Alessandro Del Rosso

Nvidia, mini GPU per grandi notebook

Cinque nuove GPU della serie GeForce 200M indirizzate sia ai laptop mainstream che a quelli di fascia alta. Basati su una tecnologia a 40nm, i nuovi chip promettono di tagliare i consumi e raddoppiare le performance

Roma - A un anno di distanza dall'introduzione delle prime GPU desktop della serie GeForce 200, Nvidia ha traghettato l'architettura alla base di questi processori grafici nel settore dei netbook. Lo ha fatto lanciando cinque nuovi modelli di GeForce 200M con tecnologia di processo a 40 nanometri, la stessa introdotta da AMD con le recenti GPU della serie Radeon HD 47x0.

"Una tecnologia di processo all'avanguardia, abbinata a una nuova architettura della GPU, permette la realizzazione di chip di dimensioni inferiori, una netta riduzione della potenza assorbita durante le condizioni di inattività, nonché prestazioni per Watt significativamente superiori", si legge sul sito di Nvidia.

I nuovi modelli - G210M, GT 230M, GT 240M, GTS 250M e GTS 260M - si affiancano alle precedenti GPU top di gamma GTX 280M e GTX 260M e coprono differenti fasce di mercato, da quella mainstream a quella hi-end. Rispetto ai modelli della generazione precedente, Nvidia afferma che le sue nuove GPU mobili raddoppiano le performance e dimezzano i consumi energetici.
I consumi massimi vanno dai 14 watt della G210M ai 38 watt della GTS 260M, mentre il numero di stream processor è di 96 per le GTS 250M e 260M, di 48 per le GT 240M e 230M, e di 16 per la piccola G210M.

D'interesse notare che, ad esclusione della G210M che monta 512 MB di memoria video, tutti gli altri modelli integrano 1 GB di memoria GDDR3 o GDDR5: questa quantità, dunque, è ormai da considerarsi lo standard anche per i chip grafici mobili di fascia media.

Le nuove GeForce G2xx supportano le tecnologie HybridPower, CUDA, PureVideo HD, DirectX 10.1 e, ad eccezione dell'entry-level G210M, anche PhysiX. SLI è supportata eslcusivamente dai due modelli GTS. Tutte le nuove GPU sono inoltre compatibili con Windows 7, di cui supportano la transcodifica nativa dei video, e con le API DirectX Compute Shader, che permettono l'elaborazione di video e immagini accelerate dalle GPU.

Maggiori informazioni sulle nuove GPU di Nvidia vengono fornite in questo articolo di Dinox PC. Di seguito una tabella tratta da Gizmodo che sintetizza le caratteristiche tecniche delle nuove GeForce 200M.



Alessandro Del Rosso