Copertura ADSL? Uno sconforto

Ne parla un lettore che come tanti aspetta che nella propria zona sia messo a disposizione l'ADSL e che non ha intenzione di utilizzare una banda satellitare mono-direzionale in alternativa

Roma - Spett.le redazione di Punto Informatico,
non se ne può davvero più! Mi perdonerete se torno sull'annosa e fastidiosa questione della copertura ADSL nel nostro (Bel)Paese, ma davvero più passa il tempo e più mi sento preso in giro dal... mondo.

Come avrete certamente arguito, sono in attesa - come migliaia di altre persone incavolate proprio come me - di copertura ADSL. Bene, già qualche tempo fa apparve sul Vostro sito un articolo a proposito della famosa pagina di copertura pianificata di Telecom Italia (mi pare di ricordare fosse novembre), tra l'altro consultabile qui http://www.wireline.telecomitalia.it/gen/0,1271,14314,00.html?LANGCODE=I.

Per i più smemorati ricordo che nel periodo Novembre-Gennaio erano in previsione ben QUATTRO centrali su TUTTO il territorio nazionale... Ora a prescindere dalla "sottile" presa in giro c'era chi - come me o come altre persone sui vari newsgroup - sperava in una fase di assestamento seguita da un'altra di vera e propria copertura e c'era chi assicurava che in effetti per febbraio ci sarebbero stati un centinaio di nuovi comuni coperti.
Ed eccoci infatti a febbraio, come (quasi) ogni giorno controllo la pagina di nuove attivazioni e... Sorpresa! La pagina è stata aggiornata! Lo sconforto immantinente mi assale. Una. Una sola. Una sola centrale, e per di più prevista come coperta a gennaio 2003. Ora, se il mio calendario non sbaglia, gennaio è finito da approssimativamente 20 giorni e solo ora aggiornano la pagina?

Mi sento come al solito preso in giro (per usare un eufemismo), ma mi rintano nel mio angolino e torno a sperare... Cosa che ormai faccio da praticamente due anni a questa parte. Si dice che la speranza sia l'ultima a morire, ma temo che la mia sia ormai in via di estinzione...

Inizio - mio malgrado - a credere che siano vere le voci che sostengono che la copertura terrestre di ADSL sia terminata e che per i non coperti Telecom Italia stia per lanciare il pacchetto Netsystem. "ADSL Satellitare" la chiamano. E' già molto definirla "banda Larga". Ricordo infatti che le velocità sono sensibilmente inferiori (400kbit al massimo, e solo quando fa bel tempo..), che NON è flat, che il telefono è occupato causa necessità di usare il modem per l'upstream (tralasciamo per cortesia le connessioni bidirezionali, non sono Paperon de Paperoni).

Oramai telecom copre il 75% della popolazione (e chi frequenta it.tlc.telefonia.adsl sa benissimo come sono stati fatti questi "ottimistici" calcoli, consiglio di dare un occhio da quelle parti per rendersene conto), i restanti possono benissimo attaccarsi, o a limite attivarsi una bella HDSL - a traffico!- la cui copertura - guarda caso - è molto più ampia di quella ADSL e che comunque sta venendo continuamente ampliata.

Spero di ottenere presto delle risposte, ma soprattutto spero spassionatamente di sbagliarmi.
Saluti a tutti.
Samuele C.
TAG: adsl
158 Commenti alla Notizia Copertura ADSL? Uno sconforto
Ordina
  • Anche in provincia di Lodi attendiamo la copertura ADSL. In LODI città c'è copertura, qui a Massalengo, Pieve Fissiraga ed altri piccoli comuni no. Cosa possiamo fare?
    non+autenticato
  • Anche io abito nella tua stessa zona "Borgo San Giovanni" e ho lo stesso problema, ho messo di mezzo varie conoscenze in Telecom ma a quanto mi dicono sarà molto dura che venga fatto in questo anno .. continuano a proporti ADSL via satellite ma a me fa schifo ... che si può fare? ... sicuramente quando ci sarà copertura non la farò con Telecom.
    non+autenticato
  • sono un semplice utente della famigerata lobby guidata da telecom italia e che come tanti miei colleghi internettisti sempre in attesa della cosiddetta banda larga.........ora mi chiedo cosa possiamo fare.........be una piccola idea ce l'ho iniziamo a non pagare più le salassate che queste compagnie mandano.......sperando che si decidano a dare retta a noi semplici e speranzosi utenti
    non+autenticato
  • Ora... non per dire niente... ma se pure Telezozz abbassa (seppur di poco) i prezzi per l'ULL e gli allacci ADSL, perché gestori alternativi come Wind-Infostrada ecc. continuano a farci dannare per mesi e mesi per staccarci dall'ex monopolista???

    David


    http://wireline.telecomitalia.it/gen/0,1271,17176,...

    SERVIZI WHOLESALE NAZIONALI   


       SERVIZI DI RETE PER OPERATORI


    Significative riduzioni dei prezzi delle linee in ULL!

    Per favorire l'accelerazione dello sviluppo del mercato della Larga Banda, le condizioni economiche dell'offerta sono state notevolmente riviste.

    Shared access:
    Canone mensile Shared Access: le migliori condizioni economiche a livello europeo! Si passa da 4,34 euro a 2,80 euro (- 36%)
    Contributo di attivazione Shared Access: da 94,36 euro a 81,00 euro.
    Full Unbundling:
    Cospicua riduzione del canone mensile ULL per coppia simmetrica in rame per ADSL: da 12,60 euro a 11,10 euro
    Riduzione del contributo di attivazione per linea attiva: da 81,86 euro a 81,00 euro
    Riduzione di quasi il 74% del Contributo di qualificazione coppia singola per uso ADSL: da 39,51 euro a 10,37 euro.

    Inoltre, viene confermata la possibilità - alternativa alla co-locazione in sala interna - di adesione al Full ULL o allo Shared Access fruendo dell'offerta di co-locazione virtuale di Telecom Italia.


    L'offerta decorre dal 16 settembre 2002!

    http://wireline.telecomitalia.it/gen/0,1271,17176,...
  • Nessun contratto obbliga telecom italia a coprire il territorio nazionale al 100% col il servizio adsl...quand'era una azienda pubblica statale magari avrebbe avuto qualche dovere...ma ora che è privatizzata è un'azienda e se un azienda nn ritiene redditizio coprire certe zone non è certo obbligata a perderci dei soldi [vedi come fa fastweb ceh copre solo dove vuole lei]
    BATSA TIRARE I SOLITI SASSI ADDOSSO A TELECOM ITALIA.....se non fosse x telecom ora saremmo ancora senza telefono ;P
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > BATSA TIRARE I SOLITI SASSI ADDOSSO A
    > TELECOM ITALIA.....se non fosse x telecom
    > ora saremmo ancora senza telefono ;P

    Ecco un altro ignorante che crede che la Telecom abbia cablato l'Italia (se non addirittura inventato il telefono).

    Ti dò un indizio: SIP.


    Zeross
    1303
  • premetto che non sono colui che ha postato per primo ma intervengo per precisare:

    è pur vero che l' Italia è stata cablata da SIP (che era di stato) ma ora basta con questa storiella anacronistica.
    Lo Stato ha privatizato e vendendo ha guadagnato, questo ha comportato per il contribuente evitare aumenti di tasse nell' era della privatizzazione.
    Telecom oggi ha in mano un infrastruttura che di SIP ha solo l' ultimo miglio e solo su questo volendo ci si può recriminare qualcosa
    Per il resto Telecom oggi ha radicalmente cambiato il 90% di quella tecnologia ereditata da SIP, nuove le dorsali, nuove le centrali e tanto altro... quindi basta con le menate che Telecom deve dire grazie a ciò che era di SIP
    Se per questo Telecom dovrebbe non essere contenta di quanto ereditato da SIP infatti   si ritrova un pachiderma in risorse umane spesso del tutto inutili e impreparate.
    non+autenticato
  • Io pago lo stesso canone di uno che abita in una zona coperta da ADSL... anzi di più perchè per navigare decentemente ho fatto isdn. Quindi non raccontatemi storie. Visto che i soldi con cui pago la bolletta hanno lo stesso colore dei tuoi non vedo perchè non posso pretendere una copertura ADSL.

    Puoi pensare al canone come contributo che paghi per avere la linea e il costo delle telefonate in proporzione all'utilizzo della stessa. Bene allora io vorrei o uno sconto sul canone viste che le apparecchiature di Telecom alle quali sono attaccate sono potenti di quello che ha copertura, oppure la possibilità di avere una flat o un qualcosa del genere.

    Con il tuo ragionamento ti ricordo che neanche l'enel o la tua azienda del acqua/gas sono tenuti a raggiungere la tua abitazione. ok che sono servizi indispensabili, ma qui si raggiunge la presa in giro. Rendere attiva u7na centrale in adsl consiste nell'attaccare un DSLAM o come diavolo si chiama con tre quattro cavi a un rack e dare corrente.

    Quindi quello che devono fare è muoversi e non dirmi "tra tre mesi arriva" come mi sento dire da due anni,
    non+autenticato
  • > è pur vero che l' Italia è stata cablata da
    > SIP (che era di stato) ma ora basta con
    > questa storiella anacronistica.
    > Lo Stato ha privatizato e vendendo ha
    > guadagnato, questo ha comportato per il
    > contribuente evitare aumenti di tasse nell'
    > era della privatizzazione.

    CHE COOOSA?!?!?!?! Ma da dove arrivi?!Sorride
    Allora è x quello che la benzina, in quei tempi, arrivo quasi a 2100 lire, vero?! X ridurre le tasse ai contribuenti, certo...!

    > Telecom oggi ha in mano un infrastruttura
    > che di SIP ha solo l' ultimo miglio e solo
    > su questo volendo ci si può recriminare
    > qualcosa
    > Per il resto Telecom oggi ha radicalmente
    > cambiato il 90% di quella tecnologia
    > ereditata da SIP, nuove le dorsali, nuove le
    > centrali e tanto altro... quindi basta con
    > le menate che Telecom deve dire grazie a ciò
    > che era di SIP

    Beh, vorrei vedere! Ci mancava solo che non investisse in rinnovamenti tecnologici delle centrali (tra l'altro non ha fatto altro che acquistare vecchie tecnologie da AT&T Bell ed altri operatori americani... e si ostina ad utilizzare apparati Telettra e Italtel... bah!!! Ho lavorato come elettricista nelle centrali T.I. di tutto il Lazio, le ho viste le apparecchiature che usano... rispetto al resto d'Europa, tipo Francia, GB, Germania, stiamo indietro di dieci anni!)! Se non avessero mai investito una lira, a quest'ora stavamo ancora con il telefono a disco, e x chiamare mia zia in Argentina avrei dovuto ancora chiedere aiuto ad un operatore Italcable!

    > Se per questo Telecom dovrebbe non essere
    > contenta di quanto ereditato da SIP infatti
    >   si ritrova un pachiderma in risorse umane
    > spesso del tutto inutili e impreparate.

    Colpa sua! Poteva spendere qualche cosa in formazione interna, invece di continuare a spedire volantini a buffo x promuovere CAXXATE tipo Memotel, Servizio 5, ZeroEVai, ecc...! Quello che non mando giù, e che non digerisce la quasi totalità delle persone di questo paese, è perché diamine paghiamo ancora un canone fisso obbligatorio, solo per ricordarci che abbiamo una linea telefonica! Mentre nel resto d'Europa non si paga più da una vita, ad eccezione (mi pare) solo della Spagna, la cui società Telefònica s.a. però fa pagare molto meno di quanto gli dobbiamo mollare noi ogni due mesi a sua maestà Telecòma!

    PS: La prossima volta, firmati, x favore... mi piace sapere con chi interloquisco.
  • Tu amico mio non hai idea di che cavolate hai scritto, come si puo difendere telecom!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato
  • Tirare i soliti sassi???
    Sicuramente telecom italia non è obbligata a cablare ma dovrebbe essere obbligata a fornire ai suoi clienti dei servizi di qualita', cosa che non accade assolutamente.
    Telecom Italia butta un sacco di soldi in pubblicita' mentre dovrebbe investirli nella manutenzione dei suoi impianti per garantire un servizio continuativo ai clienti che tutti i bimestri pagano.
    Se tutti i soldi che telecom spende per spedirmi a casa tonnellate di volantini, oppure chiamate dalle sue operatrici per offrirmi opzioni di telefonia li spendesse in manutenzione sarebbe gia qualcosa.
    In quattro mesi mi sono partite 4 nt1 tutte bruciate da scariche provenienti dalla linea telefonica stessa e se conto i giorni di black out telefonico ti spaventi..
    Inoltre ho chiesto il rimborso dei giorni di disservizio......e lo sto ancora aspettando adesso...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Nessun contratto obbliga telecom italia a
    > coprire il territorio nazionale al 100% col
    > il servizio adsl...quand'era una azienda
    > pubblica statale magari avrebbe avuto
    > qualche dovere...ma ora che è privatizzata è
    > un'azienda e se un azienda nn ritiene
    > redditizio coprire certe zone non è certo
    > obbligata a perderci dei soldi [vedi come fa
    > fastweb ceh copre solo dove vuole lei]
    > BATSA TIRARE I SOLITI SASSI ADDOSSO A
    > TELECOM ITALIA.....se non fosse x telecom
    > ora saremmo ancora senza telefono ;P

    Scusa, ma quanto ti ha pagato la Telecom per dire tutte ste "...baggianate..."???Sorride
    O forse sei un suo dipendente/dirigente/quadro?

  • Io vorrei sapere, come si e' fatto a privatizzare un'azienda che di fatto è monopolista! Io mi sento rispondere che nella mia zona non si viene ad installare Adsl perchè siamo pochi e non conviene!! Bene allora come già affermato da qualcun'altro perchè io devo pagare la mia bolletta con annessi e connessi come chi abita a Milano? ADSL non è solo scaricare mp3, mpeg etc etc, è anche telelavoro, videoconferenze, soluzioni a distanza per portatori di handicap. Per un paesino che ha magari problemi di distanza da grossi centri, la banda larga risolverebbe tanti problemi. Ci si lamenta che le aziende non ci sono nei piccoli centri, certo se la prospettiva è quella di essere tagliati fuori dal mondo delle tlc nessuno verrà in un paese come il mio a fare la propria attività. Anzi essendo il mio paese vicino ad altri centri piu' grandi, aziende che erano sul nostro territorio se ne sono migrate in zone vicine dove questo e' possibile.
    Telecom moderna? Ma perchè non si va in Germania e si controlla a che prezzi viene distribuita ADSL ed a che velocita' va!
    Telecom non venga a voler vendere la connessione satellitare unidir camuffandola da ADSL-SAT ( ci prendono per il xulo ), non dica che le aziende hanno la possibilità di usare HDSL, ma quanto costa?

    TELECOM VERGOGNATI!!

    Minnozzi Giuseppe
    Petriolo (MC)

    ==================================
    Modificato dall'autore il 10/09/2004 11.06.05
  • Bella risposta da chi, come spesso accade in italia, ha un servizio, se lo tiene stretto, se ne frega degli altri e dice che in fondo "nessuno obbliga nessuno...".

    Immagino anche tu sia in politica..
    non+autenticato
  • E chiaro a tutti che telecom aggiorna le sue centrali per offrire adsl solo se ha ricevuto un certo numero di domande di allacciamento da quel distretto telefonico.
    Tempo fa lavorai a stretto contato con personale che ospitava nel suo ufficio un punto 187, una serie di box dotati di telefono e computer presieduti da signorine che chiamavano i vari utenti telecom per proporgli nuovi contratti o aggiornamenti.
    Proprio in quella occasione un responsabile mi confesso' che la telecom non affronta la spesa di aggiornamento delle sue centrali se non arrivcano richieste effettive di contratti adsl.
    E' ovvio che i contratti devono essere in numero sufficente a giustificare la spesa per l' aggiornamento.
    E' ovvio anche che telecom , cosi facendo ostacola l' espansione e lo sviluppo delle telecomunicazioni in italia.
    Si perche' l' adsl è solo uno dei tanti servizi che si possono ottenere dalla banda larga ( vedi fastweb ) quindi il cablaggio di tutte le localita' attualmente scoperte aprirebbe la strada a tutta una serie di servizi che si possono avere anche senza usare un computer ( tv via cavo, video comunicazione ecc ecc)
    Come se non bastasse l' organo preposto per monitorare questa situazione se ne frega altamente .....dicendo che le altre compagnie telefoniche non investono nello sviluppo delle reti telefoniche.
    Peccato che il detentore del monopolio sulle telecomunicazioni fisse sia ad oggi ancora telecom italia ed a parere mio il prezzo da pagare per questo monopolio dovrebbe essere quello di investire i proventi derivanti da questa situazione.
    abito in un paese di 2000 abitanti dove i cavi sono ancora sospesi ed esposti ad ogni genere di intemperia, e le centraline di zona sono ricoperte di cacca di piccione.
    Per poter attivare isdn ho dovuto cambiare numero telefonico ( hanno bypassato la centralina di paese e mi hanno reindirizzato su una centrale piu' moderna ) ho dovuto attendere diverse settimane e ad ogni temporale che Gesu Cristo ha mandato in terra la borchia isdn ( nt1 plus ) è passata a miglior vita costringendomi a blakout che vanno dai 4 agli 8 giorni.
    Siamo nel 2003, l' italia partecipa a progetti spaziali che si preparano a mandare l' uomo su marte ma non abbiamo il telefono a casa perchè qualcuno tiene il suo artiglio ben saldo sulle telecomunicazioni nel nostro paese...
    non+autenticato
  • Incredibile, se guardo nella copertura delle zone del lazio, trovo un elenco di comuni.... quelli non coperti sono i segnati in rosso, l'unico segnato in rosso, e' il comune di Cisterna di Latina, che vuol dire che non lo attivano piu'?
    gianni
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 32 discussioni)