WD plasma 2 tera in formato enterprise

Svelato un nuovo hard disk dalla capacitÓ di 2TB espressamente dedicato alle aziende e agli ambiti professionali, come quello del videoediting. Maxi-cache e consumi ridotti

Roma - Western Digital ha introdotto sul mercato quello che afferma essere il primo hard disk enterprise al mondo con una capacità di 2 TB. Il nuovo disco SATA da 3,5 pollici di WD è monster sia nella capacità che nella quantità di cache integrata, pari a 64 MB.

ilIl RE4-GP, questo il nome del modello, integra un doppio processore capace, secondo WD, di incrementare le performance del 25 per cento rispetto alla generazione precedente. Un ulteriore 25 per cento in più di prestazioni è poi attribuito al raddoppio della quantità di cache.

La piattaforma tecnologica su cui si basa l'RE4-GP è la già nota GreenPower (GP), che secondo WD è in grado di tagliare i consumi fino al 40 per cento "rispetto ad altri prodotti sul mercato" e fino al 25 per cento rispetto ai modelli della generazione precedente. La piattaforma GP promette poi di minimizzare le emissioni termiche e acustiche, questo soprattutto grazie alla tecnologia IntelliPower che tra le altre cose varia in tempo reale la velocità di rotazione dei piatti magnetici in base al carico di lavoro.
Dotato di 4 piatti da 500 GB l'uno, l'RE4-GP garantisce 1,2 milioni di ore di MTBF (Mean Time Before Availability) calcolate su cicli di lavoro ad elevato carico. L'RE4-GP da 2 TB è già disponibile sul mercato italiano al prezzo indicativo di 257 euro IVA inclusa.

Va detto che questo non è il primo hard disk di WD a raggiungere la capacità di 2 TB: tale traguardo è già stato tagliato dal Caviar Green, un disco che, rispetto al RE4-GP, è maggiormente dedicato al mercato consumer, ed in particolare al segmento delle unità di archiviazione esterne.
16 Commenti alla Notizia WD plasma 2 tera in formato enterprise
Ordina
  • beh allora sarebbe carino che dichiarassero anche il duty cycle....
    2 tb enterprise costano qualche euro in più.....intorno ai 5000 euro e senza usare cose mega...

    chiamiamoli pro-sumer o small business che è meglio Occhiolino
    non+autenticato
  • o 1,8 Tera-bi-byte
    e tanti saluti a 200 GbSorride

    perchè come al solito quando tocca a loro dare usano l'unità di misura che ti frega, il 1000 byte = 1kb, anzichè il + universalmente riconosciuto alla faccia del sistema internazionazionale 1024 byte = 1Kbyte

    cmq gran bel hd
    non+autenticato
  • - Scritto da: Hert
    > o 1,8 Tera-bi-byte
    > e tanti saluti a 200 GbSorride

    in realtà si direbbe Tebibyte

    http://it.wikipedia.org/wiki/Tebibyte

    >
    > perchè come al solito quando tocca a loro dare
    > usano l'unità di misura che ti frega, il 1000
    > byte = 1kb, anzichè il + universalmente
    > riconosciuto alla faccia del sistema
    > internazionazionale 1024 byte =
    > 1Kbyte
    >
    > cmq gran bel hd
    non+autenticato
  • scusami ma da quanto ho capito dai vari articoli di wikipedia, è il kilobye/megabyte/gigabyte/terabyte ad essere fuorviante come denominazione perchè può essere interpretato sia come 1024 qualcosa oppure come 1000 qualcosa, ed ovviamente i produttori di hd che devono giocare a chi ce l'ha più grosso mica lo intendono come 1024Occhiolino

    Piuttosto è il discorso del kibi/mebi/gibi/tebi byte ad essere univoco per cui mi sa che o hai fatto un po' di confusione o non ti sei spiegato tanto bene.

    Tutto questo ovviamente imho.

    CiaoOcchiolino
    mura
    1756
  • - Scritto da: mura
    > scusami ma da quanto ho capito dai vari articoli
    > di wikipedia, è il
    > kilobye/megabyte/gigabyte/terabyte ad essere
    > fuorviante come denominazione perchè può essere
    > interpretato sia come 1024 qualcosa oppure come
    > 1000 qualcosa, ed ovviamente i produttori di hd
    > che devono giocare a chi ce l'ha più grosso mica
    > lo intendono come 1024
    >Occhiolino
    >
    > Piuttosto è il discorso del kibi/mebi/gibi/tebi
    > byte ad essere univoco per cui mi sa che o hai
    > fatto un po' di confusione o non ti sei spiegato
    > tanto
    > bene.
    >
    > Tutto questo ovviamente imho.
    >
    > CiaoOcchiolino


    no non è il termine a essere fuorviante, tanto è vero che i produttori di ram quando ti vendono un Gigabyte, ti danno realmente 1024 Mbyte.... sono i produttori di unità di storage che fanno i furbi... se non erro in America contro un produttore per questo motivo hanno perfino fatto una class action...
  • i kibi/mebi/gibi sono potenze di due. i kilo/mega/giga potenze di 10. Quindi i produttori di HD sono nel giusto. Sono i produttori di RAM a sbagliare (dovrebbero usare kibi/mebi/gibi) e in questo modo ti danno PIU' RAM di quel che ti fanno pagare.
    non+autenticato
  • Realizzati con 4 piattelli non mi sembra sto valore eccezionale, visto che da prima di natale sono in commercio HD da 1TB raggiunti con due piattelli a prezzi di circa 90 euro (appunto prima di natale, oggi costeranno anche meno)...
  • anche la tata nano costa poco, ma ci metteresti dentro chi vuoi bene?
  • - Scritto da: lellykelly
    > anche la tata nano costa poco, ma ci metteresti
    > dentro chi vuoi
    > bene?


    Guarda che mi riferisco a dischi sempre dello stesso produttore sempre della serie green....
  • > Guarda che mi riferisco a dischi sempre dello
    > stesso produttore sempre della serie
    > green....

    L'articolo parla di prodotto per l'indistria quindi con un alto livello di affidabilità. Più piatti significa meno densità di dati per unità di misura oppure con files doppi.
    Quindi più affidabilità, con costo, naturalmente adeguato.
  • per conoscenza se puo' essere utile, i modelli precedenti sono i seguenti

    wd10eacs da 1tb su 4 piattelli, obsoleto

    wd10eacs da 1tb su 3 piattelli, si trova ancora

    wd10eads che ha la stessa meccanica del precedente a 3 piattelli ma migliora le performance grazie alla scheda di controllo e ad una cache doppia pari a 32mb

    tutti i modelli elencati hanno un regime di rotazione di 5400rpm e costi intorno ai 100 euro, vi sono anche tagli inferiori da 500gb e 750gb ma la memoria mi tradisce sulle sigle dei modelli.
    non+autenticato
  • Magari sono piu' affidabili. Una cosa e' il mercato consumer un'altra l'enterprise. Anche se un utonto che va giu' di p2p tutto il giorno stressa il disco come e piu' di quello che fa un server aziendaleSorride
    non+autenticato
  • dall'articolo:
    l'RE4-GP garantisce 1,2 milioni di ore di MTBF (Mean Time Before Availability)

    MTBF è il Mean Time Between Failures, cioè il tempo medio tra due guasti su una popolazione di esemplari.... forse in effetti 1,2 milioni di ore sarà il tempo "Befor Availability" di questo oggetto per le mie tascheSorride
    non+autenticato
  • attento, il re4gp e' una versione per il mercato business e costa di piu', dovrebbe avere l'mtbf piu' elevato ed e' riservato al mercato dei server;
    la versione consumer e' gia' disponibile da un mesetto ma e' ancora caro dato che costa intorno a 230-250 euro, il modello versione desktop e' wd20eads
    non+autenticato
  • La velocita' e' fissa , guardando l'oscillazione meccanica all'oscilloscopio e misurandone il periodo ne risulta che i lregime di rotazione e' fisso a 5400rpm

    La definzione 5400-7200 che spesso appare si riferisce a velocita' di trasferimento paragonandole ad un disco da 7200 pur girando a 5400, quindi un gioco di parole che genera parecchia confusione.

    La bassa rumorosita' e' data dall osmorzamento nel movimenti delle teste, ovvero accelerano e decelerano in maniera fluida perdendo lievemente in termini di tempo di accesso.

    Sono comunque silenziosissimi e veloci probabilmente tramite l'ottimizzazione di piu' caratteristiche; difatto la reale velocita' del disco non e' quella di punta ma quella che si ottiene nel normale uso dove le teste frullano un sacco, quindi l'elevata cache va sruttata intelligentemente con l'NCQ; oserei dire che le prestazioni sono piu' dovute ad un buon firmware che alla meccanica del disco stesso.

    Lavorare a velocita' ridotta riduce calore, vibrazioni e consumi e dovrebbe allungare la vita; difatto tutta la serie GP ha le stesse caratteristiche, i dischi accesi sul tavolo rimangono tiepidi e spesso non si sente il tipico sibile di rotazione; vibrano anche meno; ma soprattuto consumano pochissimo, quando le testine non frullano il consumo sta intorno ai 3 watt, praticamente il 99% del tempo nell'uso tipico.
    non+autenticato