Mauro Vecchio

BSkyB, tre dimensioni per un canale

Una programmazione tutta in 3D: vedere per credere, annuncia l'emittente

Roma - Sarà britannico il prossimo primato nella corsa alla televisione del futuro: il primo canale europeo offerto interamente in 3D. Ad annunciarne il lancio entro il 2010 è stata BSkyB che ha profilato una ricca programmazione a base di film, spettacoli ed eventi sportivi, tutti da gustare in tre dimensioni. Una fruizione del tutto diversa da quella attuale, definita dal managing director Sky Brian Sullivan "un'esperienza autentica, da vedere per credere".

L'innovazione dell'emittente satellitare è parte integrante dei suoi servizi in HD, recentemente cresciuti fino a sfondare la quota di 1,3 milioni di abbonati, grazie anche al calo dei prezzi dell'hardware necessario alla ricezione. I box di Sky+ HD saranno capaci di supportare la nuova tecnologia tridimensionale, evitando ai suoi utenti di eseguire l'upgrade, ma il passaggio non sarà privo di costi, per ora anche abbastanza onerosi.

In una recente dimostrazione del nuovo formato, BSkyB ha utilizzato un apparecchio TV Hyundai che può essere acquistato per la cifra di 2.500 sterline Servirà, dunque, una 3D-ready TV, da guardare con occhiali speciali, anche se il broadcaster britannico ha ammesso la speranza di poter commercializzare entro il prossimo anno i nuovi modelli, ad un costo non di molto superiore a quello di uno schermo al plasma HD.
Intanto, l'azienda ha già in archivio i primi contenuti da offrire alla sua audience, registrati in 3D utilizzando un paio di camere HD per ottenere due flussi video separati. Ad abbandonare per primi le due dimensioni sono stati il Lago dei Cigni eseguito dall'English National Ballet e il test match di rugby tra Inghilterra e Nuova Zelanda dello scorso novembre. Per i più curiosi, c'è un video YouTube che mostra una demo esplicativa della nuova tecnologia, a tratti inguardabile senza gli occhiali speciali che segneranno la televisione che verrà. (M.V.)
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia BSkyB, tre dimensioni per un canale
Ordina
  • Una parte della popolazione non sopporta la tecnologia basata su anaglifi (2 immagini contenporanee fuse insieme ma separate dal filtro del colore), perchè geneticamente no predisposta, altri con difetti visivi non ne possono usufruire, insomma non è per tutti.

    Siamo alla frutta, il 3d sopperisce alla mancanza di idee sui contenuti ormai.

    La televisione è sempre più penosa.
    non+autenticato
  • Guardare per credere:

    http://www.youtube.com/watch?v=89cGA4-yPRw

    Dovrebbe funzionare anche senza occhiali speciali, semplicemente facendo gli occhi strabici. Con me non funziona, mi fa solo male ai muscoli degli occhi. Provate e riferite. Geek
    non+autenticato
  • Funziona meglio con questo.

  • Una volta che si è condannati ad usare occhiali speciali, il sistema perfetto e molto più economico era quello di alternare il seganle video L/R ad ogni fotogramma, da osservare con occhialini oscuranti alternativamente l'occhio (R/L) cui non compete la visione in quel momento. Occhialini del genere sono composti da due lamine di cui una polarizata orizzontalmente e l'altra a polarizzazione alternativa orizzpntale /verticale attivata da segmale radio (WiFi). Notare che tale sistema è già statp realizzaro da anni a costo aggiuntivo irrisorio, e l'effetto , visto personalmente, è ineccepibile...
    Oltre tutto la sottilissima doppia lamina è sovrapponibile a normali occhiali da vista.
    non+autenticato
  • Beh, loro intanto trasmettono in 3d, sicuramente le uscite del decoder saranno compatibili con entrambe le principali tecnologie per il 3d domestico, se non ho frainteso sono due segnali fullHD standard.

    Quelli del video dalle dimensioni mi sembrano occhialini polarizzati, quindi idem la tv, ma se vuoi usarlo con quelli sincronizzati basta avere la tv giusta.

    Poi non sarei così sicuro di quale dei due è più economico, da una parte hai il costo dei filtri sullo schermo e dello schermo stesso (è a risoluzione doppia!), ma dall'altra c'è quello degli occhialini, che non so quanto sia al paio, e te ne serve uno per spettatore.
    non+autenticato
  • Dimenticavo, se intendevi utilizzare gli occhialini sincronizzati su una tv normale, lo vedo poco fattibile: devi ricavare la sincronia corretta (che con tutto il post-processing che fanno le TV moderne non è detto sia facile) ed ottieni immagini a 12fps, decisamente pochi!
    non+autenticato
  • L'applicazione che avevo visto io su PC consisteva di un source DVD con i fotogrammi alternati come detoo, e di un paio di occhialini a polarizzazione controllata via BluToth (non WiFi, scusate) ovviamente gestiti da un minuscolo chip alloggiato dentro la montatura ed alimentato da una piletta da orologio. Il segale di sincronismo era prelevato da una specie di adattatore intelligente, applicato sull'uacita VGA, alimentato via USB, in grado di inviare i segnali di sincro L/R agli occhialini.
    Il costo: ho detto irrisorio ma non ricordo esattamente quanto, si trattava comunque di poche decine di euro comprendente due occhialini e 4 DVD con contenuti dimostrativi e film di repertorio oltre che opportuno SW.
    Tengo a precisare che lo sfarfallio dovuto ai 12+12 frames/sec evidenziato da nexor era assolutamente sopportabile, ma la considerazione va fatta sui 50 ovvero 25+25 frames, per non parlare dei 100 f/ps forzati, degli attuali ricevitori TVC, forniti a volontà di costosi pasticci e contropasticci per lo più inutili od ininfluenti, e guarda caso l'inutile 100 f/ps in questo caso tornerebbe a fagiolo...
    non+autenticato
  • Il sistema degli shutter glasses che dici te ha il difetto di far venire dei gran mal di testa a molta gente a causa dello sfarfallio, e poi gli occhialini non sono propriamente economici, costano ognuno qualche decina di euro

    Con il sistema della tv polarizzata invece non hai alcun sfarfallio, gli occhialini costano pochissimo perchè hanno solo due filtri polarizzati per lente e non hanno parti elettroniche, così non si scaricano mentre ti stai guardando il film...
    L'unico problema è come già detto nell'altro post che la tv 3d costa di più, ma tieni presente che se vuoi avere con gli shutter glasses un video decente senza sfarfallii devi comprarti degli lcd da più di 100Hz di frequenza di refresh, tipo quelli che danno con nvidia 3d vision, che costano un botto
    non+autenticato