Java in XP, MS ottiene una sospensione

A meno di due settimane dalla presentazione dell'appello, la corte ha concesso a Microsoft una sospensione dell'ingiunzione in attesa di un verdetto che potrebbe ribaltare l'ordinanza del giudice Motz. Sun furibonda

Richmond (USA) - Microsoft è riuscita ad ottenere una tregua nella battaglia legale che la vede contrapposta a Sun. La Corte d'Appello a cui il big di Redmond si era rivolto a fine gennaio ha infatti stabilito che, in attesa del verdetto d'appello, l'ingiunzione preliminare che obbliga Microsoft ad includere Java in Windows XP entro 120 giorni è temporaneamente sospesa.

Microsoft spera che questa interruzione non sia solo un posticipo della pena ma il primo passo verso la definitiva risoluzione del caso a proprio favore.

"Siamo lieti che la Corte abbia sospeso l'ordine del tribunale e abbia ascoltato il nostro appello in tempi celeri", ha commentato Microsoft in un comunicato. "Prima che ci venga chiesto di andare avanti nell'adempimento dell'ingiunzione, è opportuno che su questa materia si pronunci una corte distrettuale".
Ovviamente delusa da questa decisione è invece Sun che, in una dichiarazione, ha ribadito come "l'ingiunzione preliminare va a vantaggio dei consumatori, della comunità di sviluppatori Java, delle aziende e dei system vendor".

L'ingiunzione è solo una delle più recenti tappe di quella diatriba legale che vede contrapposte Sun e Microsoft. Come noto, la prima sostiene che la rivale avrebbe fatto - e ancora farebbe - leva sul monopolio di Windows per promuovere la propria tecnologia MS.NET ai danni di Java: per tale ragione chiede che il tribunale le riconosca 1 miliardo di dollari di risarcimento. Da parte sua, Microsoft difende le proprie strategie sostenendo che Java non è un pulcino bisognoso di protezione ma una tecnologia rivale utilizzata da almeno la metà degli sviluppatori di tutto il mondo.

I legali di Microsoft sostengono inoltre che la sentenza di Motz che obbliga il colosso del software ad includere Java in Windows XP è "esagerata e del tutto fuori luogo" perché non sarebbe dimostrato come l'assenza di Java da Windows arrechi a Sun un danno "immediato e irreparabile".

Nel frattempo Microsoft ha rilasciato, durante la giornata di ieri, la prima versione aggiornata del Service Pack 1 (SP1) per Windows XP, l'SP1a, che non include la macchina Java di Microsoft: come si ricorderà, infatti, Sun ha chiesto al tribunale che la propria rivale rimpiazzi la sua vecchia - e a suo dire non più funzionale - Java virtual machine con una versione più recente. Il prossimo passo di Microsoft, se l'ingiunzione dovesse essere confermata in appello, sarà infatti quello di rilasciare un SP1b contenente la versione aggiornata di Java fornita da Sun.
TAG: microsoft
173 Commenti alla Notizia Java in XP, MS ottiene una sospensione
Ordina
  • il java rimane un linguaggi di programmazione come lo sono il c, il basic, il cobol (c'e' gente che lo usa ancora con soddisfazione).

    un linguaggio di programmazione non è un personaggio in cerca di rivoluzione, ma solamente un insieme di regole che descriviono la sua struttura, difficilmente morira' al limite verrà utilizzzato dai famosi 4 gatti.
    L'idea di base era anche buona, scrivere un programma che giri su tutte le piattaforme, peccato che è dai tempi del fortran che c'e' in giro quest'idea (i linguaggi ad alto livello sono nati apposta, il pascal se non erro lo chiamava p-code il suo pseudo eseguibile).
    Purtroppo ogni piattaforma è incompatibile con le altre e vuole fare valere le proprie qualità (che in genere sono incompatibili con le altre piattaforme)

    All'utente medio non interessa se il programma è scritto in java in pascal oppure in qualsiasi altro linguaggio, basta che funzioni e non dia problemi.

    Un programma scritto bene in java va, un programma scritto male in java da problemi, ma questo vale anche per gli altri linguaggi.

    Se ci dovesse essere poi la compilazione in tempo reale (prima dell'esecuzione) anche il problema della velocità sara' minore.

    Resta poi il problema della compatibilità delle varie versioni di java e la portabilità tra i vari sistemi (che potrebbe portare a un appiattimento delle caratteristiche).


    fine dei pensierini

    ciao

    W il Delphi 2.01 ed il TP 3.01

    non c'entra ma volevo dirlo
  • > Se ci dovesse essere poi la compilazione in
    > tempo reale (prima dell'esecuzione) anche il
    > problema della velocità sara' minore.
    !!! Ma c'è quasi da quando esiste java!?!

  • ho letto molti post dove ho percepito astio nei confronti di Java; a parte i mega-pregiudizi e l'ingoranza diffusa vi raccomando di imparare a usare classi e gui in modo da essere pronti alla domanda del vostro cliente e/o datore di lavoro che vi chiederà: "..me lo faccia in Java"

    Alla M$ non rimane che crearsi una JVM nuova che funzi altrimenti perde un gran treno!
    non+autenticato
  • Basta leggere le parole di Goslin (http://news.com.com/2008-1082-817522.html) per capire quanto siano divenuti approssimativi in SUN. A parte la confusione fra C++ e C#, spara ca**ate a gogo.

    Del resto, se commenti una tecnologia senza neppure averla studiata o guardata minimamente.

    Delirio...
    non+autenticato
  • > Basta leggere le parole di Goslin
    > (http://news.com.com/2008-1082-817522.html)
    > per capire quanto siano divenuti
    > approssimativi in SUN. A parte la confusione
    > fra C++ e C#, spara ca**ate a gogo.
    >
    > Del resto, se commenti una tecnologia senza
    > neppure averla studiata o guardata
    > minimamente.
    >
    > Delirio...

    a me ste cose fanno abbastanza incazzare!!!
    avete mai sentito Stroustrup criticare gil altri linguaggi e dire il C++ e' migliore per questo, questo e quest altro motivo?
    io ai dev days MS non ho mai sentito nominare java, ne per denigrarlo, ne per dire che .net e' meglio, ne per fare un confronto.
    Mi sembra una grave forma di complesso di inferiorita' quella di dover sempre rimarcare i punti forti della propria creatura confrontandola con i deboli delle altre...
    Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione e' la piu' grande delle lusinghe.

    ciao
    maks
    179

  • > a me ste cose fanno abbastanza incazzare!!!
    uguale per me il monopolio della M$ che compra le concorenti..

    > avete mai sentito Stroustrup criticare gil
    > altri linguaggi e dire il C++ e' migliore
    > per questo, questo e quest altro motivo?
    è vero, il sig. Stroustrup è una brava persona

    > io ai dev days MS non ho mai sentito
    > nominare java, ne per denigrarlo, ne per
    > dire che .net e' meglio, ne per fare un
    > confronto.
    ...perchè è facile da usare con tutte le piattaforme e quindi non è compatibile con la politica aziendale

    > Mi sembra una grave forma di complesso di
    > inferiorita' quella di dover sempre
    > rimarcare i punti forti della propria
    > creatura confrontandola con i deboli delle
    > altre...
    il complesso di inferiorità è diffuso tra quelli che usano Win e pensano che sia il migliore e inimitabile (o perchè è l'unico so che sanno installare)

    > Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
    > e' la piu' grande delle lusinghe.
    Se ti piace essere limitato mentale usando software chiusi fatti tuoi!

    adieu
    tom
    non+autenticato
  • > > a me ste cose fanno abbastanza
    > incazzare!!!
    > uguale per me il monopolio della M$ che
    > compra le concorenti..
    >

    che cazzo c'entra?

    > > avete mai sentito Stroustrup criticare gil
    > > altri linguaggi e dire il C++ e' migliore
    > > per questo, questo e quest altro motivo?
    > è vero, il sig. Stroustrup è una brava
    > persona
    >

    appunto
    Goslin a me sembra solo un rosicone...
    uno che si vanta di usare emacs da 23 anni ma poi dice "e' possibile che questo sia il massimo che possiamo dare ai programmatori?"
    ma allora che lo usi a fa?
    perche' non hai fatto qualcosa di meglio negli ultimi 23 anni?

    > > io ai dev days MS non ho mai sentito
    > > nominare java, ne per denigrarlo, ne per
    > > dire che .net e' meglio, ne per fare un
    > > confronto.
    > ...perchè è facile da usare con tutte le
    > piattaforme e quindi non è compatibile con
    > la politica aziendale
    >

    ovvero?
    di solito se uno parla di cio' che ha fatto, non ne parla "in confronto a.." se io ti parlo di una mia opera, ti ilustro la mia opera
    la prima cosa che ti dico _non_ e' "l'opera di tizio e' la copia della mia, senza le cose buone della mia..."
    dimostrerei di avere un complesso nei confronti di tizio
    o che effettivamente tizio ha fatto qualcosa meglio di me, e la gente se ne e' accorta.

    > > Mi sembra una grave forma di complesso di
    > > inferiorita' quella di dover sempre
    > > rimarcare i punti forti della propria
    > > creatura confrontandola con i deboli delle
    > > altre...
    > il complesso di inferiorità è diffuso tra
    > quelli che usano Win e pensano che sia il
    > migliore e inimitabile (o perchè è l'unico
    > so che sanno installare)
    >

    quindi java su windows tu non l'hai mai visto?
    websphere o bea su windows non ci girano?
    e poi che cazzo c'entra windows adesso?
    il mio era un discorso al di fuori degli OS o degli schieramenti
    se vuoi tirare a forza windows nel discorso, fallo pure
    ma ci fai ben magra figura

    > > Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
    > > e' la piu' grande delle lusinghe.
    > Se ti piace essere limitato mentale usando
    > software chiusi fatti tuoi!

    da cosa lo evinci?
    dal fatto che non hai capito la frase?
    te la spiego.. con quelli come te ci vuole pazienza
    il fatto che abbiate limitate capacita' cerebrali non vuol dire che vi si debba schifare...
    la mia frase voleva solo dire che _se_ Goslin e' cosi' convinto che lo abbiano copiato, dovrebbe esserne fiero, perche' se ti copiano, vuol dire che hai fatto qualcosa di buono.
    ma poi java sarebbe open e free?
    da quando?

    ciao cocco
    maks
    179

  • - Scritto da: maks

    > Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
    > e' la piu' grande delle lusinghe.

    figuriamoci far passare l'imitazione per innovazione

    Microsoft non inventa granché (neanche la menzogna, anche se ne sembra la paladina)
    non+autenticato
  • > > Eppoi, da che mondo e' mondo, l'imitazione
    > > e' la piu' grande delle lusinghe.
    >
    > figuriamoci far passare l'imitazione per
    > innovazione
    >
    > Microsoft non inventa granché (neanche la
    > menzogna, anche se ne sembra la paladina)

    aridaie...
    ma siete monomaniaci?
    ma in ogni post dovete metterci sempre Microsoft?
    e' una fobia la vostra?
    sinceramente non capisco....
    non+autenticato
  • Da come vanno le azioni e dalla grande quantità di licenziamenti in atto in SUN penso che se non arriva MS a dargli un pò di soldi e notorietà, la SUN sarà presto comprata da qualche passante....

    E' strano come questa società se la prenda tanto con MS quando chi gli sta fregando il mercato dei server si chiamano IBM e HP
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Da come vanno le azioni e dalla grande
    > quantità di licenziamenti in atto in SUN
    > penso che se non arriva MS a dargli un pò di
    > soldi e notorietà, la SUN sarà presto
    > comprata da qualche passante....
    >
    > E' strano come questa società se la prenda
    > tanto con MS quando chi gli sta fregando il
    > mercato dei server si chiamano IBM e HP
    >
    Ma per SUN e' ormai diventata una dipendenza, prendersela con MS. Se tutti i soldi che ha speso in cause e contro-cause, li avesse investiti meglio nel FARE le cose, forse adesso ne avrebbe meno di problemi.
    non+autenticato
  • > Ma per SUN e' ormai diventata una
    > dipendenza, prendersela con MS. Se tutti i
    > soldi che ha speso in cause e contro-cause,
    > li avesse investiti meglio nel FARE le cose,
    > forse adesso ne avrebbe meno di problemi.

    Non sanno più farne, è li il problema. E poi, molto più redditizzio vincere cause sull'unda dell'emozione
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    M$ è alle corde legali, e sta sparando le sue ultime cartucce prima di essere travolta dalla caduta dei suoi bastioni monopolistici.

    > E' strano come questa società se la prenda
    > tanto con MS quando chi gli sta fregando il
    > mercato dei server si chiamano IBM e HP

    è strano che ti sembri strano, piuttosto:

    come è noto (ma forse non a te) microsoft è stata condannata come monopolista distruttore di concorrenza sul mercato _desktop_(per violazione di 2 articoli dello Sherman Act, appartenente alla legislazione antitrust USA).
    Dallo svolgimento del dibattimento è risultato che uno dei soggetti-vittima di microsoft è proprio sun.

    Sun, quindi ha tutto il diritto ad essere risarcita, perchè microsoft ha avuto un comportamento criminale: per tale è stata condannata.

    Sul mercato server, come è noto (ma firse non a te) c'è una vera concorrenza, invece.

    non+autenticato
  • > M$ è alle corde legali, e sta sparando le
    > sue ultime cartucce prima di essere travolta
    > dalla caduta dei suoi bastioni
    > monopolistici.

    ti e' caduto il kefiah
    non+autenticato

  • > Sun, quindi ha tutto il diritto ad essere
    > risarcita, perchè microsoft ha avuto un
    > comportamento criminale: per tale è stata
    > condannata.

    e per tale condanna ha gia' pagato 20 milioni di dollari a Sun
    non+autenticato


  • Forse non ti e' chiara la differenza tra hardware e software. Torna a pagina uno del libro "informatica for dummies".
    non+autenticato
  • eravamo riusciti a eliminare java da xp ed ecco che questo cancro sotto forma di linguaggio ritorna ad avvelenare il nostro amato xp.

    cosa dovremo fare per evitare il suo mefitico influsso booo, ormai a cosa serve java, si e vero i primi tempi in cui usavo xp, i siti javati mi davano problemi ma ora che il flash impera, e l'applet asciuga cpu e stata bandita e un piacere navigare per i siti e non vedere + quelle applettine scassa marrun.

    facciamo un comitato, assediamo la sede della sun al grido basta con java, basta al mito scrivi una volta (debugga su tutte le architetture)
    non+autenticato
  • > cosa dovremo fare per evitare il suo
    > mefitico influsso booo, ormai a cosa serve
    > java, si e vero i primi tempi in cui usavo
    > xp, i siti javati mi davano problemi ma ora
    > che il flash impera, e l'applet asciuga cpu
    > e stata bandita e un piacere navigare per i
    > siti e non vedere + quelle applettine scassa
    > marrun.
    Uhm. A parte che java serve molto di più per fare applicazioni reali che applet, ma anche le applet non sono male: prova a fare questo in flash
    http://www.demicron.com/gallery/seamaster3d.html

    (e ho preso il primo esempio che mi capitava, anche www.thebrain.com non è male)

    (n.b.: hai bisogno di java 2, http://java.sun.com/getjava )
  • Infatti mi chiedo la stessa cosa: ma chi lo dice che Java è morto e che serve solo a fare Applet? Mi sto avvicinando adesso a questo linguaggio e per quel poco che ho appreso finora ho capito che è veramente molto ben strutturato oltre che fortemente tipizzato. Che sia pesantino è vero, ma è lo scotto che devi pagare per un'applicazione multipiattaforma.
    Ciocco
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Infatti mi chiedo la stessa cosa: ma chi lo
    > dice che Java è morto e che serve solo a
    > fare Applet? Mi sto avvicinando adesso a
    > questo linguaggio e per quel poco che ho
    > appreso finora ho capito che è veramente
    > molto ben strutturato oltre che fortemente
    > tipizzato. Che sia pesantino è vero, ma è lo
    > scotto che devi pagare per un'applicazione
    > multipiattaforma.
    > Ciocco

    quello che non capisci e che si il linguaggio e ben fatto (ma non moderno csharp lo è molto di più), e tutta l'infrastuttura costruita attorno che non va, e che serve per utilizzare questo linguaggio in situazioni dove non e assolutamente portato, e che richiedono per essere efficienti, soluzioni molto più legate all'architettura hw su cui il tutto deve girare.
    non+autenticato
  • > quello che non capisci e che si il
    > linguaggio e ben fatto (ma non moderno
    > csharp lo è molto di più), e tutta
    > l'infrastuttura costruita attorno che non
    > va, e che serve per utilizzare questo
    > linguaggio in situazioni dove non e
    > assolutamente portato, e che richiedono per
    > essere efficienti, soluzioni molto più
    > legate all'architettura hw su cui il tutto
    > deve girare.
    Esempi, prego.

  • - Scritto da: baroncelli

    > Uhm. A parte che java serve molto di più per
    > fare applicazioni reali che applet

    Lo dicevano anche dieci anni fa su FIDOnet. E giù tutti a buopunzoni ad adorare java, il linguaggio che li liberava dai puntatori (se non li sapete usare...), dalla gestione della memoria (Eiffel lo fa da un pezzo, e molto meglio), che avrebbe fatto sparire il C++ (ROFL !), che avrebbe rinnovato i paradigmi OO (infatti gli mancano appena appena le evoluzioni degli ultimi 10 anni, incluso il programming by contract...) io ridevo allora e rido ancora di gusto ogni volta che si parla di 'sta ciofeca di java.

    Se poi puoi farmi qualche esempio sensato di "applicazioni reali" fatte in java che abbiano poco, o nulla, a che vedere col solito squallido mondo *net o con quei quattro balocchi embedded consumer che lo supportano (siamo all'assurdo: si fa un hardware strano per supportare un linguaggio esistente, anziché il contrario come sempre avviene), sono qui e prendo nota...
    non+autenticato
  • > Lo dicevano anche dieci anni fa su FIDOnet.
    E poi sei entrato in ibernazione?

    > paradigmi OO (infatti gli mancano appena
    > appena le evoluzioni degli ultimi 10 anni,
    > incluso il programming by contract...) io
    Ecco un simpatico amante dei linguaggi di programmazione. Esistono estensioni per la programmazione by contract, ma non le usa nessuno.

    > ridevo allora e rido ancora di gusto ogni
    > volta che si parla di 'sta ciofeca di java.
    ridi, ridi, noi intanto si lavora duro, con 'sta ciofeca

    > Se poi puoi farmi qualche esempio sensato di
    > "applicazioni reali" fatte in java che
    > abbiano poco, o nulla, a che vedere col
    > solito squallido mondo *net o con quei
    ?!??
    ehm, se togli un settore in cui esistono migliaia di implementazioni perché lo trovi "squallido"... i settori bancario e finanziario, comunque, non hanno a che fare necessariamente con il mondo "*net": io lavoro in un'azienda finanziaria in cui tutto il back-end di trading online è realizzato in java (ok, c'entra internet, ma potremmo limitarci all'applet client, e invece è tutto felicemente realizzato in java: nessun problema di performance, vari problemi derivanti da sistemi di back-end realizzati in c++).

    > quattro balocchi embedded consumer che lo
    > supportano (siamo all'assurdo: si fa un
    > hardware strano per supportare un linguaggio
    > esistente, anziché il contrario come sempre
    > avviene), sono qui e prendo nota...
    Dunque, c'è una simpatica galleria, sul sito sun, che si chiama "the swing sightings", che dà una serie di esempi delle potenzialità di java come piattaforma desktop: il fatto che applicazioni java non siano molto popolari sul desktop (a parte casi particolari come limewire e morpheus ultima versione), è proprio il motivo della sentenza.

    Riassumendo: applicazioni desktop, le trovi sul sito sun. Attualmetne sono soprattutto avanzati gli ambienti di sviluppo, IDE, editor, debugger, e le applicazioni di supporto al ciclo di sviluppo software, ma esistono vari software che ti stupirebbero. Ad esempio, il browser più veloce che abbia mai visto (purtroppo ora diventato parte di una suite commerciale di componenti per lo sviluppo di front-end HTML in java e non più scaricabile gratuitamente, credo) si chiama IceStorm (www.icesoft.com, mi pare), ed è un'applicazione java, supportante XHTML, DHTML, EcmaScript 1.5, CSS I e II, ecc., ed è scritto in java: era sensibilmente più veloce di Opera, quando lo provai.

    Un interessante esempio di quello che java può dare allo sviluppo rapido e alle applicazioni desktop è spaces (www.dynamicobjects.com), un PIM con interfaccia simil-outlook implementato in java in brevissimo tempo dal suo autore (attualmente alla versione alpha 1.8).

    applicazioni server: non scherziamo, java è uno degli standard più affermati in quasi tutti i settori
    applicazioni embedded: settore in particolare sviluppo a causa delle ultime generazioni di telefonini implementanti i vari flavor di J2ME

  • - Scritto da: baroncelli

    > Ecco un simpatico amante dei linguaggi di
    > programmazione. Esistono estensioni per la
    > programmazione by contract, ma non le usa
    > nessuno.
    Nessuno nel tuo settore (e si vede).
    Nelle EN50128 e correlati il Design by Contract è Highly Recommended o Mandatory, secondo
    la classe operativa. Mai dire mai...

    Ribadisco che java è la negazione di tutto il progresso OOD/OOP degli ultimi 10 anni (almeno). Niente DbC, niente ereditarietà multipla, niente overloading (l'hanno salvato come indispensabile perfino in Embedded C++ e Numerical C !!!), niente aspect oriented programming. Se poi hai voglia di fare un panegirico di quelle oscene wrapper classes...
    faceva già ridere in confronto ai linguaggi "tradizionali" (Eiffel se lo mangia vivo, se restiamo alla OOP pura), oggi poi che c'è C# e tutta l'allegra banda del .net ECMA335 è diventato inutile anche nel suo ambito elettivo: serverini, serveroni, n-tier e ovviamente lo strombazzatissimo mondo *net.

    [segue elenco di casa Sun]

    Interessante, ma potrei elencare altrettante applicazioni RM-COBOL o Pidgin Algol ancora in giro, perfettamente funzionanti ed altrettanto lodate dai rispettivi supporter.

    Non hai qualcosa di più convincente ? Il fatto che un browser "ti sembri veloce" non ha molto a che vedere con le prestazioni effettive del linguaggio e di tutta quella baraccata di runtime che si porta appresso.

    > applicazioni embedded: settore in
    > particolare sviluppo a causa delle ultime
    > generazioni di telefonini implementanti i
    > vari flavor di J2ME
    Qui ti sei proprio dimenticato di aggiungere "embedded consumer". Embedded "e basta" è quello industriale, che esisteva anche 30 anni fa sotto forma di logica cablata...
    non+autenticato
  • > Ribadisco che java è la negazione di tutto
    > il progresso OOD/OOP degli ultimi 10 anni
    > (almeno). Niente DbC, niente ereditarietà
    > multipla, niente overloading (l'hanno
    > salvato come indispensabile perfino in
    > Embedded C++ e Numerical C !!!), niente
    > aspect oriented programming. Se poi hai
    > voglia di fare un panegirico di quelle
    > oscene wrapper classes...
    > faceva già ridere in confronto ai linguaggi
    > "tradizionali" (Eiffel se lo mangia vivo, se
    > restiamo alla OOP pura), oggi poi che c'è C#
    > e tutta l'allegra banda del .net ECMA335 è
    > diventato inutile anche nel suo ambito
    > elettivo: serverini, serveroni, n-tier e
    > ovviamente lo strombazzatissimo mondo *net.
    >   

    ahahaha
    non lo trattare cosi' male daiSorride)
    in fondo non e' colpa sua se java e' cosi' limitatoSorride
    java e' stato il vb degli smanettoni
    un linguaggio semplice, che pone pochi problemi, molti vincoli (quindi non ti costringe a pensare) e libera nos a malo dei puntatori e della memoria mal gestita.
    Perche' di questo si tratta...
    Se un puntatore non lo sai usare, o permetti al garbage collector di occupare 500 mega di ram per un client email, hai fatto una cazzata in entrambi i casi
    non e' colpa del linguaggio se si possono commettere errori gravi..
    tutta la liberta' del C/C++ te la devi anche guadagnare...
    mi fa ridere che magari le stesse persone che elogiano la liberta' di linux (intesa come possibilita' di cambiare cio' che vuoi) e la sua configurabilita' estrema, poi lodino java che e' esattamente la gabbia del programmatore

    > [segue elenco di casa Sun]
    >
    > Interessante, ma potrei elencare altrettante
    > applicazioni RM-COBOL o Pidgin Algol ancora
    > in giro, perfettamente funzionanti ed
    > altrettanto lodate dai rispettivi supporter.
    >

    o tantissimo software RPG su AS/400 che gira indisturbato da anni senza che nessuno abbia mai dovuto metterci il dito di una manoSorride))

    > > applicazioni embedded: settore in
    > > particolare sviluppo a causa delle ultime
    > > generazioni di telefonini implementanti i
    > > vari flavor di J2ME
    > Qui ti sei proprio dimenticato di aggiungere
    > "embedded consumer". Embedded "e basta" è
    > quello industriale, che esisteva anche 30
    > anni fa sotto forma di logica cablata...

    un accrocco con 4 o 8 o addirittura 32 mega di ram non puo' proprio essere considerato un dispositivo embedded...
    dove spesso un c64 a confronto pare un astronaveSorride))
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ahahaha
    > non lo trattare cosi' male daiSorride)
    > in fondo non e' colpa sua se java e' cosi'
    > limitatoSorride

    Hai ragione, ma quando uno se le va a cercare... i suoi antenati facevano gli stessi identici discorsi da paraocchi su FIDOnet A bocca aperta

    > un accrocco con 4 o 8 o addirittura 32 mega
    > di ram non puo' proprio essere considerato
    > un dispositivo embedded...

    Sì, ma vai a farglielo capire... anche ai redattori, che parlano di "embedded" per telefonini, tablet e tutte le altre sciocchezze inutili per gonzi alla moda. L'embedded è una cosa seria, per ogni CPU da PC o server ci sono decine o centinaia di apparati embedded basati su microcontroller, SOC e CPU (di solito a 4 o 8 bit, sic !) ma anche transputer e DSP che regolano senza sosta (e SENZA ERRORI) il traffico aereo e navale, le comunicazioni, i satelliti, gli impianti industriali, le linee produttive e sistemi fine linea, i magazzini, il packaging, i sistemi di bordo automotive e aerospaziali, gli impianti di produzione e distribuzione dell'energia... ma questo conto della serva non sa farlo nessuno, sembra che tutti i soldi del mondo vadano a finire solo nei desktop e serverini webbe e che tutta la "bravura" stia nello scrivere il programmino java di turno su piattaforme opensource ! A bocca aperta
    non+autenticato
  • > Hai ragione, ma quando uno se le va a
    > cercare... i suoi antenati facevano gli
    > stessi identici discorsi da paraocchi su
    > FIDOnet A bocca aperta
    E dove sono ora? Tu, sicuramente, sei fermo a fidonet.

    > L'embedded è una cosa seria, per ogni CPU da
    > PC o server ci sono decine o centinaia di
    > apparati embedded basati su microcontroller,
    > SOC e CPU (di solito a 4 o 8 bit, sic !) ma
    > anche transputer e DSP che regolano senza
    > sosta (e SENZA ERRORI) il traffico aereo e
    > navale, le comunicazioni, i satelliti, gli
    > impianti industriali, le linee produttive e
    > sistemi fine linea, i magazzini, il
    > packaging, i sistemi di bordo automotive e
    > aerospaziali, gli impianti di produzione e
    > distribuzione dell'energia... ma questo
    > conto della serva non sa farlo nessuno,
    soprattutto non interessa a nessuno, nel contesto della discussione su java, .net, ecc!

    La cosa interessante, di questi thread, è che gente che non sa NULLA dell'argomento di cui si parla, ma si sente ferrata di argomenti che ritiene "di qualità superiore", si permette di metter bocca, piazzando sul tavolo della discussione argomenti che c'entrano come i cavoli a merenda. Pretendere di parlare di formalizzazione, o di software da cui dipende la vita delle persone, nel contesto di una discussione su architetture e sistemi per la costruzione di servizi web, è una totale usurpazione di contenuti: il software NON è tutto uguale, e non ha sempre gli stessi requisiti. Un approccio valido in un contesto real-time o life-critical è totalmente inadatto in un altro: venire a esporre le vostre deliranti questioni da incompetenti (del settore di cui parla questo thread) in questo thread stesso, dimostra solo la vostra frustrazione.

    > sembra che tutti i soldi del mondo vadano a
    > finire solo nei desktop e serverini webbe e
    > che tutta la "bravura" stia nello scrivere
    > il programmino java di turno su piattaforme
    > opensource ! A bocca aperta
    Qui la bravura non interessa a nessuno, salvo a voi cowboy la cui autostima dipende dall'esposizione delle capacità informatiche: a me interessa mettere in piedi i sistemi che devo mettere in piedi, in maniera "sufficientemente" efficiente, rapida e robusta. Ogni giorno si devono fare delle scelte, in termini di approccio o strumenti: quello che è certo, è che certe strade sono totalmente impraticabili, e pretendere di affermare che sono, anzi, le migliori e che chiunque utilizzi altri strumenti è un deficiente, ancora, rivela solo un certo grado di frustrazione...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)