Giorgio Pontico

Wolfram Alpha si incipria il naso

I responsabili del motore semantico spingono sull'acceleratore. Annunciano un cospicuo numero di migliorie per il loro gioiello spiegando che non intendono fermarsi

Roma - Neanche un mese dopo il suo esordio sul Web, Wolfram Alpha riceve il suo primo corposo aggiornamento. Passato l'hype mediatico che in un primo momento aveva impensierito persino Google, che aveva risposto forzando l'uscita di Squared, il team che cura il motore semantico è passato all'azione.

La maggior parte dei cambiamenti ha riguardato il database, che all'inizio del progetto contava circa dieci terabyte di dati: sono stati corretti errori, incorporate nuove informazioni modificandone altre.

In particolare sono state migliorate le capacità di comprensione linguistica del search, che comunque continuara a parlare solo inglese, ed è stata implementata una sidebar in cui compaiono articoli di Wikipedia relativi all'argomento.
Calcando almeno in parte lo stile di Google, i tecnici di Wolphram Alpha hanno commentato il loro operato attraverso il blog ufficiale, da cui appare evidente che questa scorpacciata di aggiornamenti non sazierà la fame di sapere della creatura del dottor Wolfram: già nei prossimi giorni sarà disponibile un'anteprima delle implementazioni future. (G.P.)
10 Commenti alla Notizia Wolfram Alpha si incipria il naso
Ordina