Alessandro Del Rosso

SSD di lusso per tutti

OCZ ha lanciato un disco a stato solido da 60 GB che pur utilizzando memorie di tipo SLC si rivolge espressamente al mercato consumer. Corsair ha invece svelato un nuovo disco della serie Extreme

Roma - Fino a poco tempo fa i dischi a stato solido con chip di memoria SLC (Single-Level Cell) avevano prezzi esorbitanti, decisamente fuori dalla portata del mercato consumer, ma la situazione sta cambiando rapidamente. OCZ Technology, ad esempio, ha introdotto un SSD SLC da 60 GB il cui rapporto prezzo/prestazioni viene definito il migliore sul mercato.

Il disco, che fa parte della famiglia di drive da 2,5 pollici Agility EX, ha un prezzo finale di 399 dollari e fornisce performance che possono raggiungere i 255 MB/s in lettura e i 195 MB/s in scrittura. Va però detto che queste sono le velocità di punta, anche dette burst: quelle in scrittura sustained, ovvero effettivamente sostenibili dal drive quando i dati non si trovano già nella cache, sono di circa 100 MB/s.

400 dollari per un disco da 60 GB non si può esattamente definire un prezzo "mainstream", ma solo un anno fa un SSD con queste stesse caratteristiche sarebbe costato oltre un migliaio di dollari.
"Sebbene i chip di memoria NAND flash SLC siano tradizionalmente più costosi di quelli MLC, essi forniscono vantaggi sia sul piano delle performance che su quello dei consumi" ha commentato Eugene Chang, vicepresidente OCZ. "Agility EX offre ai consumatori la soluzione di storage SLC più conveniente sul mercato, soprattutto in termini del costo totale di possesso".

Grazie all'impiego di un controller di ultima generazione coadiuvato da una cache di 64 MB, OCZ afferma che il proprio SSD fornisce elevate performance in tutti gli scenari d'uso e una elevata longevità. Dotato di una interfaccia SATA II, il drive di OCZ può essere utilizzato per aggiornare un preesistente PC desktop o portatile.

Negli scorsi giorni anche Corsair ha aggiornato la propria linea di SSD introducendo un nuovo modello Extreme della capacità di 256 GB. Le caratteristiche tecniche di questo drive, che a differenza di quello targato OCZ adotta le più economiche memorie MLC (Multi-Level Cell), restano simili a quelle del predecessore da 128 GB: formato da 2,5 pollici, interfaccia SATA II, cache da 64 MB e velocità massime sequenziali di 240 MB/s in lettura e 170 MB/s in scrittura. Velocità sustained e prezzo non sono stati ancora resi noti.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate