Fennec avanza, adagio, verso Windows Mobile

Mozilla ha rilasciato la prima alpha di Fennec per Windows Mobile, una release ancora grezza e malferma che include però già molte delle funzionalità previste per la (lontana) release finale

Roma - Dopo il rilascio, lo scorso febbraio, di una versione pre-alpha, Firefox mobile alias Fennec si ripropone ora sui dispositivi Windows Mobile nella versione alpha ufficiale. Come la precedente, anche questa nuova release del browserino di Mozilla supporta ufficialmente solo il PDA phone HTC Touch Pro e, su stessa ammissione dei suoi sviluppatori, soffre ancora di seri problemi di usabilità e stabilità.

 Fennec avanza, adagio, verso Windows MobileRispetto all'implementazione di Fennec per gli handheld Nokia N810 e N800, che ha raggiunto lo stadio di beta lo scorso marzo, Fennec Alpha 1 appare assai più indietro nello sviluppo: provata su un palmare di HTC con caratteristiche simili al Touch Pro, tale release ha mostrato seri problemi di reattività dell'interfaccia e scarsa stabilità. L'impressione è che gli sviluppatori di Mozilla abbiano ancora moltissimo lavoro da fare prima di portare Fennec per Windows Mobile a livello dei prodotti commerciali, soprattutto in termini di ottimizzazione delle risorse. Ma di questo il team di sviluppo del "piccolo" browser sembra ben consapevole.

"Non è ancora raccomandato utilizzare questa release per la quotidiana navigazione. Certi problemi di performance sono da subito evidenti all'utente", ha spiegato uno degli sviluppatori del browser in questo post. "Il panning soffre di un visibile ritardo da quando l'utente tocca lo schermo a quando la pagina si muove. Ci sono poi altri bug meno evidenti che vi invitiamo ad aiutarci nel portare alla luce".
Fennec Alpha 1 porta con sé una serie di nuove funzionalità, quali un gestore di add-on e di download, una interfaccia ridimensionabile basata su CSS, il nuovo motore JavaScript TraceMonkey (lo stesso alla base dell'imminente Firefox 3.5), la libreria per la gestione della memoria jemalloc di Firefox 3, e un gestore di bookmark più avanzato (che permette ora di suddividere i link preferiti in cartelle). Rispetto alla pre-alpha, gli sviluppatori affermano poi di aver migliorato anche le performance, soprattutto quelle relative al caricamento del programma.

Il supporto agli add-on è una caratteristica chiave di Fennec, e quella che più d'ogni altra potrebbe contribuire al suo successo, compensando - almeno in parte - il forte ritardo accumulato dal cucciolo di Firefox nei confronti dei rivali. Sebbene altri browser mobili come Opera Mobile abbiano introdotto i widget, l'architettura modulare di Fennec appare più versatile e potente. Un primo esempio è dato dal Gestures Module, versione preliminare di un add-on che estende le potenzialità dell'interfaccia di Fennec aggiungendovi il supporto alle gesture.

Nonostante l'interfaccia di Fennec si basi sui CSS, e prometta dunque di adattarsi a molteplici dimensioni e risoluzioni dello schermo, quella dell'Alpha 1 appare ancora ottimizzata per la risoluzione VGA, la stessa utilizzata dall'HTC Touch Pro e da molti altri Pocket PC di ultima generazione. È tuttavia lecito attendersi che le prossime release del browser migliorino il supporto anche alla miriade di smartphone e palmari che utilizzano risoluzioni inferiori, come la classica QVGA.

Il file cab di Fennec Alpha 1 per Windows Mobile può essere scaricato da qui.

Negli scorsi giorni Mozilla ha anche annunciato che la prima (e unica, salvo imprevisti) release candidate di Firefox 3.5 verrà rilasciata all'inizio di giugno.

Alessandro Del Rosso