Netbook, anche Toshiba passa ai 10 pollici

Dopo il lancio, lo scorso anno, del fortunato modello NB100, l'azienda nipponica ha ora svelato un nuovo netbook con schermo maggiorato. - UPDATE: annunciato in Italia l'NB200

Roma - Che il futuro dei netbook sia contenuto in un display da 10 pollici sembra pensarlo anche Toshiba, che fino alla scorsa settimana aveva in catalogo un solo netbook, l'NB100, con schermo da 9 pollici. L'erede dell'NB100 porta il nome di Dynabook UX, e si differenzia dal predecessore per l'adozione di un display da 10,1 pollici e per l'utilizzo del giovane Atom N280 a 1,66 GHz. (v. update a fondo pagina)

Le specifiche tecniche del nuovo netbook di Toshina non celano grosse sorprese: si parla di un disco magnetico da 160GB, di 1GB di memoria RAM, di uno schermo con risoluzione di 1024 x 600 pixel, di connettività WiFi e - unica nota di distinzione - di una webcam con sensore da 3 megapixel (contro gli 1,3 megapixel offerti dalla stragrande maggioranza dei più recenti rivali). Al momento non è noto se il sistema integrerà l'anziano chipset grafico GMA 950 e uno dei più recenti chipset di Intel con supporto al video HD.

Per il suo nuovo netbook Toshiba dichiara un'autonomia massima di 10 ore, circa tre volte superiore a quella del modello precedente. Il peso è invece di 1,2 chilogrammi.
Vale la pena notare come il Dynabook UX permetterà di ricaricare il proprio smartphone o qualsiasi altro dispositivo dotato di alimentazione mini USB anche a computer spento: una caratteristica non certo inedita, ma meno diffusa di quanto dovrebbe o potrebbe.

Il nuovo netbook da 10 pollici, ordinabile esclusivamente con Windows XP, farà il suo debutto dapprima sul mercato giapponese, dove raggiungerà i negozi il prossimo venerdì, e in seguito su altri mercati: le date di lancio occidentali non sono però ancora state svelate. Il prezzo giapponese del Dynabook UX dovrebbe essere compreso tra i 600 e i 700 dollari (460-540 euro), e colloca il computerino nella fascia alta dei listini.

Update (ore 15,30) - In queste ore Toshiba ha annunciato il lancio, in Italia, dell'NB200, un netbook da 10 pollici con processore N270 o N280 e chipset 945GSE. Al momento non è chiaro se l'NB200 sia lo stesso modello che Toshiba ha presentato in Giappone col nome di Dynabook UX, ma secondo varie fonti si tratta effettivamente del "gemello" europeo. Le caratteristiche sembrano corrispondere, ma nel comunicato europeo non si fa menzione di quale sia la risoluzione della webcam integrata nell'NB200.

L'NB200 ha una cover con superficie satinata e una texture 3D che, secondo il produttore, "la rende particolarmente piacevole al tatto". Il dispositivo sarà inizialmente disponibile in colore bronzo, mentre successivamente saranno disponibili altri modelli in bianco e rosa. Sarà anche lanciata una seconda versione con finitura glossy nera e linee oblique.

Il nuovo mini notebook pesa 1,18 kg, con retroilluminazione a LED e ha una batteria a 3 celle che garantisce fino a 4 ore di autonomia. ╚ disponibile anche la versione a 6 celle che dovrebbe fornire fino a 9 ore di autonomia. Presenti anche i moduli radio per WiFi 802.11g e Bluetooth. Toshiba ha inoltre confermato che le tre porte USB che equipaggiano il laptop sono dotate della funzione Sleep-and-Charge, che permette di ricaricare un dispositivo mobile anche a computer spento.

L'NB200 sarà disponibile nel secondo trimestre 2009 in Europa, Medio Oriente e Africa. Il suo prezzo al pubblico sarà di 399 euro per la versione color bronzo e di 299 euro per la versione glossy nera.
48 Commenti alla Notizia Netbook, anche Toshiba passa ai 10 pollici
Ordina
  • Esiste un altro netbook cinese prodotto da Lemote chiamato Yeeloong.

    Funziona completamente usando solo software libero (bios, driver, sistema operativo, ecc.).

    E' possibile vederlo qui:

    http://www.lemote.com/english/yeeloong.html

    Comprarlo qui:

    www.tekmote.nl

    e installarci un sistema operativo completamente libero come gNewSense mips-l:

    http://wiki.gnewsense.org/Projects/GNewSenseToMIPS


    La comunita' italiana di Lemote e di gNewSense sta dentro al gruppo di attivisti LibrePlanet Italia a cui e' possibile iscriversi e partecipare.


    --
    Graziano Sorbaioli ~ sorbaioli.org

    LibrePlanet Italia
    http://libreplanet.org/index.php/LibrePlanetItalia
    non+autenticato
  • dal titolo del tuo post si presume che tutti gli altri netbook si possano usare solamente durante la loro ora d'aria giornalieraOcchiolino
    LROBY
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 maggio 2009 16.27
    -----------------------------------------------------------
    lroby
    5311
  • Attenzione, che anche il simpatico eeepc 900 ha questa "funzionalità" dell'alimentazione dell'usb a pc spento...
    La cosa divertente è che tale funzionalità la si userà 2 volte all'anno, ma la batteria si scarica ugualmente del 15% circa ogni 24 ore (a pc spento e senza niente collegato). Testato personalmente. Un modo "fattibile" (al di là degli smanettamenti elettronici che si trovano in alcuni forum) per ovviare almeno parzialmente alla perdita di carica è togliere la batteria quando si spegne il pc. Alla Asus intanto fingono di non sapere a cosa sia dovuto il problema, perché potrebbero giungere centinaia di migliaia di richieste di sostituzione dell'hardware.
    Tre Urrà Per Asus!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Paguro
    > Attenzione, che anche il simpatico eeepc 900 ha
    > questa "funzionalità" dell'alimentazione dell'usb
    > a pc spento...
    > La cosa divertente è che tale funzionalità la si
    > userà 2 volte all'anno

    Praticamente serve per esempio per ricaricare lettori MP3 tipo lo Zen Stone via USB senza tenere acceso il PC

    > ma la batteria si scarica
    > ugualmente del 15% circa ogni 24 ore

    Perbacco!!! Ma a quello che scrivi è un difetto giusto? non è che dovrebbe funzionare così

    > per ovviare almeno parzialmente alla perdita di
    > carica è togliere la batteria quando si spegne il pc

    Di un comodo... Sorride Togli e metti, togli e metti
    Certo che la legge di Murphy è di una puntualità sconcertante Sorride
    non+autenticato
  • (per la redazione: non si potrebbe avere un po' più di spazio per la riga di intestazione?)

    Sono stato molto tentato dalla versione da 8,9",
    buone recensioni, molto molto bellino dal vivo.
    Durata batterie a parte, un solo ENORME difetto:
    lettere di colore grigio su sfondo grigio... letto nelle recensioni, praticamente lettere invisibili. Ho lasciato perdere, anche se forse nel modello recente (quello con HDSPA) il difetto è stato corretto, ma questo modello non mi interessava.
    Adesso ho in arrivo un Dell MiniInspiron da 9",
    da quello che ho letto pare abbia il miglior display nella sua categoria. Peso 1 kg.
    Ho scelto un 9" perché mi necessita la maggiore portabilità possibile. Pare che questo formato sia in via di estinzione. Mah.
    Altra questione che pongo è il peso: i nuovi modelli con buona durata hanno batterie pesanti, per un totale di 1,45/1,5 chili (il Toshiba recensito indica 1,2 kg, già sarebbe buono, staremo a vedere), che è troppo per questi aggeggini. La differenza di portabilità tra 1 ed 1,5 chili è molta.
    Anche per questo sono corso a prendermi il 9". ciao
    non+autenticato
  • In effetti poi con il 9" si risparmia anche tanto in termini economici. Attualmente ho un eeepc con monitor da 7, indubbiamente leggerissimo, economicissimo ma con tastiera davvero scomoda e monitor che ti costringe a fare lo scrolling per vedere tutto.

    Forse il 9 è la soluzione intermedia migliore, lo prenderò in considerazione sicuramente anche io.

    Ciao
    Feliciaus
    non+autenticato
  • I 10 in realtà sono ottimi, e spesso hanno tastiere usabili.

    Per quello che i 8,9 stanno sparendo, sono più i problemi che i vantaggi.

    Riguardo al Dell Mini 9, speriamo che i driver video gli migliorino! Su Linux sono penosi, e su Windows non mi sembra sfruttino adeguatamente l'hardware, perchè poter decodificare filmati HD è davvero una cosa simpatica (anche solo 720p o simile, la differenza è notevole).
    non+autenticato
  • Dipende da dove devi portartelo.
    A me il 10" nella tasca del giaccone non ci sta. L'8,9" della Toshiba, si.
    Ora ho quello senza hdspa, vorrà dire che prenderò il modello con hdspa e me lo terrò stretto, visto che ormai i netbook stanno diventando notebook (e non solo nelle dimensioni)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > I 10 in realtà sono ottimi, e spesso hanno
    > tastiere usabili.

    forse più che altro per la tastiera, perché finora i 10 immessi sul mercato avevano la stessa risoluzione dei 9, quindi non c'è questo gran vantaggio a avere lo schermo più grosso.

    > Per quello che i 8,9 stanno sparendo, sono più i
    > problemi che i vantaggi.

    boh, io con l'asus 901 mi trovo benissimo, è così compatto... secondo me uno dei motivi per cui stanno prosperando i 10 è perché purtroppo i produttori hanno smesso di puntare su modelli con hard disk SSD (probabilmente per seguire la guerra dei numeri) e infilare un HD normale in un "case" come quello di un 9'' è veramente impossibile (ho aperto il 901 e non c'è un millimetro libero).
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > secondo me uno dei motivi per cui
    > stanno prosperando i 10 è perché purtroppo i
    > produttori hanno smesso di puntare su modelli con
    > hard disk SSD (probabilmente per seguire la
    > guerra dei numeri)

    No, secondo me è solo un problema di costi.

    > e infilare un HD normale in un
    > "case" come quello di un 9'' è veramente
    > impossibile (ho aperto il 901 e non c'è un
    > millimetro libero)

    E' complicato, non impossibile. In effetti il Toshiba HSDPA da 9" per es. ha HD da 160 (o forse da 120).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > Riguardo al Dell Mini 9, speriamo che i driver
    > video gli migliorino! Su Linux sono penosi, e su
    > Windows non mi sembra sfruttino adeguatamente
    > l'hardware, perchè poter decodificare filmati HD
    > è davvero una cosa simpatica (anche solo 720p o
    > simile, la differenza è notevole).

    Ho preso la versione Linux con SSD da 8GB, quindi la mia intenzione è di usarlo praticamente come macchina per scrivere. Ho preso l'SSD dopo avere letto vari pareri, diciamo che per un netbook sarebbe la scelta logica,
    certo lo spazio è proprio poco però per quello che gli devo far fare dovrebbe farmi il gioco. ciao
    ps - "ovviamente" non è il mio unico PC, e nemmeno l'unico portatile Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Stein Franken
    > I 10 in realtà sono ottimi, e spesso hanno
    > tastiere usabili

    Di sicuro, sono quasi standard

    > Riguardo al Dell Mini 9, speriamo che i driver
    > video gli migliorino!

    Mi ero dimenticato nella mia risposta precedente: anche se lo userò per compiti modesti, non mi hai dato una grande notizia! Speriamo che la comunità Linux (Xandros se non sbaglio) abbia continuato a sviluppare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Feliciaus
    > Forse il 9 è la soluzione intermedia migliore, lo
    > prenderò in considerazione sicuramente anche io.

    Probabilmente come concetto, il 9' è il netbook "vero".
    Però se non ti sbrighi non li trovi più. La via pare essere di partire dal 10"
    non+autenticato
  • Probabilmente non sono più aggiornato sui netbook, ma non dovrebbero costare 200-300 euro?Triste

    Eppure le specifiche sono sempre simili al primo EeePc, a parte qualche miglioria qua e là...
    non+autenticato
  • cinese skytone armbased con adroid..150 dollari
    E BASTA !da me piu di 150 euro non li avranno mai
    ha pure il modem 3g pazzesco se penso che una chiavetta umts costa 70 euro
    non+autenticato
  • - Scritto da: babidi
    > con adroid...
    praticamente un prototipo, temo...
    Mah, la questione prezzo è sempre molto relativa.
    Giusto stamani ho trovato un amico col suo Asus da 9".
    Lavora in agenzia di servizi e se lo porta dietro per una sola funzione: andare a raccogliere le firme digitali dai clienti per le pratiche che deve depositare ai Registri Imprese (avete presenti le smart-card, gli originali informatici ecc.?). A lui interessa quella funzione e gli è andato bene spendere una certa cifra per averla. Cosa c'è dentro il suo netbook praticamente non gli interessa: potrebbe anche essere vuoto, l'importante è che faccia il lavoro per cui l'ha comprato, ed al momento che l'ha comprato e gli serviva, quella funzione al prezzo minimo sul mercato era offerto da quel netbook.
    Ovviamente usi personali o di lavoro hanno considerazioni diverse. ciao
    non+autenticato
  • 1. Discretamente leggero 1,2 Kg
    2. di dimensioni compatte per avere un display da 10 pollici
    3. ottima l'autonomia promessa

    Con il prezzo e con il SO purtroppo non ci siamo proprio.... ormai dovrebbero arrivare a giorni i netbook arm based, vediamo se manterranno le promesse di costi sotto i 250 euro e di autonomia elevate...
  • Ormai caro hai perso il treno: prezzi e prestazioni salgono e saliranno di pari passo, superando i netbook per quanto rigurda i prezzi. ╚ noto infatti che la miniaturizzazione costa. Quanto al sistema operativo, il tuo agognato Linux ha perso la partita.

    L'unica nota stonata è: un computer del 2009 con un sistema operativo del 2001.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Quanto al sistema operativo, il tuo agognato
    > Linux ha perso la
    > partita.
    >

    Invece l'ha vinta: essendo un bidone colossale questo coso, si sono scelti bene il target.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Quanto al sistema operativo, il tuo agognato
    > > Linux ha perso la
    > > partita.
    > >
    >
    > Invece l'ha vinta: essendo un bidone colossale
    > questo coso, si sono scelti bene il
    > target.

    Parliamo di due cose diverse. Lui ha perso la partita perché ha ritardato l'acquisto del notebook per attendere maggiori prestazioni a poco prezzo, e il Linux.
    Invece si ritrova con i prezzi salti, che continuano a salire, e niente Linux.

    Che siano dei bidoni è palese, se non altro perché vengono forniti con un sistema operativo obsoleto.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Che siano dei bidoni è palese, se non altro
    > perché vengono forniti con un sistema operativo
    > obsoleto.

    Che fa perfettamente il lavoro che gli viene richiesto ed anche di più. Non a caso Win XP sncora è il SO delle aziende:
    rodato, stabile, veloce con i PC di oggi.
    Poi quello che ci sarà domani può sempre darsi che sia meglio eh
    non+autenticato
  • - Scritto da: Osvy
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Che siano dei bidoni è palese, se non altro
    > > perché vengono forniti con un sistema operativo
    > > obsoleto.
    >
    > Che fa perfettamente il lavoro che gli viene
    > richiesto ed anche di più. Non a caso Win XP
    > sncora è il SO delle
    > aziende:
    > rodato, stabile, veloce con i PC di oggi.
    > Poi quello che ci sarà domani può sempre darsi
    > che sia meglio
    > eh

    Che NON fa il lavoro che viene richiesto, visto che bisogna sopperire con una miriade di programmi aggiuntivi e poco efficienti. Un esempio su tutti la semplice ricerca di un file in base al contenuto. Ma anche la creazione e visualizzazione di documenti PDF (di cui ben 3 versioni sono standard ISO per la gestione documentale, archiviazione a lungo termine e scambio di materiale per grafica e impaginazione).
    ruppolo
    33147
  • Nell'oggetto in questione mi spieghi quale sarebbero le prestazioni che ne giustificherebbero il prezzo??

    La miniaturizzazione costa!? Si ma quanto??
    Io ho l'impressione che si stai andando nel senso opposto (vedi lo schermo sempre più grande).

    Scusa di quale partita parli?? Quella del preinstallato?O ti riferisci al FUD Microsoft sulla questione netbook??
    http://www.linux-netbook.com/netbooks

    Vedendo l'hardware a me non pare proprio un computer del 2009, oltre tutto cosa ha Xp che non va?? preferiresti Win7 sui netbook con la limitazione delle 3 applicazioni??
    http://blogs.zdnet.com/Bott/?p=844
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Nell'oggetto in questione mi spieghi quale
    > sarebbero le prestazioni che ne
    > giustificherebbero il
    > prezzo??
    Io non ho detto che il prezzo giustifica le prestazioni, io ho detto che prezzo e prestazioni stanno salendo. E per "prestazioni" non intendo la sola velocità del computer, ma l'insieme delle sue caratteristiche.

    > La miniaturizzazione costa!? Si ma quanto??
    Più è spinta e più costa.
    Il costo dei pannelli LCD, ad esempio, è legato alla densità dei pixel più che ai pollici.

    > Io ho l'impressione che si stai andando nel senso
    > opposto (vedi lo schermo sempre più
    > grande).
    Certo, ma con maggiori risoluzioni, non come i portatili da 15" con la risoluzione dei netbook da 10"...

    > Scusa di quale partita parli?? Quella del
    > preinstallato?O ti riferisci al FUD Microsoft
    > sulla questione
    > netbook??
    > http://www.linux-netbook.com/netbooks
    Mi riferisco alla personale partita di Enjoy with Us, che attendeva incrementi di prestazioni a pari prezzo, e Linux, prima di procedere all'acquisto.

    > Vedendo l'hardware a me non pare proprio un
    > computer del 2009,
    Sarà del 2008, ma comunque parliamo di hardware moderno.

    > oltre tutto cosa ha Xp che non
    > va??
    Era antiquato 5 anni fa. Figuriamoci adesso.

    > preferiresti Win7 sui netbook con la
    > limitazione delle 3
    > applicazioni??
    > http://blogs.zdnet.com/Bott/?p=844
    Personalmente non mi interessa Windows, ma se dovessi acquistare un computer oggi pretendo che monti un sistema operativo di questi tempi, non dell'era dei dinosauri. Come minimo mi deve permettere, out of the box, di poter rintracciare un documento in base al contenuto.
    Siamo invece ridotti agli adesivi gialli di pericolo incollati sulle prese USB, "Non collegare il dispositivo prima di aver installato il software a corredo". Con un sistema operativo che ha coniato il termine "Plug & Play"? Ma siamo ammattiti?

    ╚ ora di creare delle apposite discariche, via tutto, pc con annessi e connessi.
    ruppolo
    33147
  • Grazie per la precisazione, comunque, che il prezzo sia eccessivo siamo tutti d'accordo.

    Sulla questione di Xp non condivido, l'obsolescenza informatica non dipende da quanti anni ha il sistema in questione, Xp visto l'hardware che montano i netbook va benissimo, non stiamo parlando di computer che montano hardware di ultima generazione che Xp non riesca a sfruttare al meglio, oltre tutto attualmente è l'unica scelta praticabile da Microsoft, Vista su tale target è improponibile, Win7 per competere con prestazioni e costo con Linux sui netbook sarà nella versione castrata starter priva di molte funzioni e con la limitazione delle 3 applicazione contemporanee a conti fatti Xp è la migliore scelta.

    Poi nessuno vieta di installarci Linux magari Ubuntu, anche se c'è Windows preinstallato.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 aprile 2009 11.29
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: gnulinux86
    >
    > Poi nessuno vieta di installarci Linux magari
    > Ubuntu, anche se c'è Windows
    > preinstallato.

    Be', intanto la licenza la paghi, e tra un paio d'anni cesseranno gli update di sicurezza, e il tuo bel netbook con xp diventera' uno dei tanti winzombies, con l'aggravante del wireless.

    P.S. veramente notevole il linux4one che hanno preparato per l'acer aspire one.
  • Il costo della licenza OEM di Xp sui netbook è relativamente basso, dal 14 Aprile Xp è passato alla fase di supporto esteso, riceverà solo aggiornamenti relativi a problemi di sicurezza fino al 08/04/2014
    http://support.microsoft.com/lifecycle/?p1=3223

    I problemi di cui parli sono rimandati post 2014 Sorride

    Fermo restando che anche io sono promotore di Linux.....ma uso tranquillamente qualsiasi piattaforma.

    Ps: Quoto su Linux4one, distro sviluppata da italiani derivata da Ubuntu ottimizzata per Aspire One.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)