Beccato il craccatore di Viewsonic

Un ex dipendente dell'azienda per ripicca cancella i file da un server. Viene denunciato e arrestato. Perquisita anche l'abitazione

Walnut (USA) - Si respira aria di sollievo nel quartier generale della Viewsonic, importante produttore di monitor e televisioni ad alta definizione che nelle scorse settimane era incappata in un imbarazzante problema di cracking.

A quanto pare un ex dipendente, il 39enne Andy Garcia, un paio di settimane dopo il licenziamento, sfruttando password di accesso ancora funzionanti ha cancellato il contenuto di un server importante nell'infrastruttura dell'azienda, bloccando per alcuni giorni le operazioni di Viewsonic.

La polizia ha individuato il cracker e lo ha arrestato con l'accusa di accesso non autorizzato ad un sistema protetto. Casa sua è stata perquisita e al suo interno è stato anche individuato un fucile automatico che configura il reato di possesso abusivo di armi da fuoco.
Sui motivi che possono aver spinto ad agire l'uomo, in questo momento trattenuto dalla polizia, vige però il più assoluto riserbo né l'azienda ha voluto in qualsiasi modo commentare l'accaduto.
TAG: cybercops
6 Commenti alla Notizia Beccato il craccatore di Viewsonic
Ordina