Alfonso Maruccia

USA, R2-D2 per la Marina

La US Navy non vuole robottini da Guerre Stellari, ma torrette laser da montare sulle fregate

Roma - Tempo 18 mesi e le fregate della marina statunitense dovrebbero cominciare dotarsi di "R2-D2" a raggi laser, torrette rotanti dotate di tanta potenza di fuoco quanta ne serve per fermare missili, imbarcazioni e altri generi di pericoli che popolano i sette mari. Il committente, l'Office of Naval Research (ONR), ha commissionato la fornitura a Northrop Grumman.

L'accordo, dal valore di 98 milioni di dollari, prevede che Northrop Grumman offra entro i succitati 18 mesi una dimostrazione dinamica e "in tempo reale" della nuova arma, espressamente pensata per la dotazione delle navi dalla classe fregata in su. Secondo le precedenti raccomandazioni dell'ONR, i laser navali dovrebbero fare uso delle stesse montature dei cannoni automatici attualmente in dotazione alla marina, note come Phalanx e soprannominate dai marinai "R2-D2".

Gli R2-D2, che come il celebre robot cinematografico di Star Wars (conosciuto in Italia come C1-P8) sono in grado di ruotare per meglio prendere la mira prima di fare fuoco, sono dotati di sufficiente precisione per colpire eventuali missili e mezzi aerei in arrivo, oltre ai ben più probabili pericoli di imbarcazioni nemiche dirette contro il bersaglio.
Tra gli svantaggi non da poco dei cannoni da 20 mm c'è il fatto che per alimentarne la potenza di fuoco occorre una opportuna dotazione di proiettili, una dotazione che occupa spazio e che prima o poi si esaurisce. Un cannone laser non ha ovviamente il problema dello svuotamento dei magazzini per le munizioni, senza contare il fatto che tali munizioni (nell'eventualità in cui occorresse fare fuoco non in mare ma sulla costa) possono avere effetti collaterali anche dopo essere stati sparati.

In quanto alla potenza necessaria per alimentare gli R2-D2, infine, le attuali componenti della flotta della US Navy dovrebbero essere più che ben equipaggiate per fornire sufficiente energia elettrica alle armi spara-laser. Northrop dice che i suoi sistemi energetici sono dotati di una efficienza del 20 per cento, per cui una torretta da 100 kilowatt necessiterebbe di un generatore da 500 kilowatt. La FFG 7 Oliver Hazard Perry, la più piccola fregata specificata dall'ORN, è attualmente dotata di 4 generatori da 1 megawatt, più che sufficienti ad alimentare i nuovi sistemi laser in via di sviluppo.

Alfonso Maruccia
26 Commenti alla Notizia USA, R2-D2 per la Marina
Ordina
  • .. ad una quota più alta passa un aereo di linea? o guarda caso colpisci un satellite?
    Almeno i proiettili ricadono
    non+autenticato
  • i proiettili ricadano.
    E i fasci laser perdono potenza con la distanza, come un proiettile perde "energia cinetica" (aka velocità) con la distanza!

    Ma secondo voi questi fasci laser viaggiano all'infinito?? Già ci vorrà una potenza mostruosa per farli funzionare a corto raggio, figurati per beccare un aereo ad alta quota!
    I loro target sono molto più vicini.... quindi parlare di satelliti o aerei di linee non ha senso.

    E poi servono per sostituire i Phalanx di autodifesa della navi, ergo avranno un raggio d'azione limitato. Non stiamo mica parlando di una cannoniera della 2° guerra mondiale!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Simone
    > .. ad una quota più alta passa un aereo di linea?
    > o guarda caso colpisci un satellite?
    > Almeno i proiettili ricadono

    Basta implementare un sistema di "messa a fuoco" in modo che a distanze diverse dall'obiettivo l'energia sia molto minore.

    Certo per beccare un satellite ci vuole una sfiga notevoleSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciano
    > Basta implementare un sistema di "messa a fuoco"
    > in modo che a distanze diverse dall'obiettivo
    > l'energia sia molto
    > minore.
    Semplicemente basta l'attraversamento dell'atmosfera e delle varie polveri in sospensione per far perdere potenza al raggio laser. Sono vent'anni e passa che buttano soldi nel "pozzo senza fondo" della ricerca dei laser di potenza da usarsi come armi. E' uno di quei temi tanto cari ai militari che hanno letto tanta fantascienza da ragazzi...Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: OldDog
    > Sono vent'anni e passa che buttano soldi
    > nel "pozzo senza fondo" della ricerca dei laser
    > di potenza da usarsi come armi. E' uno di quei
    > temi tanto cari ai militari che hanno letto tanta
    > fantascienza da ragazzi...

    LOL... infatti!
    Gli rode talmente tanto che in pieno 21° secolo siamo ancora senza armi laser veramente diffuse, che stanno spingendo al massimo con investimenti e ricerca per poterne montare almeno qualcuna, efficiente o no che sia.
    Così da poter dire: "Finalmente siamo nel futuro, gente!"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Drummer
    [...]
    > LOL... infatti!
    > Gli rode talmente tanto che in pieno 21° secolo
    > siamo ancora senza armi laser veramente diffuse,
    > che stanno spingendo al massimo con investimenti
    > e ricerca per poterne montare almeno qualcuna,
    > efficiente o no che
    > sia.
    > Così da poter dire: "Finalmente siamo nel futuro,
    > gente!"

    Il "rail gun" esiste gia' da un po', le munizioni sono leggere e poco costose, ma l'effetto e' devastante visto che i limiti dell'accelerazione a cui il proiettile e' sottoposto sono limitati solo dalla quantita' di carica (elettrica) usata. In via del tutto teorica il proiettile potrebbe raggiungere velocita' ragguardevoli e raggiungere bersagli situati oltre i 10km di quota.

    I laser come sistemi antimissile li stanno sperimentando pure gli israeliani: avevano bisogno di qualcosa che fosse "veloce" a colpire e non avesse problemi con errori di mira, poi ci sono le stampanti a getto di piombo... tecnologia simile a quella di una testina a getto d'inchiostro, ma invece di stampare buca.

    Il volume di fuoco dipende dalle dimensioni della matrice, ma considerato che puo' "scaricare" un cubo di 10*10*100 proiettili in 10 secondi, il risultato e' quasi 20 volte quello di una vulcan che ha solo "6" canne.
    E non richiede la manutenzione di una vulcan.
    La cosa piu' affascinante e' che modulando in modo opportuno il fuoco puo' produrre sciami di proiettili ad hoc in base al tipo di bersaglio da colpire.

    Mi spiace non poter pubblicare i link, ma non e' difficile trovare dei filmati su Youtube tanto del laser quanto della "stampante". Per il rail-gun invece ci sono molti articoli e qualche filmato dei test.

    Buon divertimento
  • - Scritto da: Guybrush
    > poi ci sono le stampanti a getto di piombo...
    > tecnologia simile a quella di una testina a getto
    > d'inchiostro, ma invece di stampare buca.
    >

    Intendevi questa ?
    http://www.youtube.com/watch?v=xe-QP8s1ZJc
    la propulsione é elettomagnetica e ogni canna ha più di un colpo.

    non+autenticato
  • anche questa è un arma terribileSorride

    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciano
    > - Scritto da: Guybrush
    [...]
    > la propulsione é elettomagnetica e ogni canna ha
    > più di un
    > colpo.

    Elettromagnetica? A me pare faccia sempre "bang", ma non e' che sia espertissimo.

    Il sistema che mi hai mostrato e' a canna fissa, quello che ricordo io ha canna e caricatore uniti. Quando ricarichi l'arma sostituisci anche la canna. La parte posteriore della canna ospita i proiettili che sono senza bossolo e vengono "accesi" in sequenza tramite un impulso elettrico.

    L'accensione e' controllata elettronicamente e l'utente deve solo mirare e decidere quanti colpi sparare con un click.

    La cosa divertente e' che con apposito lettore di impronte digitali solo il proprietario puo' sparare con l'arma.
    Per cui certi film in cui il cattivo perde l'arma e il buono la raccoglie e gli spara potrebbero diventare d'epoca.


    --
    GT
  • - Scritto da: Guybrush
    > Il sistema che mi hai mostrato e' a canna fissa,
    > quello che ricordo io ha canna e caricatore
    > uniti. Quando ricarichi l'arma sostituisci anche
    > la canna. La parte posteriore della canna ospita
    > i proiettili che sono senza bossolo e vengono
    > "accesi" in sequenza tramite un impulso
    > elettrico.

    Per la propulsione hai ragione ogni canna comunque ha più di un proiettile.
    Esistono già i prototipi ad impulso elettromagnetico, vedi questo.
    http://www.youtube.com/watch?v=HyAl9qK3Rlg

    > La cosa divertente e' che con apposito lettore di
    > impronte digitali solo il proprietario puo'
    > sparare con l'arma.
    > Per cui certi film in cui il cattivo perde l'arma
    > e il buono la raccoglie e gli spara potrebbero
    > diventare d'epoca.

    Ma troveranno nuovi modi di falsificare l'impronta e incolpare un'altra persona.Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Drummer
    > [...]
    > > LOL... infatti!
    > > Gli rode talmente tanto che in pieno 21° secolo
    > > siamo ancora senza armi laser veramente diffuse,
    > > che stanno spingendo al massimo con investimenti
    > > e ricerca per poterne montare almeno qualcuna,
    > > efficiente o no che
    > > sia.
    > > Così da poter dire: "Finalmente siamo nel
    > futuro,
    > > gente!"
    >
    > Il "rail gun" esiste gia' da un po', le munizioni
    > sono leggere e poco costose, ma l'effetto e'
    > devastante visto che i limiti dell'accelerazione
    > a cui il proiettile e' sottoposto sono limitati
    > solo dalla quantita' di carica (elettrica) usata.
    > In via del tutto teorica il proiettile potrebbe
    > raggiungere velocita' ragguardevoli e raggiungere
    > bersagli situati oltre i 10km di quota.
    >
    >
    > I laser come sistemi antimissile li stanno
    > sperimentando pure gli israeliani: avevano
    > bisogno di qualcosa che fosse "veloce" a colpire
    > e non avesse problemi con errori di mira, poi ci
    > sono le stampanti a getto di piombo... tecnologia
    > simile a quella di una testina a getto
    > d'inchiostro, ma invece di stampare buca.
    >
    >
    > Il volume di fuoco dipende dalle dimensioni della
    > matrice, ma considerato che puo' "scaricare" un
    > cubo di 10*10*100 proiettili in 10 secondi, il
    > risultato e' quasi 20 volte quello di una vulcan
    > che ha solo "6"
    > canne.
    > E non richiede la manutenzione di una vulcan.
    > La cosa piu' affascinante e' che modulando in
    > modo opportuno il fuoco puo' produrre sciami di
    > proiettili ad hoc in base al tipo di bersaglio da
    > colpire.
    >
    >
    > Mi spiace non poter pubblicare i link, ma non e'
    > difficile trovare dei filmati su Youtube tanto
    > del laser quanto della "stampante". Per il
    > rail-gun invece ci sono molti articoli e qualche
    > filmato dei
    > test.
    Guarda, di prototipi ne trovi a badilate. Che siano armi più efficaci ed economicamente convenienti di quelle attuali è tutto da vedere. Hai presente che cannoncini montano i più recenti caccia occidentali? Armi non molto diverse dai Vulcan usati nella guerra del Vietnam trent'anni fa. Fucili caseless? C'erano i prototipi mentre io facevo il servizio militare: era il 1983 - oltre 25 anni fa e ancora non sono in carico ai reparti da nessuna parte. Per quale ragione non hanno ancora "sfondato"? Problemi tecnici a parte, nella maggior parte dei casi si uccide benissimo un nemico anche con un fucile d'assalto tipo AR70 5.56 (un'arma nata negli anni 70).
    Scenosi i progetti del "soldato futuro", peccato che sul campo siano in ritardo di dieci anni, tra il peso delle batterie e altre "banalità" trascurate.Sorride
    non+autenticato
  • Sbaglio o devo intendere che vengono usati 4 generatori da 1Mw con efficenza 20%? E il resto dell'energia dove va a finire? Calore? Che spreco. Se così fosse, non sarebbe il caso di installare generatori più efficenti?
    non+autenticato
  • scusami ma l'articolo era chiaro...
    le TORRETTE hanno una efficenza del 20%
    Per produrre un raggio da 100kw di potenza ne serve 500kw di alimentazione...
    La fregata dell'articolo è dotata di 4 generatori da 1Mw l'uno solo per il suo sostentamento (attuale) delle attrezzature. Non che verranno utilizzati 4 generatori con una efficienza del 20%!

    L'efficienza era riferita alla torretta laser non ai generatori...
    non+autenticato
  • Esattamente, sembrava chiaro anche a meA bocca aperta
  • - Scritto da: execcr
    > scusami ma l'articolo era chiaro...
    > le TORRETTE hanno una efficenza del 20%
    > Per produrre un raggio da 100kw di potenza ne
    > serve 500kw di
    > alimentazione...
    > La fregata dell'articolo è dotata di 4 generatori
    > da 1Mw l'uno solo per il suo sostentamento
    > (attuale) delle attrezzature. Non che verranno
    > utilizzati 4 generatori con una efficienza del
    > 20%!
    >
    > L'efficienza era riferita alla torretta laser non
    > ai
    > generatori...

    Chiaro.

    Anche se i generatori (motori termici s'intende), pur se realizzati con la meglio tecnica, difficilmente arrivano al 35% di efficienza.
    non+autenticato
  • "Anche se i generatori (motori termici s'intende), pur se realizzati con la meglio tecnica, difficilmente arrivano al 35% di efficienza."

    40 - 55% di efficenza per i motori termoelettrici (a seconda delle dimensioni .... + grande è meglio è)
    Mentre se in cogenerazione (cosa molto classica nelle navi) ... fino all'85%

    35% è l'efficenza di un motore diesel ...
    non+autenticato
  • L'efficenza del 20% credo sia riferita alla torretta.
    Cioeè la torretta emette 100Kw ne assorbe 500Kw -> il motore che eroga corrente ne produce 500Kw ma consuma, con una efficenza del 35%, 1430Kw circa.
    IMHO
    non+autenticato