibilita' di masterizzatori e ovviamente sono scesi i prezzi, un modello come LG che scrive a 4x i bdr e a 2x i DL egli rw oltre a scrivere dvd/cd si trova oggi in offerta a 130 euro, un combo (legge bdr e scrive cd/dvd) sta sui 70-80 euro e i vergini tdk di qualita' costano 3,3 euro quando a gennaio ne costavano 4,8; i DL (50gb) si trovano a prezzo doppio per cui il costo al mb e' quasi invariato.
    Se paragonato alla diffusione di masterizzatori e supporti vergini dvd che hanno richiesto anni per attecchire, si puo' dire che il bluray in questo settore sta stracciando i tempi rispetto a alla parte multimediale per cui sono nati.
    Apparentemente sono migliori come qualita' e prestazioni dei dvd quando avevano lo stesso prezzo, i supporti usano materiali migliorati meno soggetti alla classica usura, i vergini letteralmente scivolano dalle dita ma ora bisogna vedere il deterioramento nel tempo come va; 25gb di dati persi sono tanti se il supporto diventa illeggibile, figurarsi quelli da 50gb.
    non+autenticato
  • si i bd come supporto di backup.. come no, ci stavo proprio pensando...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)