Luca Annunziata

Microsoft, trimestre in chiaroscuro

Si interrompe una serie positiva pluridecennale, e gli analisti puntano subito il dito su alcuni aspetti dell'offerta commerciale di Redmond. Niente panico: Windows 7 salverà tutti

Roma - Era durata 23 anni la parabola ascendente di Microsoft: dal 1986, anno della prima quotazione in Borsa, l'azienda fondata da Bill Gates non aveva conosciuto battute d'arresto significative , neppure la bolla dot com del 2000 era riuscita a scalfirne i risultati trimestrali. Invece, quello chiusosi lo scorso marzo è stato il primo quarto (il Q3 dell'anno fiscale 2009 per BigM) a far segnare un risultato negativo: non che l'azienda abbia lavorato in perdita, tutt'altro, ma la crescita per la prima volta si è trasformata in decrescita. La colpa è, naturalmente, della crisi economica mondiale.

Rispetto ad un anno fa, il fatturato dei primi tre mesi dell'anno è calato del 6 per cento assestandosi attorno a quota 13,65 miliardi di dollari (poco più di 10 miliardi di euro): il volume d'affari resta dunque enorme, ma come detto per la prima volta da quando Microsoft è una azienda quotata è calato leggermente. Più consistente la contrazione degli utili, scesi di un terzo (per l'esattezza del 32 per cento) e fermi ad appena 2,98 miliardi di dollari, in euro all'incirca 2,25 miliardi. I dividendi calano di conseguenza anch'essi di un buon 30 per cento, scendendo a 0,33 centesimi di dollaro ad azione.

Come si vede, non sono certo numeri da buttare via, ma spulciando i rendiconti delle diverse divisioni si intuiscono trend interessanti. Tra tutti, spiccano i risultati della divisione Client in calo del 16 per cento: segno secondo gli addetti ai lavori che il successo dei netbook, e la frenata nella vendita di notebook e PC (un calo di circa 15 punti), ha causato una riduzione nei volumi di vendita delle più costose licenze di Windows Vista in favore delle più economiche e meno lucrose licenze di Windows XP. La mossa di Microsoft di svendere il suo vecchio OS pur di catturare la maggior fetta possibile del mercato nascente dei mini-laptop si è trasformata dunque per il momento, secondo gli osservatori, in una poco redditizia salita sul carro del vincitore.
L'unica crescita segnata nel 2009 è quella delle applicazioni server e dei tool enterprise: più 7 per cento di fatturato e più 24 per cento di introiti. Con un fatturato di 3,47 miliardi di dollari, inoltre, supera di circa 500 milioni di dollari gli incassi della vendita di Windows: sembrerebbe essere la prima volta che un evento del genere si verifica, e se il trend dovesse venire confermato si tratterebbe di un cambio di scenario non da poco per l'azienda di Redmond. Cala pure la divisione OSG, Online Service Group, vale a dire quella responsabile delle attività online che comprendono search e advertising: meno 16 per cento, fatturato di 521 milioni di dollari, che al netto delle spese equivale ad una perdita operativa di circa 575 milioni.

Leggero calo anche per la Microsoft Business Division: la mamma di Office e servizi connessi ha visto il fatturato calare del 5 per cento e i profitti scendere di otto punti. Con 4,5 miliardi di dollari di capitale messo in movimento, gli introiti hanno sfiorato i 3 miliardi: in questo caso, per Microsoft la causa della flessione sarebbe legata alla contrazione della domanda soprattutto nel settore aziendale (confermando le impressioni di altri player del settore), che avrebbe dunque causato il rallentamento nella capacità di BigM di firmare nuovi accordi e contratti per la fornitura del suo software per la produttività, pur mantenendo praticamente intatta la sua attuale clientela.

Capitolo a parte, infine, per i risultati in chiaroscuro della divisione Entertainment & Devices (EDD): sebbene le vendite di Xbox siano andate alla grande (vendute 1,7 milioni di unità, erano 1,3 milioni lo scorso anno), il fatturato è calato del 2 per cento fermandosi a 1.57 miliardi di dollari. Più significativo il calo dei profitti, scesi dai 106 milioni del 2008 a una perdita di 31 milioni nel 2009: complice dell'inversione di tendenza, secondo Microsoft, anche il calo nelle vendite dei Mac che avrebbe causato la flessione del 63 per cento nelle vendite del software per i computer Apple (Office in testa) rispetto ai risultati dello scorso anno.

"La pressione economica è pesante ed estesa - ha spiegato con un leggero pessimismo il CFO di BigM, Chris Liddell - La ripresa sarà lenta e graduale. Ci aspettiamo che la situazione resterà difficile anche durante questo trimestre e nel bilancio di fine anno". Una boccata d'aria, comunque, per i conti di Microsoft secondo Liddell potrebbe arrivare con la ripresa economica generale: soprattutto se, per allora, Redmond avrà schierato i suoi pezzi migliori sul campo e li offrirà già testati ed efficienti al pubblico. Per questo, Windows 7 (la RC è stata confermata per il 5 maggio), Azure e Office 2010 non subiranno ritardi nello sviluppo: non ci dovrebbero essere ulteriori esuberi oltre i 5mila già annunciati, e BigM guarda già al prossimo anno fiscale (che nel suo caso inizierà in estate) per ottenere la sua rimonta.

Luca Annunziata
206 Commenti alla Notizia Microsoft, trimestre in chiaroscuro
Ordina
  • >il volume d'affari resta dunque enorme, ma come detto per la prima volta da quando Microsoft è una azienda pubblica è calato leggermente

    BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
    Annunziata posso capire che non sai nulla di economia (ed evidentemente anche di inglese) ma almeno le basi del mestiere...

    AZIENDA PUBBLICA = azienda controllata totalmente o parzialmente dallo Stato

    PUBLIC COMPANY = azienda privata ad azionariato diffuso

    nnamo bene...
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 28 aprile 2009 14.27
    -----------------------------------------------------------
  • Nessuno è perfetto. E i falsi amici sono una brutta bestia.

    Grazie mille!Occhiolino

    L
  • >I dividendi calano di conseguenza anch'essi di un buon 30 per cento, scendendo a 0,33 centesimi di dollaro ad azione.

    I dividendi sono 33 centesimi o 0,33 dollari... forza, ormai sono un po' di anni che abbiamo i centesimi anche noi, bisogna imparare a farci i conti !
    non+autenticato
  • Da un analisi più accorta della documentazione relativa al trimestre fiscale che Apple ha depositato la scorsa settimana presso la Security and Exchange Commission, si può evincere un ridimensionamento della forza lavoro relativa al comparto retail con un taglio di 1600 posti.

    http://tinyurl.com/cke77f
    non+autenticato
  • si ma si parla di commessi degli apple store, non di ingegneri

    ms invece ha un metodo molto particolare di lavorare e cioè di assumere sbarbatelli a progetto per lavorare sugli OS....tant'è che hanno già iniziato la campagna assunzioni per windows 8

    no dico, per sviluppare un OS ci vogliono tipi con i cojones mica ragazzotti di primo pelo sottopagati
  • 1) Raga, mi fate ridere! Sembra che questo ribasso in borsa sia la fine di MS. Ma per favore! Allora in questo periodo economico critico il 90% delle aziende dovrebbero essere sulla via del tramonto?! Dai su siamo seri...


    2) E' invece interessante notare come il reparto Enterprise di MS abbia superato il reparto Client. Io penso che sia dovuto al fatto che in ambito Enterprise MS non ha il monopolio (Java è più diffuso di .NET, MySQL e Oracle sono più diffusi di SQL Server e PHP più di ASP.NET), quindi produce prodotti di più alta qualità per ridurre il gap. Con Windows invece ha il monopolio giace un pò sugl allori...
    non+autenticato
  • - Scritto da: gallinella
    > 1) Raga, mi fate ridere! Sembra che questo
    > ribasso in borsa sia la fine di MS. Ma per
    > favore! Allora in questo periodo economico
    > critico il 90% delle aziende dovrebbero essere
    > sulla via del tramonto?! Dai su siamo
    > seri...
    >

    effettivamente a guardare i telegiornali sembra proprio cosìA bocca aperta

    > monopolio giace un pò sugl
    > allori...

    un pò? che c'è ti sei perso il flop di sVista?A bocca aperta
  • - Scritto da: pabloski
    > > monopolio giace un pò sugl
    > > allori...
    >
    > un pò? che c'è ti sei perso il flop di sVista?A bocca aperta

    Non me lo sono perso... secondo me MS dopo il successo di XP non ha investito su Vista e si sono visti i risultati!!Occhiolino
    non+autenticato
  • 6 miliardi di dollari e 5 anni di sviluppo vuol dire non investire? da notare che stiamo parlando del 20% del fatturato annuo di MS speso per creare Vista, il più grande flop della storia

    per investire hanno investito, solo che non hanno il coraggio o forse non ne hanno nemmeno le capacità di rivoluzionare il sistema operativo

    l'architettura di windows non è adatta all'hardware moderno e alle necessità dei moderni dispositivi....viviamo nell'epoca dei pc che parlano con i frigoriferi, con i cellulari, col wc, tutto questo richiede sistemi modularizzati, estremamente efficienti e flessibili, estensibili in maniera arbitraria, standard compliant e soprattutto con un footprint ridotto

    tutte caratteristiche che windows non ha
  • - Scritto da: pabloski
    > 6 miliardi di dollari

    Sti cazzi!! Non sapevo avessero peso così tanto!Deluso
    Bho cavoli loro!!

    > per investire hanno investito, solo che non hanno
    > il coraggio o forse non ne hanno nemmeno le
    > capacità di rivoluzionare il sistema
    > operativo

    Non hanno il coraggio (esiste ad esempio il progetto MinWin che però MS ha deciso di cassare in quanto "troppo innovativo")! Per loro la retrocompatibilità è vita, anche se con vista hanno toppato, in parte, anche li...

    > l'architettura di windows non è adatta
    > all'hardware moderno e alle necessità dei moderni
    > dispositivi....viviamo nell'epoca dei pc che
    > parlano con i frigoriferi, con i cellulari, col
    > wc, tutto questo richiede sistemi modularizzati,
    > estremamente efficienti e flessibili, estensibili
    > in maniera arbitraria, standard compliant e
    > soprattutto con un footprint
    > ridotto
    >
    > tutte caratteristiche che windows non ha

    Questi sono soprattutto problemi del closed-source... e quindi MS se li porterà avanti finchè campa!
    non+autenticato
  • - Scritto da: gallinella

    > Non hanno il coraggio (esiste ad esempio il
    > progetto MinWin che però MS ha deciso di cassare
    > in quanto "troppo innovativo")! Per loro la
    > retrocompatibilità è vita, anche se con vista
    > hanno toppato, in parte, anche
    > li...
    >

    come si dice? chi non risica non rosica...pensano alla retrocompatibilità? si comportano come i vecchietti che vivono di nostalgia?

    di questo passo falliranno

    intanto Apple ha già resettato tutto 4 volte....poi ci chiediamo come mai Apple vende e gli altri no
  • - Scritto da: pabloski

    > intanto Apple ha già resettato tutto 4
    > volte....poi ci chiediamo come mai Apple vende e
    > gli altri
    > no

    Io non sono un fan di apple, però la stimo molto per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW che SW)... di recente ho preso un monitor con ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho ringraziata!A bocca aperta
    non+autenticato
  • >
    > Io non sono un fan di apple, però la stimo molto
    > per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW
    > che SW)... di recente ho preso un monitor con
    > ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho
    > ringraziata!
    >A bocca aperta

    http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_Display_Worki...
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > >
    > > Io non sono un fan di apple, però la stimo molto
    > > per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW
    > > che SW)... di recente ho preso un monitor con
    > > ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho
    > > ringraziata!
    > >A bocca aperta
    >
    > http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_Display_Worki

    hehe... sembra che l'amico "gallinella" oltre ad avere profonde lacune in ambito SW nno se la cavi molto bene neanche con l'HWA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: gallinella
    > Per loro la
    > retrocompatibilità è vita,

    Ma quale retrocompatibilita'?

    Ogni volta che esce una versione di Office, il formato non e' mai compatibile con quello delle precedenti.

    Ogni volta che esce una nuova versione del SO, c'e' qualcosa che funzionava tanto bene nella versione precedente e nella nuova non va piu'.
  • - Scritto da: panda rossa
    >
    > Ma quale retrocompatibilita'?

    Retrocompatibilità significa che le cosa vecchie devono girare/essere aperte da OS/programmi nuovi e questa viene rispettata (eccetto per i driver e per alcuni programmi che lavorano a basso livello...)
    non+autenticato
  • Dal 2003 che i guadagni contraggono ! Ma adesso del 6% un dato pauroso !!!

    XBOX non raggiunge i 2 milioni ed quindi in NEGATIVO !
    Client in calo del 16 per cento !!! Quale manager non si sparerebbe un colpo ?

    Qualsiasi calo superiore al 3% è pericoloso !!

    RICORDATEVI DI ENRON (settore energia) UNA DITTA CHE ERA 100 VOLTE SUPERIORE ALLA MICROSOFT !

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: vaaaaaaaaaa a

    > Client in calo del 16 per cento !!! Quale manager
    > non si sparerebbe un colpo
    > ?

    Tutti quelli grassocci, sudaticci e che ballano (nomen omen!)
    mentre il Titanic affonda.
  • se non sbaglio la divisione gaming non è stata mai in attivo, fin dall'uscita della prima xbox
  • Il testo dice "fatturato" e non "guadagni", il fatturato cala del 6%. Comunque l'informazione dell'articolo è corretta. Tra l'altro gli utili calano del 32%, se per te era "pauroso" il calo del 6% dei guadagni puoi andare a portare i viveri di emergenza ai dipendenti MS perché è in realtà del 32%. Sempre che tu intenda "guadagni" per "utili".

    Tu dici XBOX non raggiunge i due milioni e quindi è in negativo. Cosa in negativo ? Il fatturato ? Gli utili ? Le unità vendute ? Ma se l'articolo dice che l'anno scorso avevano venduto a questo punto dell'anno 1,3 milioni di unità vuol dire che sono cresciute. In negativo cosa allora ?

    Qualsiasi calo superiore al 3% è pericoloso ? Chi come dove quando ? In tempi di crisi, ce ne sarebbero aziende che sarebbero felici di calare del solo 3%.

    Ricordatevi di Enron. Come ti gusta l'idea di un fallimento di M$. Non ci sarà alcun fallimento. Chi urla al "tanto peggio tanto meglio" dovrebbe esser tolto il lavoro e mandato a capire cosa significa trovarsi in mezzo a una strada.

    Saluti e figli maschi.

    P.S. non ho alcune simpatia per M$ ma non ho alcun desiderio di vederla finire nella fogna.
    non+autenticato
  • sono d'accordo però sulla storia dei dipendenti, suvvia non meniamola sempre con questa storia

    di ingegneri MS troverebbero occupazione in altre aziende e il mercato si libererebbe di un monopolio

    pensa a quante aziende MS ha fatto fallire, quelli non erano dipendenti che finivano in mezzo ad una strada?

    personalmente mi piacerebbe un netto ridimensionamento di MS, in modo da far ripartire l'innovazione ( quella vera ) nel settore dei computer consumer
  • - Scritto da: pabloski
    > sono d'accordo però sulla storia dei dipendenti,
    > suvvia non meniamola sempre con questa
    > storia
    >
    > di ingegneri MS troverebbero occupazione in altre
    > aziende e il mercato si libererebbe di un
    > monopolio
    >
    > pensa a quante aziende MS ha fatto fallire,
    > quelli non erano dipendenti che finivano in mezzo
    > ad una
    > strada?
    >
    > personalmente mi piacerebbe un netto
    > ridimensionamento di MS, in modo da far ripartire
    > l'innovazione ( quella vera ) nel settore dei
    > computer
    > consumer

    quotissimo
    non+autenticato
  • Quoto pure io, ma l'energumeno chiaramente tifava per un fallimento il più immediato possibile dell'intera M$.

    Questo è idiota.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)