Giorgio Pontico

LibertÓ vigilata per il ladro dei Guns

Aveva condiviso parte dell'ultimo disco della band. Condannato a un anno di libertÓ vigilata e a parlare bene del copyright

Roma - Se la caverà con un anno di libertà vigilata Kevin Cogill, 27enne di Los Angeles riconosciuto colpevole di aver regalato agli utenti l'ultimo album dei Guns N'Roses.

La scorsa estate Cogill aveva caricato su un sito web 9 tracce di Chinese Democracy, che sarebbe dovuto uscire qualche mese dopo. Inizialmente rischiava dai tre ai cinque anni di reclusione, una multa e un risarcimento che la RIAA aveva stimato equivalente a 2,2 milioni di dollari.

Le autorità federali di Los Angeles hanno annullato la sanzione di 371mila dollari inflitta al giovane in cambio dell'impegno di quest'ultimo a collaborare per almeno due mesi in campagne anti-pirateria musicale.
Il pubblico ministero Kevin Missakian ha dichiarato che l'opera pro-copyright di Cogill consisterà in una serie di comunicati televisivi e radiofonici in cui parlerà dell'importanza di proteggere i detentori dei diritti: "Il governo - ha spiegato Missakian - è soddisfatto della sentenza, anche se auspicava che il condannato passasse del tempo in carcere per dare un messaggio più chiaro".(G.P.)
7 Commenti alla Notizia LibertÓ vigilata per il ladro dei Guns
Ordina