Windows, difficoltà in Corea

Un'azienda locale impone il proprio marchio "Window" e si appresta a denunciare Microsoft chiedendo danni per l'uso del termine Windows nei manuali tecnici del sistema operativo

Seoul (Corea del Sud) - Yangji è una società che produce articoli di cancelleria, agende, rubriche, diari e via dicendo. Dopo una lunga battaglia giudiziaria e due processi, la società coreana ha vinto una causa contro Microsoft che aveva chiesto la sospensione dell'uso del trademark "Window" in possesso di Yangji dal 1980, prima del lancio del sistema operativo dell'azienda di Redmond.

In questa situazione, resa più complicata dal fatto che nella fonetica coreana la pronuncia del termine Windows è identica a quella del termine Window, Yangji sembra sia ora decisa a tornare in tribunale, questa volta per propria iniziativa e per chiedere che Microsoft non possa utilizzare il trademark del proprio sistema operativo sui manuali tecnici che intende diffondere in Corea del Sud. Secondo Yangji, infatti, nei manuali il trademark utilizzato è il proprio?
TAG: domini