Bufalaweb colpisce CNN e MS

E' bastata una pagina web che assomigliasse ad una pagina della CNN per far credere che Microsoft avesse comprato le attività videoludiche francesi di Vivendi Universal

Roma - Per gli addetti ai lavori la notizia era ghiotta ed importante: Microsoft ha comprato le attività nel settore dei videogiochi francese gestite da Vivendi Universal. Una notizia che ha girato molto in poche ore perché sembrava provenire dalla CNN. Ma era una bufala.

Tanto CNN che Microsoft sono state costrette a smentire qualsiasi fondamento alla bufala messa in piedi da uno studente della Purdue University dell'Indiana, sul cui server era ospitata la pagina web fasulla, costruita ad arte per assomigliare ad una pagina della CNN.

Una portavoce dell'Università ha fatto sapere che a qualche decina di ore di distanza dal primo avvistamento della notizia la bufala è stata cancellata mediante la rimozione della pagina.
Ora per lo studente, rapidamente individuato dallo staff tecnico del suo ateneo, si prospettano possibili gravi provvedimenti disciplinari ed è possibile che debba rispondere di eventuali danni provocati dalla falsa notizia tanto a CNN che a Microsoft.

Va detto che nel recentissimo passato alcune fonti in Vivendi avevano confermato che Microsoft potrebbe essere uno dei possibili acquirenti delle proprie attività videoludiche, sebbene sulla cosa si stia ancora riflettendo.
TAG: mondo
5 Commenti alla Notizia Bufalaweb colpisce CNN e MS
Ordina
  • Ha semplicemente dimostrato scientificamente quanto sia facile diffondere notizie false e quanto la gggente (ed in questo caso, anche gli addetti ai lavori) sia disposta a credere e diffondere qualsiasi notizia, senza preoccuparsi minimamente di verificarne l'attendibilita'.

    Dovrebbero dargli la laurea honoris causa in sociologia, non perseguirlo per non so quali danni.

    Saluti
  • >
    > Dovrebbero dargli la laurea honoris causa in
    > sociologia, non perseguirlo per non so quali
    > danni.
    >
    > Saluti

    Mai sentito pralre di aggiotaggio?

    Goeblin
    non+autenticato
  • Forse non mi e' chiara qualche cosa?
    Ok, aveva sul suo server una falsa pagina della CNN....
    Ma come cacchio l'hanno trovata?
    che dominio usava?
    Poteva indurre in errore un giornalista?
    Perche se io faccio un mio sito con dominio "www.secicrediseiscemo.it" e li metto una falsa pagina della Repubblica che annuncia la pace e l'armonia nella sinistra, se viene fuori un casino le cose sono 2:
    - i giornalisti non hanno capito il concetto di dominio
    - al massimo si puo' incazzare qualc'uno per "plagio" dell'impostazione grafica e dei marchi
    - voglio vedere CHI LA TROVA se non faccio quelche gabola xche sia in evidenza!!!!
    non+autenticato

  • > Mai sentito pralre di aggiotaggio?

    Per l'articolo 501 del codice penale è la diffusione di notizie false e tendeziose per provocare un rialzo o ribasso nelle quotazioni di titoli e merci e trarne vantaggio

    qui le notizie false le ha diffuse chi ha creduto che la notizia provenisse dalla CNN, dandogli una credibilita' che altrimenti non avrebbero avuto, non chi le ha messe in linea

    tutti i giornalisti che hanno riportato la notizia come "proveniente dal sito della CNN" dovrebbero essere indagati per aggiotaggio
    non+autenticato
  • no, ha dimostrato che al mondo d'oggi conta molto di più l'immagine di una azienda
    Akiro
    1902