Cellulari, le brevissime di oggi

Wind: Mappe a 4 centesimi al kilo-byte - Antenne per cellulari sì, e senza freni - Forse i Giochi Olimpici sul cellulare

Wind: Mappe a 4 centesimi al kilobyte
E' partito il servizio Mappe di Wind che consente agli utenti mobili di ricevere direttamente su telefonino la cartina topografica di una data zona, inserendo semplicemente un indirizzo di partenza. Il servizio è corredato da opzioni per la ricerca di aziende e attività commerciali, per il calcolo delle distanze tra località e in alcuni casi anche ad informazioni sulla circolazione stradale.
Per accedere al servizio bisogna collegarsi al sito Wap (http://wap.libero.it) ed è consigliato l'uso di terminali evoluti come il Nokia 7650. Il costo del servizio è quello della navigazione WAP e GPRS di Wind: 4 centesimi di euro IVA inclusa per ogni kilobyte scaricato, ovvero la stessa tariffa anche di TIM, che è di un centesimo più cara della tariffa di Vodafone Omnitel.

Antenne per cellulari senza freni
Un comune non può opporsi all'installazione di antenne per telefonini se non per tutelare la salute fisica dei cittadini. Per cui le aziende della telefonia mobile sono di fatto libere di... deturpare città, parchi cittadini e paesaggi con i loro tralicci. Secondo il Consiglio di Stato, addirittura: "non assumendo carattere ostativo le specifiche destinazioni di zona, neanche quelle riguardanti il verde pubblico, rispetto ad impianti di interesse generale, quali quelli di telefonia mobile, che presuppongono la realizzazione di una rete che dia uniforme copertura al territorio".
La sentenza del Consiglio di Stato segue quanto già espresso negli ultimi mesi da diversi Tribunali Amministrativi Regionali, che hanno sempre dato ragione alle aziende di telefonia mobile.

Olimpiadi sul cellulare? Forse
Le prossime olimpiadi del 2004 potrebbero arrivare anche su Internet e sui cellulari europei. In questa direzione si stanno muovendo i boss del comitato organizzatore di Atene 2004 che hanno però avvertito che seppure l'iniziativa sta riscontrando importanti adesioni nel vecchio continente, felice di utilizzare i nuovi media per gli eventi sportivi, potrebbe creare problemi con la NBC, titolare dei diritti televisivi per gli Stati Uniti. In sostanza, è possibile che alla fine venga deciso di non offrire attraverso cellulari e Internet le immagini dell'olimpiade, per non creare problemi con gli accordi già intercorsi con i committenti.