Federica Ricca

La crisi colpisce le console

Sony e Nintendo pubblicano i dati di vendita e profitti. Nintendo perde il 60 per cento

Roma - Nintendo sembra vivere le conseguenze della crisi economica. Sono stati pubblicati i dati che riguardano i risultati della società per il trimestre fiscale aprile-giugno e i numeri della vendita di console Wii. I profitti sarebbero diminuiti del 60 per cento in un anno. L'utile netto dell'azienda sarebbe sceso dagli oltre 100 miliardi di Yen del 2008, agli attuali 42.

A causare la brusca frenata, oltre al mutato valore dello Yen, è stata la diminuzione delle vendite di Nintendo DSi. Ma a subire il colpo più pesante è stato Nintendo Wii, le cui vendite sono crollate passando da 5 milioni a 2 milioni in un anno.

Per la prima volta, dunque, a tre anni dal suo lancio il prodotto di punta della casa nipponica subisce una flessione delle vendite.
Ma anche le vendite della linea Nintendo DS non sono state soddisfacenti. Nel periodo aprile-giugno sono stati venduti quasi 6 milioni di unità, 3 dei quali costituiti dalla più recente DSi. Una flessione pari a un milione di pezzi rispetto all'anno precedente.

Probabilmente, sulle vendite delle console handheld ha inciso la diffusione di iPhone, che proprio in questi giorni ha messo a disposizione degli utenti di App Store alcuni giochi tra cui Resident Evil 4.

Non è un periodo roseo neanche per Sony, che ha appena annunciato di aver chiuso il trimestre in rosso per 390 milioni di dollari. Le console di Playstation 3 vendute sarebbero passate da 1,6 milioni ad 1,1, mentre PSP è passata dai 3,7 milioni del 2008, agli 1,3 di quest'anno. (F.R.)
Notizie collegate
  • AttualitàPSP, obiettivo iPhoneSi ritorna a parlare di una versione della console portatile di Sony dotata di funzionalità da telefonino. La molla che spinge lo sviluppo sarebbe la presenza sul mercato dello smartphone con la Mela
  • AttualitàNuova Xbox? Non proprio Alcune dichiarazioni di Steve Ballmer lasciano intendere chissà cosa. Poi Microsoft interviene per chiarire
  • AttualitàIl futuro del gaming? Ubiquo e ultracostosoI protagonisti di settore sostengono che entro breve creare un videogioco avrà esattamente gli stessi costi delle produzioni cinematografiche. Più vicina anche una "iPhone-console"
43 Commenti alla Notizia La crisi colpisce le console
Ordina
  • "PSP è passata dai 3,7 milioni del 2008, agli 1,3 di quest'anno."

    Si, ma il 2008 e' finito, mentre il 2009 e' a meta', non potete paragonare mele e pere.
    E fatela questa conversione yen euro che non e' cosi' faticosa....
    non+autenticato
  • Le voci di un taglio del prezzo di PS3 in Autunno e/o del rilascio di PS3 Slim sono state negli ultimi mesi sempre più insistenti, e pure per Wii ci si aspetta un taglio, per ampliarne il mercato a chi non è disposto a pagarla il prezzo attuale (considerando anche che se si aggiungono controller per giocare in compagnia, WiiMotion+ e Balance Board il prezzo lievita parecchio), le console stanno raggiungendo la saturazione per le loro attuali fasce di prezzo. Aggiungiamo la crisi e un'Estate torrida, ma che già in tarda Primavera si è anticipata con diversi periodi torridi che invitavano a cercare refrigerio nel tempo libero, non certo a giocare in casa coi videogiochi, e la flessione delle vendite si spiega benissimo, ma non è comunque solo la crisi, le vendite nel suo periodo più nero andavano più che bene.
    non+autenticato
  • La crisi mondiale è responsabile solo in parte.

    L'iPhone e l'iPod Touch sono la spina nel fianco:

    http://www.appleinsider.com/articles/09/07/30/nint...
    Pare che l'iPhone sia più potente non solo della PSP, ma anche della Wii.

    http://www.nytimes.com/reuters/2009/07/30/business...

    Per chi non mastica l'inglese:

    http://www.macitynet.it/macity/aA39158/nintendo_ip...
    ruppolo
    33146
  • DS =! Wii.

    Detto questo, una Ferrari è più potente di una Punto, ma non ho bisogno di una Ferrari per giocare a Cooking Mama. La vera forza della Nintendo ormai sono i classici (ringraziando il cielo li fanno ancora) e i giochini da famiglia come Brain Training e Wii Sports. A meno che la Apple non entri nel gaming e acquisti i diritti di almeno The Legend of Zelda... beh, ho seri dubbi che possa avere lo stesso successo. Soprattutto se mi paragoni un apparecchio che trovo a 80 euro neanche con uno che ne costa più di 600...
  • no scusate ma la gente normale non guadagna 4000 euro al mese... se deve tagliare, i Videogame e frivolezze varie sono le prime cose o mi sbaglio?Come fanno a nn capirlo?la massa dei ricchi si va esaurendo quindi o tirano fuori la Play4 e giu che chi non è toccato dalla crisi compra o abbassano Wii e play3 (io a 200euro la prenderei anche...e ho gia PC e play2) o si tengono le loro giustificata flessione..ho sempre detto che per fare il guru dei genii di WallStreet basta un teenager con le idee chiare, qualche giorno fa lo hanno anche fatto...poi lo schiaramento PC-console mi fa ricordare "la mia guerra" ZX spectrum - CB64...non cambiamo mai, destra sinistra, inter-juve-milan, l'uomo se non si schiera non è contento...la console e' comodità(con i suoi costi), il pc è liberta'(con i suoi costi) fate la vostra scelta e chi puo' le prenda entrambe è questione di filosofia di vita.io potessi le avrei tutte Wii,psp,ps3,xbox,PC pompone, voi no?ciao. w il mondo digitale, dove tutto sono serie di 1 e di 0.
  • E' perfettamente fisiologico un crollo delle vendite simile e Nintendo se l'aspettava. Infatti sono pronti per il 2010 titoli sensazionali per Wii come Mario Galaxy e per il DS è in via di lancio Scribblenauts il miglio gioco presentato all'E3. Le vendite Nintendo sono comunque superiori a quelle Sony anche se la casa nipponica è calata del doppio. Poi non avede detto che PS2 vende più di PSP e PS3 il che è MOLTO grave.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)