GUADIC 2003, GNOME a convegno

Il 22 febbraio

Roma - Si svolgerà a Firenze il 22 Febbraio la prima conferenza italiana di utenti e sviluppatori GNOME, l'ambiente desktop libero del progetto GNU.

All'alba della nuova versione 2.2 di GNOME, il GUADIC è una conferenza che ha l'obiettivo di far conoscere a tutti i partecipanti le caratteristiche salienti del nuovo ambiente desktop.

La giornata vedrà avvicendarsi sul palco dei relatori i principali collaboratori italiani del progetto, tra cui Paolo Maggi e Paolo Molaro. La mattina avranno luogo seminari di carattere tecnico, mentre il pomeriggio sarà dedicato agli utenti.
L'evento si terrà a Firenze il 22 Febbraio, nel Salone dei Duecento a Palazzo Vecchio, in Piazza Signoria, dalle ore 9:30 fino al tardo pomeriggio.
La partecipazione è aperta a tutti e completamente gratuita ma, per motivi organizzativi, è gradita la registrazione presso il sito web della conferenza.

Per maggiori informazioni: http://www.it.gnome.org/GUADIC/
TAG: italia
4 Commenti alla Notizia GUADIC 2003, GNOME a convegno
Ordina
  • Da quando è partita l'onda lunga del Social Forum, tutto ciò che sia anche vagamente sinistroide o comunista, viene ospitato a Firenze.
    La cosa non mi stupisce più di tanto: in una città di comunisti è chiaro che si svolgano eventi comunisti.

    Il brutto è che GNOME di comunista ha poco e che al Comune di Firenze, tutto marcia su software MICROSOFT.

    A questa girata non arriveranno pulciosi con le bisacce ed i cani, che dormono per terra, bensì gente di tutt'altra pasta.

    Ma si sa: va bene tutto pur di riportare un po' di lustro alla giunta del Comune che, ultimamente, è invisa a 4/5 della popolazione per le sue scelte in tema di traffico.
    Difatti stanzia soldi per i campi nomadi, ma poi non li trova per la realizzazione di opere pubbliche di ben maggiore utilità e priorità.

    Venite, venite a Firenze a vedere come siamo bene amministrati.......


    Un cittadino di Firenze.
    non+autenticato
  • > Il brutto è che GNOME di comunista ha poco e
    > che al Comune di Firenze, tutto marcia su
    > software MICROSOFT.

    Lo scopo di fare questo evento a Firenze credo sia anche quello di far capire agli addetti ai lavori all'interno del comune *cosa* possono fare con il software libero installato sui loro PC (vedi la mozione di qualche anno fa) ma che purtroppo ancora non utilizzano.

    > A questa girata non arriveranno pulciosi con
    > le bisacce ed i cani, che dormono per terra,
    > bensì gente di tutt'altra pasta.

    L'evento e' aperto a tutti a quanto si legge..

    > Ma si sa: va bene tutto pur di riportare un
    > po' di lustro alla giunta del Comune che,
    > ultimamente, è invisa a 4/5 della
    > popolazione per le sue scelte in tema di
    > traffico.
    > Difatti stanzia soldi per i campi nomadi, ma
    > poi non li trova per la realizzazione di
    > opere pubbliche di ben maggiore utilità e
    > priorità.
    >
    > Venite, venite a Firenze a vedere come siamo
    > bene amministrati.......

    Peccato che il comune non c'entri niente con l'organizzazione dell'evento, ma ha soltanto gentilmente offerto uno spazio dove potesse avere luogo. E' stato l'unico comune grande ad offrirlo, fosse stato per tanti altri non si sarebbe potuto fare (forse a casa di amici, o a casa tua?).

    Saluti

    uno che legge a fondo le notizie, ma che non sara' a firenze quel giorno
    non+autenticato
  • Io credo comunque che dato l'importanza di GNOME come
    prodotto desktop open source sarebbe stato meglio
    se la manifestazione fosse partita in una citta che abbia un richiamo maggiore come milano o roma.
    Da parte mia verro sicuramenteSorride
    non+autenticato
  • In effetti, noto un certo provincialismo nel gestire simili eventi. Firenze va bene per una scampagnata, ma per un evento simile sarebbe bene dissociare l'organizzazione dalle solite entita' locali e persone.
    non+autenticato