Alfonso Maruccia

Netscape si reincarnerÓ

Marc Andreessen, uno dei principali fautori della rivoluzione del web, torna alla carica. Con l'obiettivo di sparigliare le carte del giÓ sovraffollato mercato dei browser

Roma - Marc Andreessen, team leader del seminale progetto Mosaic (il primo browser web della storia dei PC) e cofondatore di Netscape, sta per tornare sulla scena della "web economy" con un nuovo browser. Negli anni '90, prima che Microsoft cominciasse a integrare Internet Explorer su Windows, (Netscape) Navigator riuscì a conquistare il 90 per cento di un mercato che quasi non esisteva, e anche se attualmente un tale obiettivo sembra un po' fuori tiro per chiunque, la nuova avventura di Andreessen dovrebbe conservare la stessa tendenza alla grandeur tecnologica. Con un risultato finale, si spera, all'altezza delle aspettative.

L'entrata in gioco del principale protagonista del mondo dei sistemi operativi costrinse infatti Netscape a rilasciare il codice sorgente di Navigator per poi sparire dalla scena, con l'eredità tecnologica e "morale" della società ripresa in seguito e portata a grandi risultati da Mozilla. Nel frattempo Andreessen ha passato il tempo a investire nelle aziende della Silicon Valley, ma ora che - a suo dire - software come Firefox e IE hanno detto tutto quello che avevano da dire c'è spazio per un progetto scritto e ideato completamente ex-novo, un browser che non sia il risultato di una stratificazione successiva di modifiche come i suddetti Firefox e IE.

La società finanziata da Andreessen si chiama Rockmelt, e tra le poche informazioni note risulta il fatto che il nuovo browser impiegherà un framework di rendering completamente inedito, il primo sviluppato in oltre un decennio dopo che gli engine Trident (IE), Gecko (Firefox) e Webkit (Chrome, Safari) si sono (equamente?) spartiti i browser e il mercato.
"C'è ogni genere di cosa che si può fare in maniera differente se costruisci un browser dall'inizio", dice Andreessen, che grazie a Rockmelt si riunisce ai sui vecchi colleghi Tim Howes (ex CEO di Netscape) e Eric Vishria per mettere di nuovo insieme "un ottimo team" di lavoro. Che il team sia ottimo non c'è dubbio, a essere invece incerta è la possibilità che un nuovo browser, in uno zoo già sovraffollato di volpi, bussole, vocali giganti e palle multicolorate abbia qualcosa di davvero interessante da dire.

A parte il nuovo engine, infatti, i presupposti di "novità" che anima Rockmelt non sono affatto diversi da quelli che hanno portato al rilascio di Google Chrome. Quest'ultimo non è sin qui andato oltre qualche risicato punto percentuale, mentre la "vecchia" schiacciasassi Webkit/Firefox continua la sua ascesa trionfale a detrimento del pur sempre diffusissimo Internet Explorer.

Alfonso Maruccia
14 Commenti alla Notizia Netscape si reincarnerÓ
Ordina
  • Ma questi di Netscape stanno a scherzà! Dopo il 4.7 Netscape è M-O-R-T-O e non risorgerà.

    Attualmente abbiamo due stupendi browser, Chrome e Safari, addirittura migliori di FireFox nel rendering delle pagine (IE non lo tengo neanche in considerazione). Eppure non riescono a sfondare... e 'sti qui pensano di fare qualcosa di meglio? Illusi.

    Personalmente uso FF perché ho la possibilità di usare centinaia di add-on utilissimi (primo fra tutti AdBlock), penso però che non appena Chrome li implementerà cambierò browser.

    Netscape? Ma chi se lo c*ga!
  • - Scritto da: billgates
    > Ma questi di Netscape stanno a scherzà! Dopo il
    > 4.7 Netscape è M-O-R-T-O e non
    > risorgerà.
    >
    > Attualmente abbiamo due stupendi browser, Chrome
    > e Safari, addirittura migliori di FireFox nel
    > rendering delle pagine (IE non lo tengo neanche
    > in considerazione). Eppure non riescono a
    > sfondare... e 'sti qui pensano di fare qualcosa
    > di meglio?
    > Illusi.
    >
    > Personalmente uso FF perché ho la possibilità di
    > usare centinaia di add-on utilissimi (primo fra
    > tutti AdBlock), penso però che non appena Chrome
    > li implementerà cambierò
    > browser.
    >
    > Netscape? Ma chi se lo c*ga!

    Tu sei una cosa davvero strana! XD
    Shiba
    4062
  • Non capisco quale possa essere il ritorno e la sostenibilità economica di un progetto simile.

    Scrivere oggi da scratch un engine è un'impresa ad dir poco titanica, tanto per essere chiari google ("si google, hai presente la più grande azienda IT del pianeta..") non lo ha fatto e ha appoggiato chrome su un engine già stabile e performante (webkit)..

    Farlo per la gloria? ma..quella Andreessen l'ha già abbondantemente guadagnata!

    staremo a vedere..
    non+autenticato
  • Fosse vero ... Si potesse veramente tornare ad un browser essenziale senza fronzoli inutili e che non si pappi un sacco di ram!
    Ricordo che il vecchissimo Navigator dell'IBM che girava su OS/2 era una palla da schioppo.
    Purtroppo chi decide il mercato sono i ragazzini e le segretarie e ci tocca subire le quintalate di gadget e plugin.

    Ivo
    non+autenticato
  • beh ma i plugin (widget ed estensioni) non sono mica roba inutile? chiedi ad uno sviluppatore o ad un giornalista o ... a chi servono, se sono inutili!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gi.
    > beh ma i plugin (widget ed estensioni) non sono
    > mica roba inutile? chiedi ad uno sviluppatore o
    > ad un giornalista o ... a chi servono, se sono
    > inutili!

    Infatti sono utilissimi e poi se a uno non servono nessuno lo costringe ad installarli. Non capisco il problema...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Aieie Braso

    > Ricordo che il vecchissimo Navigator dell'IBM che
    > girava su OS/2 era una palla da
    > schioppo.

    Netscape Navigator era lento e pesante. Invece Web Explorer filava.
    non+autenticato
  • Ma di browser al limite dell'essenziale esistono eccome, ma il mondo tiene sempre puntati gli occhi sui magnifici 5 perchè offrono più funzioni. E per me è anche normale.
    Le funzioni inutili, come dici tu, mi fanno risparmiare tempo. Molto tempo.
  • > L'entrata in gioco del principale protagonista
    > del mondo dei sistemi operativi costrinse infatti
    > Netscape a rilasciare il codice sorgente di
    > Navigator per poi sparire dalla scena

    Detto così, sembra che la "superpotenza" MS portò in campo chissà cosa in grado di schiacciare Netscape.
    Semplicemente distribuì IE gratuitamente insieme a Windows e nessuno comprò più Netscape Navigator. Netscape finì per rendere prima gratuito anche lei il suo browser, ma non aveva molte altre fonti di guadagno come MS. Scacco matto. Su Wikipedia trovate altri dettagli di come MS diede vita a IE: http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_Internet_E...

    > engine Trident (IE), Gecko (Firefox) e Webkit
    > (Chrome, Safari) si sono (equamente?) spartiti
    > i browser e il mercato.

    Hai dimenticato Presto (Opera). OK, che in Italia non è molto considerato, ma in Europa ha una percentuale d'uso non trascurabile. Nelle statistiche di Statcounter risulta un 7% nella media del continente. In Germania, dove Firefox stravince, ha comunque un 4%, davanti a Safari e Chrome. In Russia è perfino in testa (36%), davanti a IE e Firefox, in maniera simile ad altri Paesi dell'est ed ex repubbliche sovietiche. Nel mondo (statistiche globali) figura complessivamente al terzo posto, con un 3% circa, circa come Safari e poco più di Chrome. Secondo Netapplications, è invece circa 2%, dietro al 2,6% di Chrome e 4% di Safari. Considerate anche le innovazioni che ha portato (uno dei primi ad usare i tab, salvataggio delle sessioni, resume dei download, blocco dei popup, mouse gestures, aveva il full page zoom già nel 2001, ecc ecc) credo che almeno una menzione, almeno in un sito di informatica, la meriti.

    > Google Chrome. Quest'ultimo non è sin qui
    > andato oltre qualche risicato punto percentuale,
    > mentre la "vecchia" schiacciasassi Webkit/Firefox
    > continua la sua ascesa trionfale a detrimento
    > del pur sempre diffusissimo Internet Explorer.

    A parte che Chrome usa Webkit... Da settembre 2008, Chrome ha raddoppiato i punti percentuali nelle statistiche di w3school ed è in crescita per tutti gli altri. Ormai ha il fiato sul collo di Safari... non mi sembra che si stia comportando così male, per un browser uscito da non molto, non preinstallato e col supporto le estensioni all'inizio.
    non+autenticato
  • Purtroppo (ma in alcuni casi, per fortuna) siamo in 4 gatti (cit.) a sostenere le virtù di Opera in Italia... Facciamocene una ragione. IMHO A livello di marketing hanno toppato alla grande, in passato. Ora è dura uscire dal guscio. (questa cosa penalizza noi utilizzatori in quanto spesso le applicazioni, toolbar etc, vengono sviluppate solo per IE o Ff)
    non+autenticato
  • Se ci fosse Xmarks per Opera già sarebbe un bel passo avantiCon la lingua fuori
    Ormai un browser non è adatto per me se non sincronizza segnalibri e password.
  • chissa se qualcuno ha letto il mio post su downloadblog. c'è esattamente la stessa cosa scritta. Sarà unn caso????

    http://www.downloadblog.it/post/10592/facebook-svi...
    non+autenticato
  • non vedo proprio le similitudini, o pensavi di avere lo scoop che andreesen sta sviluppando un browser nuovo? perché sai in rete non se ne parla
    non+autenticato