Gates finanzia la ricerca alternativa

Oltre 8 milioni di dollari per decine di progetti. Il filantropo William H. III investe in progetti originali per tentare di scovare una cura ai mali dei paesi in via di sviluppo

Roma - A Bill Gates, è ormai noto, stanno a cuore i problemi del terzo mondo: in particolare, in cima ai suoi pensieri sembrano esserci i principali nemici dell'Africa, dalla malaria all'AIDS, dalla dissenteria alla tubercolosi, che ogni anno decimano la popolazione del continente in una epidemia che non sembra conoscere rallentamenti. Per questo, con la fondazione creata assieme alla moglie Melinda, ha avviato un programma di finanziamento a tappeto di progetti molto originali, che si prefiggono di scovare soluzioni alternative per cercare quantomeno di contenere queste patologie.

Il Grand Challenges Explorations initiative è un programma quinquennale di finanziamento, lanciato lo scorso autunno, che elargirà 100 milioni di dollari a scienziati e ricercatori impegnati ad individuare nuove forme di prevenzione, diagnosi e cura delle malattie tipiche dell'Africa profonda. Bill Gates fa molto sul serio sull'argomento, all'ultimo TED ha persino liberato delle zanzare sul pubblico per argomentare le sue tesi, e in questa tornata la Foundation ha individuato 81 diversi soggetti a cui garantire 100mila dollari a fondo perduto per avviare i propri studi: se i risultati saranno promettenti, i più fortunati potranno godere di ulteriori e più cospicui finanziamenti con cui portare avanti i loro lavori.

Nella lista relativa all'ultima tornata di borse assegnata, la seconda, si individuano argomenti e soluzioni più disparate: c'è chi ad esempio vorrebbe costruire un apparecchio in grado di attirare le zanzare in trappole da piazzare all'aperto, magari nelle vicinanze di un villaggio o di un centro abitato, così da diminuire il rischio di infezione e trasmissione della malaria. Restando in tema, dei ricercatori britannici puntano invece a sviluppare un dispositivo economico e semplice da trasportare ed utilizzare per semplificare la diagnosi della malattia analizzando magneticamente il sangue e scovando i residui derivanti dalla presenza del parassita.
E poi ci sono anche soluzioni più fantasiose e interessanti. Come quella che prevede di tentare di infettare le zanzare con una specie di febbre causata da un fungo che generi un aumento della loro temperatura corporea: in questo modo, si comprometterebbe il meccanismo sensoriale che permette agli insetti di individuare gli esseri umani attraverso il calore e l'odore. Oppure si potrebbe realizzare un vaccino per le mucche che, se punte dalla zanzara, trasmetterebbero al tedioso vampiro volante un'infezione in grado di ucciderla o quantomeno di renderla pressoché inoffensiva per gli esseri umani riducendone anche in modo sostanziale la capacità di riprodursi.

Oltre agli spray, alle lampade, ai repellenti e qualsiasi altro ritrovato per combattere i mosquito, molte ricerche si rivolgono ovviamente alla genetica, alla bioingegneria e alla scienza dei materiali per individuare nuove forme di vaccini, antivirali, antibiotici e strumenti di profilassi in grado di risultare più efficaci degli attuali nella prevenzione di HIV, pneumonia, tubercolosi. Si studiano i possibili effetti benefici dei farmaci anti-ipertensione nel potenziamento dei medicinali, l'apporto che alcune molecole contenute nel latte materno potrebbero avere nella lotta alle malattie respiratorie.

Moltissimi progetti puntano alla creazione di un vaccino per l'AIDS e la tubercolosi, e quasi altrettante tentano di individuare nuovi tipi di antibiotici in grado di debellare anche i ceppi più resistenti della malattia: una scoperta in questo senso, magari priva di complicazioni legate a costosi brevetti, potrebbe costituire un'arma non da poco nella storica lotta che oppone i governi africani (e non solo) a malattie che molto spesso nel mondo industrializzato sono solo un tenue ricordo.

Se poi si potessero scovare delle semplificazioni utili anche per l'Europa e il Nordamerica, come quella dei pomodori che contengono al loro interno oltre a vitamine e sali minerali pure i farmaci che tengono al sicuro dal raffreddore, perché non provarci? Chi riuscirà ad ottenere risultati concreti si vedrà consegnato un ulteriore assegno da 1 milione di dollari per trasformare in realtà le sue teorie: nonostante la crisi a Bill i fondi non mancano, e pare proprio che abbia deciso di utilizzarne una grossa fetta per un nobile scopo.
35 Commenti alla Notizia Gates finanzia la ricerca alternativa
Ordina
  • Visti i tempi bui della tua redmond è bene puntare a qualcosa di più sicuro, come i brevetti in campo medico. (Magari cerca di non usare il tuo know-how per le invenzioni software...)
    non+autenticato
  • E pensare che per un attimo mi ero illusa che stesse davvero finanziando la ricerca alternativa (tipo questa http://www.icare-italia.org)
    Fatemi capire: cercare una diavoleria da iniettare alle mucche perchè contagino le zanzare sarebbe "ricerca alternativa"?
    Alternativa a che? E' la solita inutile, vecchia zuppa fatta di animali massacrati, esperimenti autoreferenziali, obiettivi vaghi quanto i risultati mentre il denaro scorre a fiumi (ma sicuramente cercheranno di risparmiare adottando architetture open-source...).

    Intanto quegli scemi di MSF e l'Unicef usano economiche, ecologiche ed efficacissime ZANZARIERE.
    Peccato che la ricerca sulle zanzariere parta da obiettivi precisi e porti a risultati rapidi, certi e misurabili, mentre le favolette sulle mucche incrociate con il gene della citronella possono raccontarcele per secoli mentre noi sgraniamo gli occhioni, diciamo "ooooohhhhh" e apriamo i portafogli....

    P.S. Non è che se uno "dona" è santo automaticamente. Anche il volontariato va fatto con intelligenza, altrimenti serve solo a sentirsi tanto buoni e a far bella figura.
    non+autenticato
  • > E pensare che per un attimo mi ero illusa che
    > stesse davvero finanziando la ricerca alternativa
    > (tipo questa
    > http://www.icare-italia.org)
    > Fatemi capire: cercare una diavoleria da
    > iniettare alle mucche perchè contagino le zanzare
    > sarebbe "ricerca alternativa"?
    >
    > Alternativa a che? E' la solita inutile, vecchia
    > zuppa fatta di animali massacrati, esperimenti
    > autoreferenziali, obiettivi vaghi quanto i
    > risultati mentre il denaro scorre a fiumi (ma
    > sicuramente cercheranno di risparmiare adottando
    > architetture
    > open-source...).
    >
    > Intanto quegli scemi di MSF e l'Unicef usano
    > economiche, ecologiche ed efficacissime
    > ZANZARIERE.
    >
    Funzionano talmente bene che muoiono circa un milione di persone all'anno di malariaA bocca aperta
    E poi vuoi mettere la comodità di camminare in africa sotto il sole avvolti in una rete, però firmata D&G!
    Quanta ignoranza Arrabbiato
    non+autenticato
  • Ma questo che c'entra? D&G?? Lascia perdere... è ovvio che non sai di che parli, ne' hai capito di che parlo io, per cui mentre aspetti le 17:30 per timbrare, tornatene tranquillo sui siti porno.
    E dell'ignorante puoi serenamente andare a darlo a tua sorella.
    non+autenticato
  • ma lo zio ok che finanzia la ricerca dell'aiz, ma i soldi li da ad una casa farmaceuitica privata che fa sperimentazione in india.
    l'eventuale cura, la casa farmaceutica la farà pagare.
    quindi i poveri continueranno a morire.
  • beh, vuoi mica che faccia donazioni "open source"
    Magari insieme al vaccino AIDS ti vendono anche un netbook con XPCon la lingua fuori (cosí incassa la OEM!)
    MeX
    16897
  • Purtroppo la ricerca scientifica ha alti prezzi da far pagare oltre, ai soliti costi economici, gli animali pagano con la loro vita(non lo fanno per libero scelta) per salvare la vita dell'uomo, ma in paesi come Africa e India adesso usano come cavie anche i bambini o la gente del luogo oltre che gli animali.

    Bisognerebbe riflettere su uno dei puoi grandi mali del mondo odierno, AIDS creato potremmo dire involontariamente dall'uomo per cercare la cura contro la polio(vaccino ricavato dai reni dello scimpanzè, portatori del virus HIV).
  • > Purtroppo la ricerca scientifica ha alti prezzi
    > da far pagare oltre, ai soliti costi economici,
    > gli animali pagano con la loro vita(non lo fanno
    > per libero scelta) per salvare la vita dell'uomo,
    > ma in paesi come Africa e India adesso usano come
    > cavie anche i bambini o la gente del luogo oltre
    > che gli
    > animali.

    Già, perchè quando si ammala il TUO gatto come lo curi?


    > Bisognerebbe riflettere su uno dei puoi grandi
    > mali del mondo odierno, AIDS creato potremmo dire
    > involontariamente dall'uomo per cercare la cura
    > contro la polio(vaccino ricavato dai reni dello
    > scimpanzè, portatori del virus
    > HIV).

    Sei MOLTO male informato al riguardo...
    non+autenticato
  • Invece che fare il vago, perchè non mi rendi partecipe della tua verità!?
  • e te pareva che non si leggevano le solite critiche contro Bill Gates, intanto lui DONA, li detrerrera' dalle tasse ok, ma intanto DONA e la sua fondazione puo' incitare altri a DONARE.

    E voi, che parlate tanto? avete donato mai qualcosa?
    malaria, poverta' in africa, abruzzo?
    niente, beh allora andate a dormire!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bill
    > e te pareva che non si leggevano le solite
    > critiche contro Bill Gates, intanto lui DONA, li
    > detrerrera' dalle tasse ok, ma intanto DONA e la
    > sua fondazione puo' incitare altri a
    > DONARE.
    >
    > E voi, che parlate tanto? avete donato mai
    > qualcosa?
    > malaria, poverta' in africa, abruzzo?
    > niente, beh allora andate a dormire!
    quoto in toto.
  • - Scritto da: vistabuntu.wordpress.com
    > quoto in toto.

    ma cosa quoti..

    billa fa la stessa cosa che fai te quando compili il 5 per mille...
    non stai donando una sega, cambi solo la destinazione di quei soldi.

    se va bè come se la gente come te avesse un lavoro...
    va bè lasciamo stare
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bill
    > e te pareva che non si leggevano le solite
    > critiche contro Bill Gates, intanto lui DONA, li
    > detrerrera' dalle tasse ok, ma intanto DONA e la
    > sua fondazione puo' incitare altri a
    > DONARE.
    >
    > E voi, che parlate tanto? avete donato mai
    > qualcosa?
    > malaria, poverta' in africa, abruzzo?
    > niente, beh allora andate a dormire!

    Quoto.
    Purtroppo cosa pretendi dai tipici italiani medi invidiosi di quello che hanno gli altri. La tipica gente che vorrebbe tutto senza fare niente e criticano gli altri che si sono fatti il mazzo per ottenere ciò che hanno. Talmente invidiosi della ricchezza altrui che riescono ad essere polemici anche in questi casi: andate a lavorare!

    Senza contare il mare di soldi che Gates ha donato all'unicef (1 miliardo credo) o dei 250 milioni per sconfiggere la polio.
  • > Senza contare il mare di soldi che Gates ha
    > donato all'unicef (1 miliardo credo) o dei 250
    > milioni per sconfiggere la
    > polio.

    sai quant'è la percentuale di spese interne dell'Unicef?(ovvero soldi che non vanno ai bisognosi ma servono per reggele la struttura stessa?)
    non+autenticato
  • - Scritto da: dawdwadad
    > > Senza contare il mare di soldi che Gates ha
    > > donato all'unicef (1 miliardo credo) o dei 250
    > > milioni per sconfiggere la
    > > polio.
    >
    > sai quant'è la percentuale di spese interne
    > dell'Unicef?(ovvero soldi che non vanno ai
    > bisognosi ma servono per reggele la struttura
    > stessa?)

    No, ma immagino parecchio...
  • Magari comparabile con quella necessaria a Telethon per la gestione ordinaria?

    Ci si stupisce che ai bisognisi arrivi qualcosa.
    non+autenticato
  • Bill ci ha prodotto il miglior sistema operativo esistente, ha sviluppato gli applicativi office che sono alla base dell'amministrazione nella quasi totalità degli uffici. Le copie piratate di windows e office non hanno sempre proliferato e quindi non si può parlare di furto. Chi non vuole acquistare windows può benissimo acquistare i componenti HW e costruirsi un PC come vuole. Se uno vuole le cose già fatte, si aspetta di trovare windows all'accensione del pc.
    Ora fa beneficenza e lo si critica anche per quello, dalle mie parti si dice: "ma ni a cagà!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Bill

    > E voi, che parlate tanto? avete donato mai
    > qualcosa?

    Certo l'8 per 1000, cosa credi che per lui qualche miliardo non sia un 8 x 1000 ?
    krane
    22544
  • > > E voi, che parlate tanto? avete donato mai
    > > qualcosa?
    >
    > Certo l'8 per 1000, cosa credi che per lui
    > qualche miliardo non sia un 8 x 1000
    > ?
    Sono sempre soldi SUOI che può donare alla FerrariA bocca aperta
    Non come l'8 x 1000 che è una "donazione" obbligatoria!
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo
    > > > E voi, che parlate tanto? avete donato mai
    > > > qualcosa?

    > > Certo l'8 per 1000, cosa credi che per lui
    > > qualche miliardo non sia un 8 x 1000 ?
    > Sono sempre soldi SUOI che può donare alla
    > Ferrari
    >A bocca aperta
    > Non come l'8 x 1000 che è una "donazione"
    > obbligatoria!

    Se non li donasse li pagherebbe in tasse, la' funziona cosi'.
    krane
    22544
  • ma poteva invece finanziare il miglior partito che esiste! Quello sì che una soluzione al problema l'avrebbe trovata in quattro e quattr'otto.... senza di loro il mondo ne trarrà giovamento, sicuro come che la cosidetta 'crisi' è colpa loro, come sempre del resto....




    Sponsored by New National Liberation Front (from WOPS)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)