Psystar metta in tavola le carte

La corte ha fornito all'azienda l'elenco di documentazione da esibire al prossimo incontro tra le parti. Documentazione che secondo Psystar non è mai esistita

Roma - L'intensa battaglia legale che si sta consumando in tribunale tra Apple e Psystar vive un nuovo capitolo: la richiesta dell'azienda di Cupertino di ottenere tutti i documenti necessari a chiarire il quadro economico e logistico del clonatore della Florida è stata accolta, il giudice ha dato ragione al collegio di avvocati della Mela. Ora Psystar è obbligata a fornire, senza indugi, tutto il materiale: oppure dovrà prepararsi a subire le conseguenze della sua inadempienza.

L'azienda della Florida, incalzata dalle pressanti richieste di fornire una documentazione adeguata al proseguio della disputa alza le spalle: "I documenti richiesti non sono mai stati prodotti" sarebbe stato il commento di Rudy Pedraza, CEO di Psystar. Inoltre, sembra essere svanito nel nulla altro materiale necessario al caso, che secondo il clonatore sarebbe andato perduto durante il trasloco della piccola startup dalla sede precedente a quella attuale.

I legali di Cupertino hanno chiesto ed ottenuto dalla corte un ordine che obbliga Psystar a fornire invece la documentazione completa, relativa sia al fatturato che alla lista di componenti necessari per costruire i suoi prodotti, entro il 18 di maggio. In caso di mancato rispetto dei termini, il giudice potrebbe decretare l'obbligo di sostenere le spese legali di Apple a Psystar.
In attesa degli sviluppi della vicenda, che dovrebbe arrivare al suo culmine al processo fissato per novembre, Psystar non sembra voler allentare la morsa su Apple, accusandola di fare di tutto per smantellare ogni sua difesa prima ancora dell'inizio effettivo delle udienze. D'altra parte l'azienda di Cupertino vorrebbe di sicuro chiudere la faccenda prima, dal momento che un'eventuale sconfitta potrebbe permettere una vera e propria invasione di cloni legalmente riconosciuti.
31 Commenti alla Notizia Psystar metta in tavola le carte
Ordina
  • Non c'é mai stato nessuno che ha voluto mantenere il monopolio come Apple... e poi tutti si scagliano contro Microsoft. Guardiamo alla pagliuzza quando c'é una trava davanti ai nostri occhi...
    non+autenticato
  • monopolio di Apple? meno del 10% del mercato sarebbe monopolio?

    questa è bellaA bocca aperta
  • - Scritto da: pabloski
    > monopolio di Apple? meno del 10% del mercato
    > sarebbe monopolio?
    >
    > questa è bellaA bocca aperta

    Non ha detto una cosa giusta ma il principio, ad essere sinceri, non è che sia fuori luogo.
    Non è un monopolio de facto ma Jobs ci prova da sempre a raggiungere una quota illimitata del mercato ed imporsi, come tutti del resto... ne è la conferma il fatto che da sempre, l'unico concorrente preso di mira direttamente è Microsoft, quando, essendo apple produttrice di computer, potrebbero ogni tanto fare pubblicità comparativa con altri produttori HW, che ne so, Dell per esempio...
    Jobs ambisce da sempre ad affossare zio bill perchè è palese che il suo scopo è quello di un imprenditore e non di un pioniere informatico, altrimenti si sarebbe accontentato di fare il profeta come StallmanOcchiolino
    -ToM-
    4532
  • La Microsoft non è un produttore HW

    La Apple fa quello che deve fare, vendere i propri prodotti, proponendo quello che Microsoft non riesce a offrire: un' esperienza di utilizzo migliore.

    E non può fare altro che mostrare alla gente che ci può essere di meglio di quello che è abituata.

    A me è successo circa 5 anni fa. Non avevo mai visto un mac e dove lavoravo io ne ho provato uno. Carino, simpatico ma non sopportavo il mouse senza il tasto destro...

    Allora per scherzare prendo un mouse wireless di un pc li vicino pensando "figuriamoci se funziona.. dovrò installare driver roba varia..." invece no.

    Appena attaccata la chiavetta e muovendo il mouse era già perfettamente funzionante.
    Rispetto quello che Windows mi offriva mi sembrava impensabile...

    Quando poi ho visto che pure il tasto destro funzionava ho capito che ero di fronte a qualcosa di meglio rispetto a quello cui ero abituato.

    Sono piccole cose. Dopo è stato un crescendo.
    Le potenzialità di OsX sono incredibili, ci sono tantissimi trucchi eccezionali (ne ho scoperti un paio pure oggi su Anteprima)

    Per offrire tutto questo però l'unica possibilità è che sia la Apple a gestire al meglio HW e SW. E non c'è scampo.
    Psystar o non psystar un hackintosh non sarà mai un mac.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcOsX

    > Per offrire tutto questo però l'unica possibilità
    > è che sia la Apple a gestire al meglio HW e SW. E
    > non c'è scampo.
    >
    > Psystar o non psystar un hackintosh non sarà mai
    > un
    > mac.
    Ma non dire vaccate. Apple è passate alle architetture x86, il che vuol dire che i singoli pezzi di uno strmaledetto mac te li puoi comprare ovunque, e le specifiche dell'efix sono pubbliche. Una ovlta implementato l'efix, il resto è hardware che puoi acquistare in un qualsiasi negozio di informatica. Un desktop che ha esattamente lo stesso hw del mac ma senza il disegnino della mela sopra, rimane smepre un hw identico al mac. Certo che avere le fette di prosciutto davanti agli occhi in questa maniera è triste. Se non ti rendi conto nemmeno di come è fatto il tuo amato mac (che ti fa pagare una tastiera più di quanto io possa pagare una tastiera ed un mouse di buona marca), non venire a dire idiozie, per favore.
    non+autenticato
  • Complimenti per il linguaggio.

    Io non sono contro a chi vuol provare OSX su un PC. Credo che rimanga una differenza sensibile tra un prodotto confezionato a dovere e un assemblato arrabattato.

    Se ti fai l'assemblato con HW simile (non credo che la scheda madre sia la stessa) con l'EFIX o quel che è e poi ti ritrovi una buona macchina ben venga. Tutto di guadagnato.

    Ma se poi funziona male a chi dai la colpa? Al sistema operativo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcOsX

    cut

    > Io non sono contro a chi vuol provare OSX su un
    > PC. Credo che rimanga una differenza sensibile
    > tra un prodotto confezionato a dovere e un
    > assemblato arrabattato.

    Arrabattato? se inizi a parlare dei pc con termini meno denigratori ti tiri dietro anche meno reply che non ti piacciono.

    > Se ti fai l'assemblato con HW simile (non credo
    > che la scheda madre sia la stessa) con l'EFIX o
    > quel che è e poi ti ritrovi una buona macchina
    > ben venga. Tutto di guadagnato.

    Anche una scheda madre Asus e una MSI non sono le stesse, ma ci assembli macchine perfettamente identiche e compatibili. Non mi sembra che il chipset dei mac sia proprietario, dopotutto deve far funzionare un Pentium, schede Ati ed nvidia e ram DDR3.

    > Ma se poi funziona male a chi dai la colpa? Al
    > sistema operativo?

    No, a te stesso ed alla scelta che hai fatto.
    Psystar e Pearc giurano che i loro hackintosh sono perfettamente funzionanti e la gente li compra, è logico pensare che funzionino bene ma dal punto di vista di un professionista, è altrettanto logico pensare che un supporto ufficiale sia necessario. Se sei un utente home smaliziato, ti compri lo psystar e se Apple ti mette i bastoni fra le ruote in futuro, magari bloccando gli hackintosh con un aggiornamento, hai il tempo e la voglia di trovare un workaround che il professionista non ha e non deve avere. Questo è quello che avresti dovuto sostenere, non faccende di mouse e quatsivaree.

    Guarda, io non voglio far discussioni sterili ed inutili, offendere nessuno e tantomento forzare un po la mano come nell'altro reply, mi da fastidio solo che, per lo meno qui su sto forum di plastica, il 99% delle motivazioni dei mac user sono spazzatura, i commenti contro windows poi non ne parliamo, tutti che si sono "liberati" da anni ma parlano di XP e Vista come se li usassero tutti i giorni.
    IO li ho usati i mac, in tutte le salse e uso pc e windows da 17 anni, è per questo che mi da fastidio leggere certi commenti ridicoli e completamente sballati di "certa gente", mi da fastidio vedere il solito che nella notizia su windows crea un post coi risultati fiscali di Apple e nella notizia su Apple, una lista di falle di IE. Mi da fastidio leggere di instabilità di windows quando le bsod sono estinte dal 2000 e nel tuo piccolo (perchè per fortuna non sei come tanti altri) mi da fastidio leggere commenti negativi su hackintosh e non leggere ulteriori motivazioni tecniche sul perchè, se non serntir parlare di mouse e di esperienze di anni fa.
    -ToM-
    4532
  • - Scritto da: -ToM-
    > - Scritto da: MarcOsX
    >
    > cut
    >
    > > Io non sono contro a chi vuol provare OSX su un
    > > PC. Credo che rimanga una differenza sensibile
    > > tra un prodotto confezionato a dovere e un
    > > assemblato arrabattato.
    >
    > Arrabattato? se inizi a parlare dei pc con
    > termini meno denigratori ti tiri dietro anche
    > meno reply che non ti
    > piacciono.
    >
    > > Se ti fai l'assemblato con HW simile (non credo
    > > che la scheda madre sia la stessa) con l'EFIX o
    > > quel che è e poi ti ritrovi una buona macchina
    > > ben venga. Tutto di guadagnato.
    >
    > Anche una scheda madre Asus e una MSI non sono le
    > stesse, ma ci assembli macchine perfettamente
    > identiche e compatibili. Non mi sembra che il
    > chipset dei mac sia proprietario, dopotutto deve
    > far funzionare un Pentium, schede Ati ed nvidia e
    > ram
    > DDR3.
    >
    > > Ma se poi funziona male a chi dai la colpa? Al
    > > sistema operativo?
    >
    > No, a te stesso ed alla scelta che hai fatto.
    > Psystar e Pearc giurano che i loro hackintosh
    > sono perfettamente funzionanti e la gente li
    > compra, è logico pensare che funzionino bene ma
    > dal punto di vista di un professionista, è
    > altrettanto logico pensare che un supporto
    > ufficiale sia necessario. Se sei un utente home
    > smaliziato, ti compri lo psystar e se Apple ti
    > mette i bastoni fra le ruote in futuro, magari
    > bloccando gli hackintosh con un aggiornamento,
    > hai il tempo e la voglia di trovare un workaround
    > che il professionista non ha e non deve avere.
    > Questo è quello che avresti dovuto sostenere, non
    > faccende di mouse e
    > quatsivaree.
    >
    > Guarda, io non voglio far discussioni sterili ed
    > inutili, offendere nessuno e tantomento forzare
    > un po la mano come nell'altro reply, mi da
    > fastidio solo che, per lo meno qui su sto forum
    > di plastica, il 99% delle motivazioni dei mac
    > user sono spazzatura, i commenti contro windows
    > poi non ne parliamo, tutti che si sono "liberati"
    > da anni ma parlano di XP e Vista come se li
    > usassero tutti i
    > giorni.
    > IO li ho usati i mac, in tutte le salse e uso pc
    > e windows da 17 anni, è per questo che mi da
    > fastidio leggere certi commenti ridicoli e
    > completamente sballati di "certa gente", mi da
    > fastidio vedere il solito che nella notizia su
    > windows crea un post coi risultati fiscali di
    > Apple e nella notizia su Apple, una lista di
    > falle di IE. Mi da fastidio leggere di
    > instabilità di windows quando le bsod sono
    > estinte dal 2000 e nel tuo piccolo (perchè per
    > fortuna non sei come tanti altri) mi da fastidio
    > leggere commenti negativi su hackintosh e non
    > leggere ulteriori motivazioni tecniche sul
    > perchè, se non serntir parlare di mouse e di
    > esperienze di anni
    > fa.


    Quotone al 1000%. Condivido in pieno e lo dico da utente Windows e da utente Linux in doppio e per esigenze diverse.
    Aggiungo che pur dandomi sui nervi certi aspetti dell'immenso mondo Windows molti ne ignorano i pregi, uno su tutti quello di aver di fatto obbligato o quantomeno spinto una compatibilità hardware fra i vari produttori che è una cosa che oggi diamo per scontata ma di fatto non lo è. Senza Microsoft sono convinto che di casi come la Mela che vuole mantenere brevetti ed esclusive anche sulle viti ne avremmo a dozzine, e 20 anni purtroppo infatti era così.
    La bellezza e forza di questa cosa è tale che de facto anche la Mela si è dovuta piegare e adesso appunto un mac è a livello hardware un pc al 100%, plastichine e loghi a parte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MarcOsX
    > La Microsoft non è un produttore HW
    >
    > La Apple fa quello che deve fare, vendere i
    > propri prodotti, proponendo quello che Microsoft
    > non riesce a offrire: un' esperienza di utilizzo
    > migliore.
    >
    > E non può fare altro che mostrare alla gente che
    > ci può essere di meglio di quello che è abituata.

    è vero, gli utenti mac non sono fanatici, no...

    > A me è successo circa 5 anni fa. Non avevo mai
    > visto un mac e dove lavoravo io ne ho provato
    > uno. Carino, simpatico ma non sopportavo il mouse
    > senza il tasto destro...
    >
    > Allora per scherzare prendo un mouse wireless di
    > un pc li vicino pensando "figuriamoci se
    > funziona.. dovrò installare driver roba varia..."
    > invece no.

    > Appena attaccata la chiavetta e muovendo il mouse
    > era già perfettamente funzionante.
    > Rispetto quello che Windows mi offriva mi
    > sembrava impensabile...

    1: un mouse? un esempio di un hardware più stupido non ce l'avevi ?
    2: i mouse su windows hanno sempre funzionato senza driver aggiuntivi perchè integrati da sempre in qualsiasi versionde dell'OS (e capirai, un banalissimo driver per la porta PS2)
    3: i mouse USB, invece... stessa cosa. li infili e vanno a tonfo dopo mezzo secondo. Sei l'unico che non lo sa.
    4: la regola 2 e 3 si applica a qualsiasi tipo di hardware prodotto da aziende serie che non volendo impedire agli utenti di windows una user experience problematica, pagano per la certificazione e l'integrazione dentro widnows, come è giusto che sia.
    5: avete rotto con queste trollate ridicole, almeno fatele bene.


    > Quando poi ho visto che pure il tasto destro
    > funzionava ho capito che ero di fronte a qualcosa
    > di meglio rispetto a quello cui ero abituato.

    A questo punto inizio a pensare che volevi fare il simpatico ma che l'ironia non è proprio il tuo forte...

    > Sono piccole cose. Dopo è stato un crescendo.
    > Le potenzialità di OsX sono incredibili, ci sono
    > tantissimi trucchi eccezionali (ne ho scoperti un
    > paio pure oggi su Anteprima)

    Trucchi ?
    Quando si parla di trucchi per windows per fargli consumare meno ram, avviare nella metà del tempo e fargli fare cose che microsoft non permette di fare in config standard subito si blatera su come queste cose in altri sistemi siano integrate e blah blah blah... viva la coerenza.

    > Per offrire tutto questo però l'unica possibilità
    > è che sia la Apple a gestire al meglio HW e SW. E
    > non c'è scampo.
    >
    > Psystar o non psystar un hackintosh non sarà mai
    > un mac.

    LOL, puoi assemblare una macchina ad immagine e somiglianza di un mac seguendo un paio di regolette, l'unica cosa da aggirare è l'efi... e non ti giochi neanche gli aggiornamenti automatici. Invece di trollare a sproposito su argomenti che non conosci, attaccati ad altre cose sul fatto che un hackintosh non sarà mai un mac... cose che so anche io che il mac non lo digerisco ma che tu anche se sei macaco, non tieni a tirare in causa, preoccupandoti invece di scrivere 3 parole in croce senza senso.
    ....il mouse, LOL
    -ToM-
    4532
  • Che pena ragassuoli... subito a dare del trollatore a chi ha risposto, almeno una volta, in maniera normale...

    Ovvio che l'esempio del mouse era banale e semplificativo, ma lo stupore stava nel fatto che un computer che non era pensato per il mouse a due tasti fosso cmq completamente compatibile con i due tasti funzionanti, e con un mouse non di marca apple (dato che si parla di monopolio).

    Le vaccate consistono nel parlare degli "utenti apple" come se fossero tutti uguali: ci sono fanatici e ci sono persone normali, esattamente come per qualsiasi cosa. Se poi qualcuno preferisce comprare un accessorio apple, di pari funzionalità a quello di un'altra marca, solo perchè bello, per me può farlo benissimo... al pari di chi si compra una mini per girare in città o poco più, al pari di chi compra la maglietta nike per fare la cyclette ed esattamente come chi decide di comprare una Lacoste, ancichè un polo qualsiasi! Solo che ora denigrare chi compra apple fa molto figo.

    Apple è una azienda come tutte, e come tutte cerca di far soldi. Non diamo ad apple scopi che non sono i suoi, non è certo qui per migliorare il mondo. Apple offriva un ottimo rapporto con il cliente fino a qualche tempo fa, e così si è rimediata un buon numero di affezionati; ora che è meno "di nicchia" questo rapporto si è ridotto, come è normale che sia.

    Io uso mac perchè mi ha dato un'esperienza migliore: io non avevo nessuna intenzione di usare un computer se non come un mezzo per fare qualcosa, avevo comprato da meno di un anno un fisso che mi aveva dato solo problemi tra virus, installazioni e problemi hw (che ovviamente non c'entrano con windows). Poi ho frequentato un corso di montaggio video e lì usavano un mac. Sono rimasto entusiasta e ho comprato un iBook G4: meno di un GHz ma era più per formante di un asus nuovo di un amico, e l'ho tenuto, senza formattazioni, senza defrag, senza scandisk, senza antivirus e installando pochissimi driver, fino all'anno scorso. Mi ha fatto egregiamente 5 anni, e ancora lo usa la mia ragazza. Sempre nelle stesse condizioni e ci ho fatto girare senza crash di sorta pure PS cs3.
    In base alla mia personale esperienza, la differenza di prezzo rispetto ad un altro computer la rimetterei subito. Che poi sta differenza ormai si è ridotta: un MacMini se configurato allo stesso modo costa esattamente come l'analogo DELL, il rivoluzionario ADAMO, 2 anni dopo l'Air, costa attualmente poco più dell'Air e sinceramente fatico a trovare un portatile che abbia la solidità, la fattura e la portabilità di un nuovo MacBook a pari caratteristiche. Il MultiTouch sul pad? un lusso ovviamente, ma che mi ha fatto abbandonare completamente il mouse. E se è in più non vedo perchè non sarebbe logico pagarlo rispetto ad un altro portatile che non ce l'ha.
    L'unico vera differenza nel "prezzo" è che puoi avere un pc windows ad un prezzo molto inferiore, comprando ad esempio un acer di fascia bassa, mentre con un mac no perchè devi stare entro determinati modelli e determinati prezzi. La vera differenza è tutta qui.

    Evitate di scannarvi per delle aziende, perchè tu che tanto difendi microsoft non sei diverso da chi difende apple, entrambi difendete la vostra scelta, pensando di aver fatto la scelta migliore. Godetevi il vostro computer, e discutetene meno!Sorride
    non+autenticato
  • Tutto molto bello e lo condivido all'80% ma questo non nega che il reply di marcosx è lagnoso ed inutile e le argomentazioni, peggio di quelle da bar.

    Ps.: Io non difendo windows, semplicemente lo uso e smentisco le trollare che si fanno per denigrarlo inutilmente, restando però conscio dei problemi che ha e criticandolo su quello per cui deve essere criticato, al contrario di ciò che molti mac user di questo forum fanno nei confronti di OSX, che ho usato per diverso tempo.
    -ToM-
    4532
  • puo' per favore qualcuno (ri)spiegarmi come sia possibile che quelli della Psystar possano vendere computer con pre-installato MacOSX ?

    Intendo, se legalmente non hanno l'approvazione della Apple, come possono farlo?

    Sul loro sito si possono gia' comprare i cloni. Legalmente come sono arrivati a questo? E come mai non e' cosi' facile per Apple farli smettere?
    non+autenticato
  • La disputa in questione è se Apple abbia effettivamente il diritto di limitare artificialmente l'installazione di OSX solo al proprio hardware. La licenza d'uso di OSX non è mai stata testata in tribunale quindi il risultato è tutt'altro che ovvio.
    Psystar sostiene di essere nella legalità in quanto rivende licenze software legalmente acquistate.
  • semplicemente psystar rivende licenze macos x acquistate da apple

    apple dice che la sua eula impedisce l'installazione su macchine non mac e addirittura la rivendita dell'os stesso

    ovviamente queste due affermazioni fanno un pò acqua e sarà il tribunale a decidere chi ha ragione

    per ora psystar non essendo stata dichiarata colpevole continua a vendere
  • - Scritto da: pabloski
    > semplicemente psystar rivende licenze macos x
    > acquistate da
    > apple

    Ma perché gliele avrebbero vendute?
    non+autenticato
  • - Scritto da: ichi
    > - Scritto da: pabloski
    > > semplicemente psystar rivende licenze macos x
    > > acquistate da
    > > apple
    >
    > Ma perché gliele avrebbero vendute?
    Perchè non dovrebbero? Sono sempre soldi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: pabloski
    > semplicemente psystar rivende licenze macos x
    > acquistate da
    > apple
    >
    > apple dice che la sua eula impedisce
    > l'installazione su macchine non mac e addirittura
    > la rivendita dell'os
    > stesso
    >
    > ovviamente queste due affermazioni fanno un pò
    > acqua e sarà il tribunale a decidere chi ha
    > ragione
    >
    > per ora psystar non essendo stata dichiarata
    > colpevole continua a
    > vendere

    Se non ricordo male ci fu una causa simile in occasione della comparsa dei PC "IBM compatibili" ed alla fine vinse il principio per il quale non si può limitare "artificialmente" l'esecuzione di codice ad uno specifico HW.

    Staremo a vedere...

    Nicola