Alessandro Del Rosso

GPU, AMD abbatte il muro del gigahertz

Con lo scopo di dimostrare la buona scalabilitÓ delle sue GPU di ultima generazione, AMD ha ufficialmente annunciato una speciale versione da 1 GHz della sua giovane Radeon 4890. Sapphire l'ha giÓ portata sul mercato

Roma - Sono trascorsi nove anni da quando AMD lanciò la prima CPU ad infrangere la barriera del gigahertz di clock. Oggi il produttore di Sunnyvale ripete l'impresa, ma lo fa nel campo dei processori grafici, dove ha appena introdotto una nuova versione della propria GPU Radeon HD 4890 (over)cloccata a 1 GHz: 150 MHz in più rispetto al modello originale, introdotto a inizio aprile.

la GPULa nuova 4890, che si potrebbe definire "overcloccata di fabbrica", è in grado di macinare 1,36 trilioni di operazioni in virgola mobile al secondo (TFlops), e le sue performance reali dovrebbero avvicinarsi molto a quelle dell'ammiraglia a singola GPU di Nvidia, la GeForce GTX 285.

AMD non ha rivelato a quanti megahertz giri la memoria nel proprio design di riferimento, ma nelle implementazioni che arriveranno sul mercato il clock dei chip GDDR5 dovrebbe essere compreso tra i 1000 e i 1100 MHz (contro i 975 MHz della 4890 "liscia").
A parte frequenze di clock più spinte, la nuova 4890 non introduce altre novità rispetto al modello standard: si parla sempre di un core RV790 a 55 nanometri, 800 stream processor, 16 unità logiche ROP (Raster Operator per Pixel), supporto a 1 GB di memoria video GDDR5, bus a 256 bit, e supporto alle tecnologie DirectX 10.1, OpenGL 3.0, UVD2 e PowerPlay. Persino il sistema di raffreddamento è rimasto praticamente inalterato, basato esclusivamente su un dissipatore attivo ad aria (anche se, come si vedrà, Sapphire ha scelto un sistema basato su heat-pipe).

Tra i primi produttori ad aver annunciato una scheda grafica Radeon da 1 GHz c'è Sapphire. La sua nuova HD 4890 Atomic Edition ha una frequenza di 1 GHz per la GPU e di 1050 MHz per la memoria, e adotta il sistema di dissipazione del calore Vapor-X. Quest'ultimo si basa sugli stessi principi della tecnologia heat-pipe: un liquido refrigerante è vaporizzato su di una superficie calda, il vapore risultante si condensa su di una superficie fredda riportando quindi il liquido verso la superficie calda. Il processo di ricircolo ha luogo in una camera stagna ed è controllato da un complesso sistema idraulico. Nei sistemi Vapor-X di Sapphire la piastra di raffreddamento è particolarmente sottile e viene montata a diretto contatto con la superficie del chip grafico.

La Sapphire HD 4890 Atomic Edition dovrebbe arrivare sul mercato italiano nel corso della prossima settimana ad un prezzo ancora non svelato. Per farsi un'idea di quale sarà il costo di questa soluzione, si tenga presente che le schede grafiche Radeon 4890 standard attualmente più costose si attestano intorno ai 260-270 euro.

Tra gli altri produttori che nelle prossime settimane potrebbero lanciare schede grafiche Radeon HD 4890 da 1 GHz vi sono Asus, Club 3D, Diamond Multimedia, Force3D, GeCube, Gigabyte, HIS, MSI, Palit Multimedia, PowerColor e XFX.

Alessandro Del Rosso
15 Commenti alla Notizia GPU, AMD abbatte il muro del gigahertz
Ordina
  • funzionera' adeguatamente con Ubuntu usando driver open? altrimenti dovro' continuare a comprare le ottime nvidia. ma,a parte l'occhio nel logo, mi ha stufato proprio come ditta e come driver chiusi.
    qualcuno sa a che punto stanno i driver per linux di amd, in generale e in particolare con questo tipo di schede?
    non+autenticato
  • I driver open per ora sembra che non abbiano granchè accelerazione 3d.
    Inoltre manca il supporto per il powerplay (sempre negli open) che praticamente ti mantiene la scheda sempre alla massima frequenza.

    Attualmente sto usando i driver proprietari su una hd3450: il desktop fighettoso funziona, ma non appena si smanetta con qualcosa di opengl ci sono dei problemi anche di freeze del sistema.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ancora

    > funzionera' adeguatamente con Ubuntu usando
    > driver open? altrimenti dovro' continuare a
    > comprare le ottime nvidia. ma,a parte l'occhio
    > nel logo, mi ha stufato proprio come ditta e come
    > driver
    > chiusi.

    Driver chiusi per driver chiusi, prendi AMD e usa gli fglrx, no?

    > qualcuno sa a che punto stanno i driver per linux
    > di amd, in generale e in particolare con questo
    > tipo di
    > schede?

    Per i driver open, in 2D sono supportate tutte le funzioni. Nelle ultime versioni mi pare ci sia anche qualcosina di accelerazione hardware per i video.
    Il 3D è in fase di implementazione, ed attualmente inutilizzabile, per tutte le schede con l'HD (HD2xx0, HD3xx0, HD4xx0), mentre funziona con le precedenti (fino alla X1950, se non ricordo male).

    I driver closed supportano tutte le schede HD in 2D e 3D, in praticamente tutte le funzioni (mi pare anche il risparmio energetico nelle ultime due versioni, aprile e maggio).

    Bye.
    Shu
    1232
  • se non erro il processo produttivo delle 4890 è 45nm se non proprio 40.
    Ora per curiosità ho controllato la mia 4870 ed'è 55nm percui cè un'errore nell'articoloOcchiolino
    non+autenticato
  • Radeon HD 4890 ATI RV790 processo produttivo 55 nm
    ciao
    non+autenticato
  • hai ragione ho controllato ed'è 4770 ad essere a 40nm
    non+autenticato
  • se siamo così fortunati da arrivare ai 40nm allora questa scheda sarà facilmente dissipabile e quindi overclockabile..oppure consumerà pochissimo e non ci costringerà ad usare alimentazione aggiuntiva sulla SV
    non+autenticato
  • - Scritto da: wolfintheda rk
    > se siamo così fortunati da arrivare ai 40nm
    > allora questa scheda sarà facilmente dissipabile
    > e quindi overclockabile..oppure consumerà
    > pochissimo e non ci costringerà ad usare
    > alimentazione aggiuntiva sulla
    > SV

    purtroppo penso che ormai per schede del genere l'alimentazione aggiuntiva sia uno standard ^^
    non+autenticato
  • Io continuo a sognare di non avere troppi cavi e consumi, infatti preferisco la mia 4670, non ha bisogno di alimentazione extra, ed è di ottima potenza(crysis con tutto elevato va a 45), quando si tenderanno conto che la bolletta dell'enel è cara per tutti forse le cose cambieranno
    non+autenticato
  • esagerato!
    quando usi il tuo pc con tutto al massimo dei consumi arriverai a dissipare l'equivalente di 3 lampadine da 100w e al minimo neanche 40w
    per casa gia se hai tre luci accese fa lo stesso, mica hai i problemi di chi ha le server farm!
    non+autenticato
  • > esagerato!
    > quando usi il tuo pc con tutto al massimo dei
    > consumi arriverai a dissipare l'equivalente di 3
    > lampadine da 100w e al minimo neanche 40w
    >
    > per casa gia se hai tre luci accese fa lo stesso,
    > mica hai i problemi di chi ha le server
    > farm!

    E tu esageri al contrario ... il mio pc a riposo consuma quasi 200w, fonte: il gruppo di continuita'. E in effetti i conti tornano (anche sulla bolletta):
    - 40w per la CPU a riposo (altrimenti consuma oltre 200w)
    - 30w per il chipset, senza contare scheda madre e memorie
    - scheda video
    - alimentatore (scalda, quindi consuma)
    - 4 dischi + 2 lettori ottici
    - 3 ventole
    - monitor lcd

    Sul forum Yahoo, alla domanda "quanto consuma un pc a riposo" la risposta e' stata lapidaria: "2w al minuto" (nessuno ha replicato).
    Le lampadine da 100w in casa le ho sostituite da tempo con quelle ad alto rendimento. Nel mio caso il pc acceso consuma come tenere la luce accesa in 10 stanze contemporaneamente Triste
    non+autenticato
  • ma che cazzo di risposta sarebbe 2w al minuto??? dipende dal pc, se è uno xeon è una cosa se è un atom consumera diversamente... le risposte su yahoo sono spesso un mare di cazzate...
    non+autenticato
  • > ma che cazzo di risposta sarebbe 2w al minuto???
    > dipende dal pc, se è uno xeon è una cosa se è un
    > atom consumera diversamente... le risposte su
    > yahoo sono spesso un mare di
    > cazzate...
    Che commento del cavolo!
    E' evidente che si sta parlando di un comune PC casalingo o da ufficio quando gli atom li trovi generalmente sui netbook o embedded, gli xeon sui server o blade.
    E' altrettanto ovvio che la CPU, pur essendo uno dei componenti che assorbe molta energia, sul computo finale dei consumi non incide poi cosi' tanto come si e' portati a credere, ma solo per un terzo o un quarto (sempre a riposo, ovviamente).
    non+autenticato
  • Se ti piace verificare i consumi reali reali alla fonte del tuo pc o di qualsiasi altro apparecchio che hai in casa usa una pinza amperometrica e lo sai in meno di un millisecondo....